Tutti gli amici di Identità New York

La quinta edizione dell'evento di Eataly Manhattan non potrebbe avere luogo senza i nostri partner

07-10-2014
Giovedì 9 ottobre scatta a Eataly la quinta edizi

Giovedì 9 ottobre scatta a Eataly la quinta edizione di Identità New York. Grana Padano, sponsor dalla prima edizione, debutta quest'anno con Denny Imbroisi, giovane testimonial del Progetto Taglio Sartoriale Worldwide, selezionato a Identità Milano 2014

La quinta edizione di Identità New York scalda i motori. Il debutto di dopodomani, giovedì 9 ottobre, è anche quello della regione ospite, la Campania, attraverso il sapere di Rosanna Marziale da Caserta, a lezione con la friulano-americana Lidia Bastianich. È la promozione di un territorio ricco di eccellenze, con un programma nato dalla collaborazione di Unioncamere e Eataly New York. Anche quest’anno ci seguiranno con il loro prezioso supporto Expo 2015, Fipe, Ebnt Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, e Host, collaborazioni consolidatesi nel tempo.

Come quella dei main sponsor di sempre. Grana Padano, protagonista con le sue singolari stagionature a disposizione per gli chef, presenterà in degustazione Grana Padano agli aperitivi delle cene in Birreria e avrà il giovane testimonial del Progetto Taglio Sartoriale Worldwide, selezionato a Identità Milano 2014, Denny Imbroisi, creatore per l'occasione di un dolce a base GP straordinario. Dopo il dessert non mancherà il vero espresso all’italiana, nostro caffè ufficiale dell’evento americano fin dalla prima edizione: Lavazza. E’ previsto un appuntamento quotidiano alla fine di ogni lezione: l’espresso sarà servito nelle class e in chiusura delle due cene. Ma allday sarà possibile assaggiare dalla caffetteria in store tutti i nuovi prodotti.

Lidia Bastianich e il premio Lavazza ottenuto a Identità New York 2013. La cuoca friulana aprirà giovedì la quinta edizione

Lidia Bastianich e il premio Lavazza ottenuto a Identità New York 2013. La cuoca friulana aprirà giovedì la quinta edizione

Come sempre, le acque ufficiali dell’evento saranno S.Pellegrino e Acqua Panna, servite in ogni occasione di Identità New York. S.Pellegrino è ufficialmente l’acqua di Expo 2015 oltre che di Padiglione Italia. Esattamente come Birra Moretti, birra ufficiale di Expo 2015. A New York sarà presente con beer pairing sia alle lezioni sia in abbinamento a un piatto signature, servito nelle serate di venerdì e sabato alle cene in Birreria. Venerdì 10 la pasta di Monograno Felicetti sarà protagonista nel cooking show di Mario Batali e Davide Scabin, ennesima conferma di successo per questo ingrediente prodotto con grani selezionati e l’acqua pura di Predazzo, sede del pastificio trentino. Alla lezione seguirà un piatto firmato Scabin, ancora top secret. Lo scopriremo venerdì sera.

Non potevano mancare poi i vini della casa vinicola Mirafiore Fontanafredda, il Piemonte d’eccellenza nei calici di tutti i partecipanti di Identità NY, con una carrellata di prodotti dal progetto Vino Libero: barolo, barbera, dolcetto, gavi, moscato e tanti altri. Come lo scorso anno l’olio ufficiale dell’evento sarà invece rappresentato dal Consorzio dell’Olio Toscano, con l’obiettivo di promuovere in territorio americano la cultura dell’extravergine e confermare la collaborazione con l’alta ristorazione italiana e internazionale. Tasting oil a ogni lezione e in apertura di ogni cena.

Acque del congresso: Acqua Panna e S.Pellegrino, acque ufficiali anche di Expo 2015

Acque del congresso: Acqua Panna e S.Pellegrino, acque ufficiali anche di Expo 2015

Quest’anno, la bollicina ufficiale dell’evento è Franciacorta Docg Berlucchi. Brinderemo con lei alle lezioni e alle cene, in alternanza a una versione Brut-Rosè. Tra i fedeli amici vignaioli, anche l’azienda calabrese Ceraudo, pionieri dell’era biologica con estrema valorizzazione di vitigni autoctoni come gaglioppo e magliocco senza dimenticare la magistrale interpretazione dello chardonnay Imyr. I Marchiopolo wines, Ribolla Gialla e Poncale 2010, saranno abbinati ai piatti di Davide Scabin anche perché i soci del marchio, Edoardo Marchiorello e Paolo Meregalli, hanno appena aperto a New York il ristorante che vede lo stesso Scabin in cucina, Mulino a Vino, una sinergia straordinaria che già ha fatto parlare parecchio i media a New York City.

Last but not the least ,il caviale Calvisius di Agroittica, ingrediente protagonista con lo chef Massimo Bottura per una creazione segretissima e inedita, a base di caviale Russian Oscetra.  La nota di charme conclusiva è per le giacche impeccabili degli chef, create per l’occasione da Bragard.


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola