Assenza: źLa qualitÓ fa paura╗

Il pasticciere di Noto interviene sulla polemica dello scontrino al CaffŔ Sicilia. E va oltre

Lo scontrino del Caff├Ę Sicilia di Noto (Siracusa), del quale si sono lamentati, il 18 maggio scorso, due turisti in occasione della festa dell'Infiorata. Nel pezzo che segue, il contitolare┬áCorrado Assenza┬ápassa ai raggi x la ricevuta, voce per voce. Dimostrando, se ce n'era bisogno, che il vero problema ├Ę l'assenza di una cultura alimentare che penalizza i grandi artigiani del gusto

Lo scontrino del Caffè Sicilia di Noto (Siracusa), del quale si sono lamentati, il 18 maggio scorso, due turisti in occasione della festa dell'Infiorata. Nel pezzo che segue, il contitolare Corrado Assenza passa ai raggi x la ricevuta, voce per voce. Dimostrando, se ce n'era bisogno, che il vero problema è l'assenza di una cultura alimentare che penalizza i grandi artigiani del gusto

Il 18 maggio scorso un articolo pubblicato (senza firma) su Noto News ha avuto un’eco piuttosto ampia sui social. Il format è quasi un classico: due turisti pubblicano online uno scontrino per lamentarsi di una somma a loro dire eccessiva. In questo caso, «15,86 euro per due granite speciali e 2 brioche gustose e fresche». Il lettore saprà già, che il «noto bar del centro storico di Noto» è il Caffè Sicilia di Corrado Assenza.

a cura di Gabriele Zanatta

Leggi | 30-05-2016 | 17:00 | Zanattamente buono

I magnifici sette di Festa a Vico

Dietro al grande evento gastronomico creato da Gennaro Esposito ci sono persone insostituibili

Una foto di qualche anno fa, con Gennaro Esposito al centro del fantastico e gioioso caos di Festa a Vico, che quest'anno, nell'edizione che si tiene dal 29 al 31 maggio, compie 13 anni

Una foto di qualche anno fa, con Gennaro Esposito al centro del fantastico e gioioso caos di Festa a Vico, che quest'anno, nell'edizione che si tiene dal 29 al 31 maggio, compie 13 anni

Non è la Terra dei fuochi, nè pizza soltanto. Non è Gomorra e nemmeno Pulecenella. È un’altra terra, che nessuno aveva mai visto, o forse è soltanto una terra che finalmente ha scoperto se stessa. Ci voleva uno della stazza di Gennaro Esposito per demolire, con rigore degno d’un uomo di scienza, i luoghi comuni che pesano sulla Campania. E ci voleva Festa a Vico per sparigliare le carte, riscrivere la geografia di questi luoghi, illuminare di un’altra luce l’incanto del lungomare a Seiano. Il canto delle sirene di Vico Equense suona anche quest’anno, per la tredicesima volta si torna a Surriento.

a cura di Sonia Gioia

Leggi | 30-05-2016 | 12:00 | Alice a quel paese

L'unione fa Ea(s)t Lombardy

La presentazione del progetto per la Lombardia Orientale alla festa per i 50 anni di Da Vittorio

Enrico Cerea sul palco e la torta per i 50 anni di Da Vittorio. La celebrazione ├Ę stata anche l'occasione per presentare Ea(s)t Lombardy, la Lombardia Orientale che diventa Regione gastronomica europea 2017

Enrico Cerea sul palco e la torta per i 50 anni di Da Vittorio. La celebrazione è stata anche l'occasione per presentare Ea(s)t Lombardy, la Lombardia Orientale che diventa Regione gastronomica europea 2017

Pioveva, è vero. Ma se, come ci raccontava Enrico Cerea in questa intervista dell’altro giorno, i percorsi troppo facili sono anche quelli sbagliati, allora la pioggia è stato solo un ultimo ostacolo brillantemente superato: poco ha tolto e per niente ha rovinato lo splendido evento di poche ore fa, che ha unito in una indimenticabile celebrazione il mezzo secolo di vita del Da Vittorio, la presentazione ufficiale di Ea(s)t Lombardy (ossia la Lombardia Orientale che sarà Regione gastronomica europea 2017), oltre che l’apertura dell’Anno del Turismo lombardo.

