MF&WF 2015 - overlay - ticketone
IG2015 - iscrizioni

Il food e il team

Leadership, coordinamento e problem solving: tre ingredienti per motivare la squadra di lavoro

La squadra dietro all'organizzazione di Identità Golose, congresso che avrà luogo dall'8 al 10 febbraio prossimo, undicesima edizione. Motivare è importante, spiega il coach e trainer Ciro Magni, tra i docenti del primo corso per Food Event Manager, lanciato da Identità Golose in collaborazione con ConviviumLab - Arte del Convivio. Otto lezioni per 4 fine settimana, a partire dal 28 febbraio 2015. Per saperne di più, clicca qui (foto Alessandro Castiglioni)

La squadra dietro all'organizzazione di Identità Golose, congresso che avrà luogo dall'8 al 10 febbraio prossimo, undicesima edizione. Motivare è importante, spiega il coach e trainer Ciro Magni, tra i docenti del primo corso per Food Event Manager, lanciato da Identità Golose in collaborazione con ConviviumLab - Arte del Convivio. Otto lezioni per 4 fine settimana, a partire dal 28 febbraio 2015. Per saperne di più, clicca qui (foto Alessandro Castiglioni)

Dopo il contributo di Nausica Montemurro, pubblichiamo qui il contributo di Ciro Magni, docente tra i docenti del corso per Food Event Manager, organizzato da Identità Golose in collaborazione con ConvivumLab - Arte del Convivio.

a cura di Ciro Magni

Leggi | 27-01-2015 | Primo piano

Spaghettoni Grand Cru

La ricetta salata di Carmine Di Domenico per il Premio Moretti Grand Cru è uno speciale ragù

Il ventiseienne Carmine Di Domenico, sous-chef del ristorante ristorante Casa del Nonno 13 (S. Eustachio, Salerno), dopo aver presentato un dolce in cui il limone era protagonista, passa al suo piatto salato. Una pasta in cui il sugo si regge sull'equilibrio tra pollo, anguilla ed erbe profumate

Il ventiseienne Carmine Di Domenico, sous-chef del ristorante ristorante Casa del Nonno 13 (S. Eustachio, Salerno), dopo aver presentato un dolce in cui il limone era protagonista, passa al suo piatto salato. Una pasta in cui il sugo si regge sull'equilibrio tra pollo, anguilla ed erbe profumate

La ricetta che presentiamo oggi dalle venti presentate alla finale della quarta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru è il piatto di apertura del mini-menu del campano Carmine di Domenico. La caratteristica del piatto salato presentato dallo chef è l’attenzione alla leggerezza nell’ottica di quella attenzione sana promossa da Expo 2015. Ecco come la racconta il suo ideatore.

a cura di Carmine Di Domenico

Leggi | 27-01-2015 | A tutta birra

I 20 anni che cambiarono la pizza

E' anniversario per I Tigli di Simone Padoan. Nostra fotogallery con altrettante istantanee

I vent'anni de I Tigli (via Camporosolo 11, San Bonifacio. +39.045.6102606) verranno celebrati anche a Identità Milano, nella giornata di lunedì 9 febbraio, tutta dedicata in Sala Blu 2 alla pizza e al pane. Altri relatori saranno Francesca Morandin, Gabriele Bonci, Federica Racinelli e Martino Faccin, Franco Pepe, Renato Bosco, Alberto Morello, Vitantonio Lombardo e Angelo Rumolo (qui il programma completo) 

I vent'anni de I Tigli (via Camporosolo 11, San Bonifacio. +39.045.6102606) verranno celebrati anche a Identità Milano, nella giornata di lunedì 9 febbraio, tutta dedicata in Sala Blu 2 alla pizza e al pane. Altri relatori saranno Francesca Morandin, Gabriele Bonci, Federica Racinelli e Martino Faccin, Franco Pepe, Renato Bosco, Alberto Morello, Vitantonio Lombardo e Angelo Rumolo (qui il programma completo) 

