Dal sushi allo spanakorizo

La Guida online ai Ristoranti di Identità si arricchisce di 4 schede. E fa il giro del mondo

16-12-2015
L'aiutante di Nakazawa Dan, sushi master di Su

L'aiutante di Nakazawa Dan, sushi master di Sushi Nakazawa, uno dei ristoranti giapponesi più ambiti di New York. Stringe tra le mani un red cornetfish, pesce pregiatissimo che arriva direttamente dal Giappone. Sushi Nakazawa è una new entry della nostra guida di questa settimana, assieme a Confusion Lounge di Verona, Hytra ad Atene e Alyn Williams, insegna contenuta nell'hotel Westbury di Londra  (foto Alberto Cauzzi-Passione Gourmet)

Inauguriamo oggi la rubrica “Guida alla Guida”, un modo pratico per segnalare in un unico post tutte le novità più rilevanti - in positivo e in negativo - che coinvolgono la Guida ai Ristoranti di Italia, Europa e Mondo Identità Golose, la quale da fine ottobre scorso (edizione 2016) ha abbandonato la modalità cartacea per diventare online, gratis e pubblica per tutti.

Le novità di questi ultimi giorni sono 4, schede di altrettanti paesi (Stati Uniti, Gran Bretagna, Grecia e Italia) e 2 continenti diversi. Cominciamo da una new entry rilevante, Sushi Nakazawa, il ristorante giapponese più imprenotabile di New York. La storia è nota: l’imprenditore italiano del Bronx Alessandro Borgognone ha visto per la prima volta al lavoro Daisuke Nakazawa nella favolosa pellicola “Jiro Dreams of Sushi” (chi non l’avesse ancora fatto, può rimediare su Vimeo). In una scena, Daisuke piange perché viene rimproverato da Jiro Ono per una frittata riuscita male. Il resto è storia recente: in pochi mesi diventa la miglior insegna di pesce crudo secondo il popolo di Zagat Stati Uniti e il New York Times lo magnifica. Leggete la scheda di Alberto Cauzzi, responsabile di Passione Gourmet, frutto di una memorabile cena datata 8 dicembre 2015.

Anastasios Manti, chef di Hytra ad Atene

Anastasios Manti, chef di Hytra ad Atene

Dal sushi allo spanakorizo, il passo è breve. Carlo Passera ci introduce al classico risotto agli spinaci della tradizione greca, così come lo cucinano da Hytra ad Atene: chef Anastasios Mantis, una bella promessa della cosiddetta Nuova cucina ellenica, lo prepara in forma di «cialda e contrappunti gustativi all'aneto, limone e cipolla». Un lavoro sul filo degli equilibri che arriva fino in fondo al dessert, «Yogurt e miele della tradizione ellenica, certo, ma il primo è in tre consistenze, con nette note agrumate; il secondo è infuso alla camomilla».

Se Atene ride, Londra non piange di certo dietro alla crescita straordinaria della sua ristorazione degli ultimi 10 anni: «È un’evoluzione continua, che coinvolge tante cucine dal mondo», ci ha spiegato pochi giorni fa il maître milanese Giancarlo Princigalli, dal 2010 restaurant e f&b manager dell’Alyn Williams, il ristorante dell’hotel Westbury a Mayfair, 5 stelle lusso. Da oggi, ci introduce alla cucina particolare dell'omonimo chef 48enne - francese moderna con prodotti britannici – Paolo Marchi. Un ottimo preludio per conoscere un cuoco che sarà relatore a Identità Naturali, domenica 6 marzo 2016.

Italo Bassi con Annie Féolde, immortalati nel luglio scorso a Identità Expo. Il rapporto si è interrotto dopo 27 anni: il cuoco romagnolo ha lasciato l'Enoteca Pinchiorri di Firenze per dedicarsi full time a ConFusion Lounge, a Verona

Italo Bassi con Annie Féolde, immortalati nel luglio scorso a Identità Expo. Il rapporto si è interrotto dopo 27 anni: il cuoco romagnolo ha lasciato l'Enoteca Pinchiorri di Firenze per dedicarsi full time a ConFusion Lounge, a Verona

Il breve giro del mondo si conclude in Italia con la scheda del Confusion Lounge di Verona. Camilla Rocca ci riassume in poche righe la nuova vita di Italo Bassi, chef romagnolo tornato in pianta stabile a Verona dopo ben 27 anni in cucina all’Enoteca Pinchiorri di Firenze. Nella città scaligera, prenotatevi per dei fantastici Tagliolini al nero di seppia con frutti di mare e coriandolo fresco, mondi che convergono.

Chiusura sulle note dolenti della guida: abbiamo “spento” le schede di Casa Santo Stefano a Cernobbio (chiusura), dell’Antica Osteria del Teatro di Piacenza (chiusura, anche se non è detto che non riaprirà), di All’Oro a Roma (trasloco in corso), Alma a Los Angeles…


Rubriche

Guida alla Guida

Tutte le novità della Guida ai Ristoranti d'Italia, Europa e Mondo di Identità Golose