a cura di Carlo Passera

Leggi | 30-05-2016 | East Lombardy

Risi e Bisi con sorpresa a Treviso

Da Coin storie di gusto e di passione con Dinato e Perbellini: un risotto diventa un raviolo di mare

Quante parole da Coincasa a Treviso. Da sinistra: Nicola Dinato a sinistra e Giancarlo Perbellini a destra, tra i due chef veneti Paolo Marchi

Quante parole da Coincasa a Treviso. Da sinistra: Nicola Dinato a sinistra e Giancarlo Perbellini a destra, tra i due chef veneti Paolo Marchi

Debutto per Storie di gusto e di passione, un giro d’Italia in sei tappe organizzato da Coincasa con Cargo Etc, sei appuntamenti in altrettante strutture, due protagonisti a incontro con il sottoscritto ospite fisso perché il programma è stato studiato da Identità Golose. Prima sosta a Treviso mercoledì 25 maggio, la seconda tra breve, mercoledì 8 giugno a Bari al Coin Casamassima. E dopo la pausa estiva, da settembre sarà la volta di Napoli, Roma, Catania e Milano.

a cura di Paolo Marchi

Leggi | 29-05-2016 | Primo piano

Un'Osteria da leggere

Rino Duca con il suo Grano di Pepe propone una cucina matura, accogliente e decisa insieme

Rino Duca, originario di Leonforte, si trasferisce con la famiglia a Palermo quando ha meno di un anno. Dal 1992 si sposta a Modena, dove nel 2008 apre il suo ristorante, il Grano di Pepe

Rino Duca, originario di Leonforte, si trasferisce con la famiglia a Palermo quando ha meno di un anno. Dal 1992 si sposta a Modena, dove nel 2008 apre il suo ristorante, il Grano di Pepe

È stato come quando, senza accorgersi, si comincia un libro che magari gira da mesi per casa, perché non ha mai attirato la nostra curiosità, e ci si trova catapultati in un’altra dimensione completamente coinvolti da una storia e dai suoi personaggi. La gita da Rino Duca, chef de l’Osteria il Grano di Pepe a Ravarino (venti chilometri da Modena), è senz’altro stata come leggere uno di quei libri.

a cura di Cecilia Todeschini

Leggi | 28-05-2016 | 16:00 | Dall'Italia

I magnifici di Astino

Ecco chef e piatti del grande evento per i 50 anni di Da Vittorio e per il via a Ea(s)t Lombardy

Alcuni degli chef e dei piatti protagonisti della serata del 29 maggio, festa per i 50 anni di Da Vittorio, ma anche di presentazione di Ea(s)t Lombardy come Regione Europea della Gastronomia 2017

Alcuni degli chef e dei piatti protagonisti della serata del 29 maggio, festa per i 50 anni di Da Vittorio, ma anche di presentazione di Ea(s)t Lombardy come Regione Europea della Gastronomia 2017

Sarà il millenario complesso monumentale del monastero di Astino, a Bergamo, a far da location al grande evento - già sold out, attese oltre 500 persone - che riunirà tre momenti straordinari per la valorizzazione del patrimonio enogastronomico della regione lombarda. Nella stessa data del 29 maggio convergeranno infatti l’apertura dell’Anno del Turismo in Lombardia 2016-2017; il lancio del progetto Erg-Regione Europea della Gastronomia 2017, ossia il prestigioso riconoscimento d’eccellenza assegnato alle quattro province di Bergamo, Brescia, Mantova e Cremona; e le celebrazioni per il mezzo secolo di Da Vittorio, uno dei maggiori ristoranti del Paese. 

Leggi | 28-05-2016 | 06:00 | East Lombardy

Difendiamo la ricerca del bello

La fotografa Francesca Brambilla ci racconta il suo punto di vista sulla moda di scattare a tavola

Francesca Brambilla impegnata a fare quello che ama di pi├╣: un'immagine quasi costante soprattutto durante i giorni del Congresso di Identit├á Golose, di cui ├Ę la fotografa ufficiale insieme alla socia Serena Serrani (tutte le foto di Marina Siciliano)

Francesca Brambilla impegnata a fare quello che ama di più: un'immagine quasi costante soprattutto durante i giorni del Congresso di Identità Golose, di cui è la fotografa ufficiale insieme alla socia Serena Serrani (tutte le foto di Marina Siciliano)