 «Quasi subito ho capito che la strada imboccata, quella di cambiare la pizza, era giusta. Allora mi sono spaventato, ho avuto davvero paura: di non essere all'altezza dell'idea, di rovinarla, di buttarla via. Di dimostrarmi inadeguato. Mi sono detto: "Simone, devi tenere i piedi per terra e lavorare duramente per non deludere nessuno". Spero di esserci riuscito».

a cura di Carlo Passera

Leggi | 26-01-2015 | Primo piano

Un percorso naturale

Dalle passioni gastronomiche della famiglia, Gaia Giordano è arrivata a Niko Romito e a Casadonna

Gaia Giordano è arrivata in cucina grazie alla sua famiglia, la nonna, la madre, il padre. Da lì ha poi studiato e fatto molte esperienze, prima di incontrare Niko Romito e appassionarsi al progetto di Niko Formazione e, in particolare, a Spazio. In questo articolo ci racconta la sua storia

Gaia Giordano è arrivata in cucina grazie alla sua famiglia, la nonna, la madre, il padre. Da lì ha poi studiato e fatto molte esperienze, prima di incontrare Niko Romito e appassionarsi al progetto di Niko Formazione e, in particolare, a Spazio. In questo articolo ci racconta la sua storia

Il mio percorso verso la cucina non è stato un percorso classico, ma certamente è stato naturale, una vocazione quasi genetica che trova nelle passioni gastronomiche di molti membri della mia famiglia una sicura derivazione ed origine. Partendo da mia nonna.

a cura di Gaia Giordano

Leggi | 26-01-2015 | Penna al cuoco

Identità da stappare

Dieci motivi per cui seguire IG Milano 2015 sarà interessante anche per gli appassionati di vino

Identità Milano 2015 non sarà solo grande cucina d'autore. Come sempre, anche quest'anno il Congresso ospiterà vere eccellenze della cultura del vino, italiana e internazionale

Identità Milano 2015 non sarà solo grande cucina d'autore. Come sempre, anche quest'anno il Congresso ospiterà vere eccellenze della cultura del vino, italiana e internazionale

1. Fontanafredda 
La cantina delle Langhe sarà presente nell’area espositiva per far provare al pubblico di Identità Milano come si arriva al prodotto finale, il vino: sarà un vero e proprio “showmaking” con produttori e vignaioli e ci si potrà cimentare in attività pratiche di cantina. 2...

a cura di Chiara Nicolini

Leggi | 25-01-2015 | Primo piano

A Parigi, A tutta pasta

Grande successo per la serata organizzata al Quindici insieme a Identità Golose e Felicetti

Il menu della serata di giovedì 22 gennaio, a Parigi: protagonisti in cucina Luciano Monosilio, chef del Pipero al Rex di Roma, un pasticcere come Giovanni Fausto Bertolini della Casa del dolce, Fabrizio Ferrara del Caffè dei Cioppi e Julian Mercier del Molitor, oltre a Toni Martone, Paolo Bertolone e Luca Giannarelli del ristorante Quindici che ha ospitato la serata

Il menu della serata di giovedì 22 gennaio, a Parigi: protagonisti in cucina Luciano Monosilio, chef del Pipero al Rex di Roma, un pasticcere come Giovanni Fausto Bertolini della Casa del dolce, Fabrizio Ferrara del Caffè dei Cioppi e Julian Mercier del Molitor, oltre a Toni Martone, Paolo Bertolone e Luca Giannarelli del ristorante Quindici che ha ospitato la serata

Un ristorante sold-out, senza nemmeno una sedia libera. Un menu tutto dedicato alla pasta. Parigi ha accolto con entusiasmo la serata organizzata in un locale chiamato Quindici, posto all'interno del centro commerciale Beaugrenelle (nel quindicesimo arrondissement), caratterizzato da grandi vetrate splendidamente affacciate sulla Senna.

