Battisti e l'omaggio alle Marche

Martedž 30 maggio al Ratanŗ cena speciale per finanziare la mensa di Acquasanta terremotata, madrina Claudia Gerini

22-05-2017

La mensa della struttura in legno che ad Acquasanta Terme in provincia di Ascoli Piceno accoglie, dopo i due terremoti del 2016, gli alunni di materna, elementari e medie. Per sostenere l'attività della mensa si sono mossi in tanti, compresa l'organizzazione Helpcode

Helpcode, come ricordato in un comunicato stampa, è «un’organizzazione non governativa italiana che lavora, in Italia e nel mondo, per garantire il diritto di essere bambini. La missione di Helpcode è quella migliorare le condizioni di vita dei bambini all’interno della comunità in cui vivono, attraverso iniziative concrete di sostegno alla loro educazione, al loro benessere, al loro sviluppo».

E’ soprattutto essa, ma anche la Fondazione Catella, Radio Popolare e Identità Golose, a dare appuntamento, martedì prossimo 30 maggio, al ristorante Ratanà e alla fondazione Catella in via Gaetano De Castillia 28 a Milano per una cena che sarà un Omaggio alle Marche, le Marche terremotate lo scorso anno, prima scossa il 24 agosto, la seconda il 26 ottobre. Gli organizzatori l’hanno chiamata Aggiungi un pasto a tavola, pasto e non posto per un nobile fine. Madrina della serata, che sarà anche musicale, l’attrice Claudia Gerini che ha ideato una t-shirt speciale per la serata.

Tra i tanti comuni investiti dal doppio sisma c’è pure Acquasanta Terme, meno di tremila anime a un ventina di chilometri dal capoluogo Ascoli Piceno lungo la Via Salaria. Per fortuna, Acquasanta non è stata rasa al suolo e nemmeno ha registrato vittime. Danni sì, feriti e sfollati pure ma proprio per essersela in parte

Claudia Gerini, madrina dell'Omaggio alle Marche organizzato al ristorante Ratanà a Milano, martedì 30 maggio, per sostenere Helpcode nella raccolta fondi per la mensa della scuola di Acquasanta Terme nell'Ascolano

Claudia Gerini, madrina dell'Omaggio alle Marche organizzato al ristorante Ratanà a Milano, martedì 30 maggio, per sostenere Helpcode nella raccolta fondi per la mensa della scuola di Acquasanta Terme nell'Ascolano

cavata non è costantemente sotto i riflettori. Da qui un progetto quasi al termine finalizzato alla realizzazione di una mensa per i 135 alunni, materna, elementare e medie, di un anno scolastico quasi al termine. Con l’edificio delle elementari inagibile tanto che andrà demolito, dopo due mesi e mezzo di lezioni in una tensostruttura, si è passati a un stabile in legno che dal 12 dicembre accoglie tutti gli studenti e la loro mensa.

Helpcode, che ha sede a Genova, telefono +39.010.5704843, ha preso a cuore questo refettorio, uno sforzo ancora il 30 maggio e saranno 100mila gli euro raccolti. Per l’occasione lo chef e patron del Ratanà Cesare Battisti ha dimostrato una sensibilità se possibile ancora più marcata visto che la sua compagna, Federica Fabi, è ascolana. Cesare ha pensato a un menù ricco e goloso: «La nostra pizza, fatta in casa con lievito madre; Olive all’ascolana; Prosciutto e formaggi marchigiani; Risotto al cacio e melette rosa dei monti Sibillini; Brodetto all’anconetana in cocotte; Verdure primaverili ripiene; Piselli mangiatutto e ricotta salata di Fabriano; Piadine alla pesarese con crescenza e acciughe; Alici dorate di Senigallia e basilico; Pinzimonio; Riso, latte e ciliegie;

Diplomatica al caffè e anisetta Meletti; Cioccolato e arachidi». Nei bicchieri Couvee della Rocca Conte Vistarino; Venezia Giulia “I complementari bianco” 2015 e Venezia Giulia “I complementari rosso” 2015, di Villa Job.

Per partecipare all’Helpcode Charity Dinner bisogna effettuare un’offerta minima di 45 euro. Ha detto Giorgio Zagami, presidente dell'associazione: «Siamo soddisfatti di poter dire che molto è già stato fatto per sostenere i bambini e le famiglie di Acquasanta Terme. Grazie al sostegno di tanti, da gennaio siamo riusciti ad avviare il servizio di mensa scolastica alleviando così molte famiglie da questo pesante onere finanziario. E stiamo lavorando ad iniziative concrete per i produttori locali al fine di stimolare le attività economiche del territorio. Eventi come questo sono fondamentali e i milanesi confermeranno il 30 maggio la loro generosità e il loro buon cuore».


Rubriche

Le nostre cene

Le cene concertate da Identità Golose in Italia e nel mondo, raccontate da chi c'era