Torniamo a parlare di fotografia amatoriale, e social, e ristorazione: nelle settimane passate abbiamo prima raccontato di come David Chang, chef e patron di Momofuku a New York, avesse tolto il divieto di scattare foto all'interno di uno dei suoi ristoranti. Poi con lo chef del Luogo di Aimo e Nadia Alessandro Negrini abbiamo ascoltato il punto di vista di un cuoco italiano rispetto alla mania dello scatto food. Oggi diamo invece voce a un'altra opinione professionalmente interessata...

a cura di Niccol˛ Vecchia

Leggi | 27-05-2016 | 18:00 | Dall'Italia

La versatilitÓ dell'ostrica

Dove nasce il fascino intramontabile del mollusco bivalve. Impiegato in diversi piatti d'autore

I Maccheroni al torchio con anguilla affumicata, ragù d'ostrica e salsa di spinaci di Aurora Mazzucchelli del Marconi di Sasso Marconi (Bologna), ristorante che proprio oggi ha cambiato veste, ampliandosi e dotandosi di un aspetto più funzionale e contemporaneo. Il piatto in foto sintetizza bene la versitilità del mollusco bivalve di cui ci relaziona Lisa Foletti

I Maccheroni al torchio con anguilla affumicata, ragù d'ostrica e salsa di spinaci di Aurora Mazzucchelli del Marconi di Sasso Marconi (Bologna), ristorante che proprio oggi ha cambiato veste, ampliandosi e dotandosi di un aspetto più funzionale e contemporaneo. Il piatto in foto sintetizza bene la versitilità del mollusco bivalve di cui ci relaziona Lisa Foletti

Questa mattina, ingollando un farmaco aromatizzato alla banana, ho lasciato che il disgusto cedesse il passo alla riflessione. Diciamo pure che gli aromi sintetici non rendono giustizia ai loro omologhi naturali. Preparazioni “al gusto di” o “aromatizzate a” si distinguono per quell’impronta artificiale che le identifica inequivocabilmente come  brutte copie, o pessime caricature, degli originali.

a cura di Lisa Foletti

Leggi | 27-05-2016 | 12:00 | Dall'Italia

PerchÚ ha vinto l'Ungheria

Dietro al trionfo del Bocuse d'Or c'Ŕ un sistema compatto e fondi statali. Quel che manca all'Italia

Budapest, 12 maggio scorso: dopo due giorni di intensa competizione,┬álo chef Tam├ís Sz├ęll del ristorante┬áOnyx┬á(secondo da sinistra) celebra in casa con i compagni la vittoria nella finale europea┬ádel prestigioso┬áBocuse d'Or. Alle finali mondiali,┬áLione 24-25┬ágennaio 2017, parteciperanno 11 squadre europee, ma non l'Italia

Budapest, 12 maggio scorso: dopo due giorni di intensa competizione, lo chef Tamás Széll del ristorante Onyx (secondo da sinistra) celebra in casa con i compagni la vittoria nella finale europea del prestigioso Bocuse d'Or. Alle finali mondiali, Lione 24-25 gennaio 2017, parteciperanno 11 squadre europee, ma non l'Italia

L’Italia, si sa, non ha mai brillato al Bocuse d’Or. Eppure le aspettative erano alte anche quest’anno, per la partecipazione di Marco Acquaroli alle selezioni europee a Budapest. Purtroppo anche stavolta è andata male: l’Italia non si è qualificata per la finale (vuol dire non essere arrivati nemmeno tra i primi 11) e la gara è stata vinta da uno chef ungherese di nome Tamás Széll. Sarà stata mera fortuna, il giusto riconoscimento di un genio della cucina oppure sono altri i motivi che portano a una simile vittoria?

a cura di Tunde Pecsvari

Leggi | 27-05-2016 | 06:00 | Dal Mondo

Chef per il futuro, Alajmo finalista

Il padovano tra i top 20 del Basque Culinary World Prize. E ci sono anche cinque "italiani all'estero"

Massimiliano Alajmo con il fratello Raffaele. Lo chef de Le Calandre ├Ę tra i 20 finalisti del premio indetto dal Basque Culinary Center tra i cuochi di tutto il mondo che portano avanti progetti per la societ├á e il fuuro