a cura di Niccolò Vecchia

Leggi | 24-01-2015 | Dal Mondo

Variazioni di un cavolfiore

L'ortaggio simbolo dell'inverno e l'intelligente antipasto di Esprì, insegna 100% vegetariana

Variazioni di cavolfiore, un intellegente antipasto di Emanuela Tommolini dell'Osteria Esprì di Colonnella (Teramo). Da dicembre scorso il ristorante è 100 vegetariano. Meglio ancora, precisa la cuoca, Ora siamo un laboratorio artigianale di cucina naturale, perché non amiamo darci etichette o erigere barriere

Variazioni di cavolfiore, un intellegente antipasto di Emanuela Tommolini dell'Osteria Esprì di Colonnella (Teramo). Da dicembre scorso il ristorante è 100% vegetariano. Meglio ancora, precisa la cuoca, "Ora siamo un laboratorio artigianale di cucina naturale, perché non amiamo darci etichette o erigere barriere"

Vi propongo un antipasto del menu invernale dell'Osteria Esprì di Colonnella (Teramo), di cui sono chef e titolare insieme a Fabio De Cristofaro. Da dicembre scorso siamo diventati un ristorante vegetariano. Più precisamente, un laboratorio artigianale di cucina naturale, perché non amiamo darci etichette o erigere barriere.

a cura di Emanuela Tommolini

Leggi | 24-01-2015 | Naturalmente

Senza glutine, ma buonissimo

Francesca Morandin studia da anni il gluten-free di alta qualità. Ne parlerà a Identità Milano

Francesca Morandin, lievitista valdostana: suo il brevetto di un lievito madre di frumento gluten-free. A Identità Milano preparerà una colazione a base di pane, burro e marmellata d'alta qualità, col pane rigorosamente senza glutine, ottenuto da lievito madre, mix di farine e Bricks Petraviva

Francesca Morandin, lievitista valdostana: suo il brevetto di un lievito madre di frumento gluten-free. A Identità Milano preparerà una colazione a base di pane, burro e marmellata d'alta qualità, col pane rigorosamente senza glutine, ottenuto da lievito madre, mix di farine e Bricks Petraviva

Il pane per chi non può mangiare il pane. Anzi, di più e meglio: un pane di altissima qualità, ottenuto da lievito madre, ma privo di glutine, dunque più digeribile in generale e in particolare commestibile anche per chi soffre di celiachia e deve normalmente accontentarsi di lievitazioni precarie, pagnotte ad alta pesantezza, grissini tristanzuoli, crackers senza gusto né anima.

a cura di Carlo Passera

Leggi | 23-01-2015 | Primo piano

Alla Rossa piace amaro

Sorrentino per il Premio Moretti Grand Cru con un dolce che richiama la produzione della birra

Il trentaduenne Giovanni Sorrentino, chef del ristorante di Salerno Vinile, ci racconta ispirazione e ricetta del piatto dolce che ha completato il menu con cui è arrivato tra i dieci finalisti del Premio Birra Moretti Grand Cru 2014

Il trentaduenne Giovanni Sorrentino, chef del ristorante di Salerno Vinile, ci racconta ispirazione e ricetta del piatto dolce che ha completato il menu con cui è arrivato tra i dieci finalisti del Premio Birra Moretti Grand Cru 2014

Per la nostra serie di ricette tratte dalla finale della quarta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, concludiamo il mini-menu dello chef campano Giovanni Sorrentino, del ristorante Vinile di Salerno. Il suo piatto salato era dedicato al piccione.

a cura di Giovanni Sorrentino

Leggi | 23-01-2015 | A tutta birra

Il mio giro d'Italia piccante

A Identità Milano le cinque tappe "very hot" di Enrico Panero, chef a Eataly Firenze

Enrico Panero insieme a Massimo Bottura. Il giovane chef piemontese del ristorante Da Vinci di Eataly Firenze sarà tra i protagonisti di Identità Piccanti, all'interno di Identità Milano

Enrico Panero insieme a Massimo Bottura. Il giovane chef piemontese del ristorante Da Vinci di Eataly Firenze sarà tra i protagonisti di Identità Piccanti, all'interno di Identità Milano

Identità Piccanti, un tema non facile da sviluppare, soprattutto se l’intenzione è di esprimere un concetto interessante e che possa incuriosire chi si occupa di ristorazione tutti i giorni. Questo è vero soprattutto in Italia, un Paese dove l’approccio a tale tematica segue un copione consolidato, che vede quella nota aromatica sempre vestire le vesti del sentore comprimario, capace al limite di dare una scossa alla base gustativa predominante del piatto.

a cura di Enrico Panero

Leggi | 22-01-2015 | Primo piano

Identità ed Eataly, in due c'è più gusto

Farinetti, Marchi, Ceroni e Denari raccontano le ragioni di una sinergia. Che guarda lontano…

Se state leggendo questo pezzo, se vi trovate in questo nuovo, piccolo segmento del web chiamato Identità Golose per Eataly, è perché due persone, una decina d’anni fa, hanno avuto idee simili e intrapreso percorsi paralleli.

Leggi tutto

Identità Milano 2015

Una sana intelligenza

L'undicesima edizione è in programma dall'8 all'10 febbraio 2015
Qui il programma dei tre giorni

 

Leggi tutto
Guida 2015 - Acquista S.Pellegrino - Young chef 2015

Dalle Langhe a Milano

Fontanafredda a Identità 2015 con uno stand condiviso insieme all'associazione Vino Libero

Fontanafredda è un vero pezzo di storia della cultura vitivinicola del nostro paese: nella splendida tenuta di Serralunga d'Alba si produce vino di eccellenza da oltre 135 anni. Oggi ospita anche un piccolo hotel di charme con 11 camere e il ristorante stellato Guido, dello chef Ugo Alciati

Fontanafredda è un vero pezzo di storia della cultura vitivinicola del nostro paese: nella splendida tenuta di Serralunga d'Alba si produce vino di eccellenza da oltre 135 anni. Oggi ospita anche un piccolo hotel di charme con 11 camere e il ristorante stellato Guido, dello chef Ugo Alciati

Leggi | 22-01-2015 | Chiara Nicolini | In cantina

Olio Officina Food Festival 2015

Un'intervista con il direttore Luigi Caricato, alla vigilia della quarta edizione dell'evento milanese

Luigi Caricato, scrittore, giornalista, oleologo, è autore di diversi volumi sull'olio extra-vergine di oliva. Olio Officina è sia un Festival che un magazine online dedicato alla cultura di questo elemento fondamentale per l'alimentazione umana 

Luigi Caricato, scrittore, giornalista, oleologo, è autore di diversi volumi sull'olio extra-vergine di oliva. Olio Officina è sia un Festival che un magazine online dedicato alla cultura di questo elemento fondamentale per l'alimentazione umana 

Leggi | 21-01-2015 | Niccolò Vecchia | Dall'Italia

Comunicare un evento sul cibo

Cinque utili consigli dispensati da Montemurro, tra i docenti del corso di Food Event Manager

Nausica Montemurro, consulente strategico e ceo di Fractals, società di trend forecasting e comunicazione integrata, è tra i docenti del primo corso per Food Event Manager, lanciato da Identità Golose in collaborazione con ConviviumLab - Arte del Convivio. Otto lezioni per 4 fine settimana, a partire dal 28 febbraio 2015. Per saperne di più, clicca qui

Nausica Montemurro, consulente strategico e ceo di Fractals, società di trend forecasting e comunicazione integrata, è tra i docenti del primo corso per Food Event Manager, lanciato da Identità Golose in collaborazione con ConviviumLab - Arte del Convivio. Otto lezioni per 4 fine settimana, a partire dal 28 febbraio 2015. Per saperne di più, clicca qui