Massimiliano Alajmo con il fratello Raffaele. Lo chef de Le Calandre è tra i 20 finalisti del premio indetto dal Basque Culinary Center tra i cuochi di tutto il mondo che portano avanti progetti per la società e il fuuro

C'è tanta, anzi tantissima Italia tra i 20 finalisti del Basque Culinary World Prize, iniziativa ideata per rendere omaggio agli chef di tutto il mondo che si sono distinti per aver migliorato la società grazie ai loro progetti nel settore della gastronomia. Tra di loro spicca infatti il nome di Massimiliano Alajmo, forse il più celebre in assoluto (con Ángel León e Rodolfo Guzmán), chef de Le Calandre a Rubano (Padova). Ma hanno sangue italiano - tutti figli di emigrati - anche cinque altri candidati alla vittoria: Alberto Crisci (Regno Unito), Alicia Gironella (Messico), Manoela Buffara (Brasile), Maria Fernanda Di Giacobbe (Venezuela) e l'italo-venezuelano Michelangelo Cestari (quest'ultimo in coppia con la danese Kamilla Seidler).

Leggi | 26-05-2016 | 18:00 | Dal Mondo

IdentitÓ Golose Milano

Tutti gli articoli dell'edizione 2016

E’ stata un’edizione particolare di Identità Milano: la più affollata, la più densa di eventi, la più ricca, anche e soprattutto di contenuti, quella che ha avuto maggior richiamo...

Leggi tutto

La Guida 2016 Ŕ online!

Leggi tutto
Coldline

Ruinart: arte e champagne

Si rinnova anche quest'anno un felice binomio, che porta alla realizzazione di un'opera speciale

In una esclusiva anteprima per Identità Golose, ecco il nuovo cofanetto Ruinart, disponibile in edizione limitata da ottobre 2016

In una esclusiva anteprima per Identità Golose, ecco il nuovo cofanetto Ruinart, disponibile in edizione limitata da ottobre 2016

Leggi | 26-05-2016 | 12:00 | Cinzia Benzi | In cantina

Aimo: in pensione, ma felice

Lo chef ci racconta il passaggio generazionale. E la figlia Stefania: come non amare quest'uomo?

Come gestire un ricambio generazionale in un grande ristorante? Ce lo raccontano Aimo Moroni (nella foto, con la moglie Nadia) e la figlia Stefania in questa intervista. Nei prossimi giorni la seconda parte

Come gestire un ricambio generazionale in un grande ristorante? Ce lo raccontano Aimo Moroni (nella foto, con la moglie Nadia) e la figlia Stefania in questa intervista. Nei prossimi giorni la seconda parte

Leggi | 26-05-2016 | 06:00 | Carlo Passera | Dall'Italia

Barman: una passione travolgente

Conversazione con Dario Comini del Nottingham Forest, vero punto di riferimento per la mixologia

Dario Comini, a destra, con Fabio Amodeo

Dario Comini, a destra, con Fabio Amodeo

Leggi | 25-05-2016 | 18:00 | Fabiano Omodeo | Shake & shock

Sarma, declino di una star vegana

La parabola della chef di Pure Food and Wine, ora in carcere a New York con 24 capi di imputazione

Sarma Melngailis, celebrit├á della cucina vegana statunitense, prima e dopo l'arresto avvenuto in Tennessee pochi giorni fa. Fondatrice e patron del ristorante┬áPure Food and Wine di New York,nel 2013 ├Ę finita nelle grinfie di┬áAnthony Strangis, criminale e ludopatico che l'ha trascinata nel baratro. Sulla┬áMelngailis pendono 24 capi di imputazione tra┬áfurto, frode┬ásul lavoro e crimini fiscali. Rischia fino a 15 anni di galera (fonte servizio,┬áNew York Post)

Sarma Melngailis, celebrità della cucina vegana statunitense, prima e dopo l'arresto avvenuto in Tennessee pochi giorni fa. Fondatrice e patron del ristorante Pure Food and Wine di New York,nel 2013 è finita nelle grinfie di Anthony Strangis, criminale e ludopatico che l'ha trascinata nel baratro. Sulla Melngailis pendono 24 capi di imputazione tra furto, frode sul lavoro e crimini fiscali. Rischia fino a 15 anni di galera (fonte servizio, New York Post)

Leggi | 25-05-2016 | 12:00 | IdentitÓ Golose | Dal Mondo

Il coniglio con la pelle di pollo

In Slovenia da Ana RoÜ, per conoscere i dettagli di un secondo piatto senza frontiere. E transgender

Il Coniglio che voleva diventare un pollo, piatto appena entrato in carta al ristorante sloveno Hiša Franko di Caporetto, un secondo che racconta il talento di Ana Roš, cuoca che sta facendo puntare i riflettori sulla gastronomia di un paese spesso trascurato (foto Zanatta)

Il Coniglio che voleva diventare un pollo, piatto appena entrato in carta al ristorante sloveno Hiša Franko di Caporetto, un secondo che racconta il talento di Ana Roš, cuoca che sta facendo puntare i riflettori sulla gastronomia di un paese spesso trascurato (foto Zanatta)

Leggi | 25-05-2016 | 06:00 | Gabriele Zanatta | Ricette dĺautore

Escargot, la tavola si tinge di blu

La scommessa sarda di Stefano Carta e Fabio Groppi a Costa Rei, dove il mare Ŕ di una bellezza unica

Zero filtri per gli scatti fatti a Costa Rei, localit├á del comune di Muravera nel Cagliaritano dove sorge il ristorante Escargot, titolare Stefano Carta. La sua famiglia ├Ę anche proprietaria, nella stessa realt├á, dell'Eos Village

Zero filtri per gli scatti fatti a Costa Rei, località del comune di Muravera nel Cagliaritano dove sorge il ristorante Escargot, titolare Stefano Carta. La sua famiglia è anche proprietaria, nella stessa realtà, dell'Eos Village

Leggi | 24-05-2016 | 20:00 | Paolo Marchi | Affari di Gola di Paolo Marchi

La Torta Kiev e altre delizie

Sempre pi¨ vivace la scena gastronomica della cittÓ ucraina. Il nostro racconto, con una ricetta

La Torta Kiev del ristorante Klukva i Brukva, nella capitale ucraina, città dalla scena gastronomica sempre più vivace

La Torta Kiev del ristorante Klukva i Brukva, nella capitale ucraina, città dalla scena gastronomica sempre più vivace

Leggi | 24-05-2016 | 12:00 | Marina Mayevska | Dal Mondo

Memorie da El Bulli

Lo chef Nicola Dinato apre il quaderno dei ricordi per ripercorrere un'esperienza fondamentale

L'ingresso del ristorante El Bulli a Roses: ha cessato la sua attività il 30 luglio del 2011

L'ingresso del ristorante El Bulli a Roses: ha cessato la sua attività il 30 luglio del 2011

Leggi | 24-05-2016 | 06:00 | Nicola Dinato | Storie di cuochi

Miracolo a Lipari

A tavola da E Pulera, cucina tradizionale eoliana, gestita da una passione familiare secolare

I Tagliolini con tonno, bottarga, agrumi e miele di ape nera aromatizzata al mandarino, piatto del ristorante E Pulera di Lipari (Messina), sull'isola omonima, telefono +39.090.9811158. Cucina eoliana cesellata dalla competenza e dall'esperienza di Angelo Paino ed Eugenia Bernardi, marito e moglie

I Tagliolini con tonno, bottarga, agrumi e miele di ape nera aromatizzata al mandarino, piatto del ristorante E Pulera di Lipari (Messina), sull'isola omonima, telefono +39.090.9811158. Cucina eoliana cesellata dalla competenza e dall'esperienza di Angelo Paino ed Eugenia Bernardi, marito e moglie

Leggi | 23-05-2016 | 18:00 | Barbara Giglioli | Dall'Italia

I clandestini del quinto quarto

Nasce Interni, collettivo di cinque ristoratori milanesi. Alleati per dare valore alle frattaglie

L'immagine simbolo di Interni, il nuovo Collettivo del Quinto Quarto formato da cinque ristoratori milanesi: Taglio, Erba Brusca, Pasta Madre, Ratanà e Trippa. Cuochi e amici che vogliono diffondere la cultura delle frattaglie con una serie di iniziative congiunte (illustrazione di Gianluca Biscalchin)