Leggi | 21-01-2015 | Nausica Montemurro | Primo piano

Milano capitale (della cucina internazionale)

Una fotogallery per ripercorrere le dieci splendide lezioni dei cuochi all'Expogate

Di spalle, Roberto Okabe, chef brasiliano di origini nipponiche, titolare di Finger's e Finger's Garden a Milano. Okabe è stato uno dei 10 protagonisti che settimana scorsa hanno animato 10 lezioni del ciclo La cucina internazionale a Milano, una collaborazione tra Expogate e Identità Golose, parte di Milano Mutliculturale, palinsesto che per l’intero mese di gennaio racconta i bagliori del cosmopolitismo meneghino attraverso anche film d’autore, documentari e arti performative (foto e fotogallery a cura di Stefania Ciocca)

Di spalle, Roberto Okabe, chef brasiliano di origini nipponiche, titolare di Finger's e Finger's Garden a Milano. Okabe è stato uno dei 10 protagonisti che settimana scorsa hanno animato 10 lezioni del ciclo "La cucina internazionale a Milano", una collaborazione tra Expogate e Identità Golose, parte di "Milano Mutliculturale", palinsesto che per l’intero mese di gennaio racconta i bagliori del cosmopolitismo meneghino attraverso anche film d’autore, documentari e arti performative (foto e fotogallery a cura di Stefania Ciocca)

Leggi | 20-01-2015 | Identità Golose | Primo piano

La strada per la montagna

Alessando Dal Degan vuole riscoprire le tradizioni della sua terra: ne parlerà a Identità Milano 2015

Alessandro Dal Degan ha imparato la passione per la gastronomia dalla mamma, che faceva la cuoca. Ha studiato per diventare chef a Firenze e iniziato la sua carriera in Toscana. Poi il ritorno ad Asiago, dove guida il ristorante La Tana. Domenica 8 febbraio sarà uno degli otto relatori della giornata di Identità di Montagna, una delle novità del programma di Identità Milano 2015. Con lui ci saranno  Antonio Borruso, Alessandro Gilmozzi, Stefano Ghetta, Nadia Moscardi, Christian Milone, Norbert Niederkofler e Riccardo Gaspari

Alessandro Dal Degan ha imparato la passione per la gastronomia dalla mamma, che faceva la cuoca. Ha studiato per diventare chef a Firenze e iniziato la sua carriera in Toscana. Poi il ritorno ad Asiago, dove guida il ristorante La Tana. Domenica 8 febbraio sarà uno degli otto relatori della giornata di Identità di Montagna, una delle novità del programma di Identità Milano 2015. Con lui ci saranno  Antonio Borruso, Alessandro Gilmozzi, Stefano Ghetta, Nadia Moscardi, Christian Milone, Norbert Niederkofler e Riccardo Gaspari

Leggi | 20-01-2015 | Alessandro Dal Degan | Primo piano

Leemann, vegetariano da 30 anni

Le verità scomode del pioniere svizzero. Che aprirà l'undicesima edizione di Identità Milano

Pietro Leemann, classe 1961, dal 1990 chef di alta cucina naturale del ristorante Joia di Milano, una stella Michelin dal 1996. Il cuoco di Locarno aprirà l'undicesima edizione del congresso di Identità Milano, domenica 8 febbraio, ore 10. La lezione si concentrerà sui vantaggi dell'alimentazione vegetariana, con la preparazione di due piatti (foto tratta dal profilo facebook)

Pietro Leemann, classe 1961, dal 1990 chef di "alta cucina naturale" del ristorante Joia di Milano, una stella Michelin dal 1996. Il cuoco di Locarno aprirà l'undicesima edizione del congresso di Identità Milano, domenica 8 febbraio, ore 10. La lezione si concentrerà sui vantaggi dell'alimentazione vegetariana, con la preparazione di due piatti (foto tratta dal profilo facebook)