L'immagine simbolo di Interni, il nuovo "Collettivo del Quinto Quarto" formato da cinque ristoratori milanesi: TaglioErba Brusca, Pasta Madre, Ratanà e Trippa. Cuochi e amici che vogliono diffondere la cultura delle frattaglie con una serie di iniziative congiunte (illustrazione di Gianluca Biscalchin)

Leggi | 23-05-2016 | 12:00 | Gabriele Zanatta | Dall'Italia

La Madonnina, ovvero la maturitÓ

Lisa Foletti Ŕ stata da Moreno Cedroni, e ne ha ricavato sensazioni che racconta a IdentitÓ

Lisa Foletti ├Ę stata a La Madonnina del Pescatore e racconta a Identit├á Golose, con la consueta e┬ábrillante penna, le sensazioni che ne ha ricavato

Lisa Foletti è stata a La Madonnina del Pescatore e racconta a Identità Golose, con la consueta e brillante penna, le sensazioni che ne ha ricavato

Leggi | 23-05-2016 | 06:00 | Lisa Foletti | Dall'Italia

Duecento pizze... senza Facebook

Si racconta Bruno De Rosa, del Montegrigna di Legnano. źL'ispirazione? Anche la Nannini╗

Il sito della pizzeria Montegrigna by Tric-Trac di Legnano. E' l'unica concessione tecnologica: il locale non ha nemmeno una pagina Facebook, si basa sul passaparola. Il titolare Bruno De Rosa si racconta in questa intervista a Francesco Inguscio de La Provincia di Varese, che gentilmente ci ha concesso la pubblicazione

Il sito della pizzeria Montegrigna by Tric-Trac di Legnano. E' l'unica concessione "tecnologica": il locale non ha nemmeno una pagina Facebook, si basa sul passaparola. Il titolare Bruno De Rosa si racconta in questa intervista a Francesco Inguscio de La Provincia di Varese, che gentilmente ci ha concesso la pubblicazione

Leggi | 22-05-2016 | Francesco Inguscio | Mondo pizza

Tradizione bergamasca a tavola

La trattoria Dentella di Bracca propone i migliori classici del luogo. Una vera cucina della memoria

La Trattoria Dentella (tel. +39.0345 97105), locale storico a conduzione familiare, negli anni ha consolidato una reputazione di luogo del buon mangiare bergamasco

La Trattoria Dentella (tel. +39.0345 97105), locale storico a conduzione familiare, negli anni ha consolidato una reputazione di luogo del buon mangiare bergamasco

Leggi | 22-05-2016 | 06:00 | Gualtiero Spotti | East Lombardy

Where to Eat Pizza, il 7 giugno presentazione a Milano

Guida mondiale delle pizzerie, IdentitÓ Golose organizza l'evento saltato alla Reggia di Caserta

Si terr├á a Milano marted├Č 7 giugno, alle 15,30, presso il ristorante Alice di Milano, l'attesa presentazione di Where to Eat Pizza, la guida mondiale alle migliori pizzerie curata da Daniel Young. L'evento era previsto inizialmente alla Reggia di Caserta, ma poi era saltato tra le polemiche

Si terrà a Milano martedì 7 giugno, alle 15,30, presso il ristorante Alice di Milano, l'attesa presentazione di Where to Eat Pizza, la guida mondiale alle migliori pizzerie curata da Daniel Young. L'evento era previsto inizialmente alla Reggia di Caserta, ma poi era saltato tra le polemiche

Leggi | 21-05-2016 | 16:00 | Carlo Passera | Mondo pizza

Feudo Maccari, brindisi alla Sicilia

Il toscano Antonio Moretti ha fatto rinascere una tenuta della Val di Noto con vini di grande fascino

Una vista dall'alto, poco dopo il tramonto, della tenuta in Contrada Maccari

Una vista dall'alto, poco dopo il tramonto, della tenuta in Contrada Maccari

Leggi | 21-05-2016 | 06:00 | Niccol˛ Vecchia | In cantina
Grana Padano Home
S.Pellegrino Home sopra indice
Lavazza Home
Birra Moretti Home
Petra Molino Quaglia Home
Monograno Felicetti Home
Berto's Coldline home Piazza home Caraiba Host home Carta di Milano
ADConvivio