Leggi | 19-01-2015 | Gabriele Zanatta | Zanattamente buono

Maiale, topinambur e birra

La ricetta di Nicholas Bonati è menzione speciale per l'uso della birra al Premio Moretti Grand Cru

Nicholas Bonati, sous-chef del ristorante Il Giardinetto di Pettenasco (Novara), dopo aver raccontato la sua ricetta dolce, completa il mini-menu per la finale del Premio Birra Moretti Grand Cru 2014 con questo piatto salato, che è stato giudicato il migliore per il suo uso della birra

Nicholas Bonati, sous-chef del ristorante Il Giardinetto di Pettenasco (Novara), dopo aver raccontato la sua ricetta dolce, completa il mini-menu per la finale del Premio Birra Moretti Grand Cru 2014 con questo piatto salato, che è stato giudicato il migliore per il suo uso della birra

Leggi | 19-01-2015 | Nicholas Bonati | A tutta birra

Qui solo cereali

Gary e Alan Keery e il caso di successo del Cereal Killer Cafè, il primo ‘cereal bar’ al mondo

I gemelli Gary e Alan Keery di Cereal Killer Cafè, al 139 di Brick Lane a Londra. Nell'offerta dell'insegna, 120 tipi di cereali divisi per paese di provenienza. Il latte vaccino è compreso nel prezzo

I gemelli Gary e Alan Keery di Cereal Killer Cafè, al 139 di Brick Lane a Londra. Nell'offerta dell'insegna, 120 tipi di cereali divisi per paese di provenienza. Il latte vaccino è compreso nel prezzo

Leggi | 18-01-2015 | Federica Carr | Dal Mondo

Aero di Moretti La Rossa

Federica Andrisani presenta un dessert con note di tabacco e affumicatura date dal cardamomo nero

Federica Andrisani è stata la prima donna a conquistarsi la finale al Premio Birra Moretti Grand Cru, in questa edizione 2014. La cuoca, per diverso tempo braccio destro di Lorenzo Cogo nel suo ristorante di Marano Vicentino, ha ottenuto questo risultato con due piatti in cui è stata scelta come protagonista La Rossa di Birra Moretti

Federica Andrisani è stata la prima donna a conquistarsi la finale al Premio Birra Moretti Grand Cru, in questa edizione 2014. La cuoca, per diverso tempo braccio destro di Lorenzo Cogo nel suo ristorante di Marano Vicentino, ha ottenuto questo risultato con due piatti in cui è stata scelta come protagonista La Rossa di Birra Moretti

Leggi | 18-01-2015 | Federica Andrisani | A tutta birra

Lo sgombro del Fossa

Nella ricetta di Nicola Fossaceca, il mare e la campagna convergono su note fresche e acide

Lo Sgombro arrosto con salsa di aglio rosso, emulsione acida e erbe spontanee di Nicola Fossaceca del ristorante Al Metrò di San Salvo (Chieti), una stella Michelin (foto Paolo Marchi)

Lo Sgombro arrosto con salsa di aglio rosso, emulsione acida e erbe spontanee di Nicola Fossaceca del ristorante Al Metrò di San Salvo (Chieti), una stella Michelin (foto Paolo Marchi)

Leggi | 17-01-2015 | Nicola Fossaceca | Ricette d’autore

Coltivare la carne

Dall'allevamento alla frollatura: Sergio Capaldo e Marco Stabile ne parleranno a Identità Milano 2015

L'amicizia e la collaborazione tra il cuoco toscano Marco Stabile e il veterinario piemontese Sergio Capaldo, responsabile di La Granda, dura da oltre quindici anni. L'instancabile ricerca della qualità che anima entrambi sarà tradotta in una lezione sulla carne che farà parte della giornata di Identità Estreme. Martedì 10 febbraio, oltre a loro due, interverranno anche Roberta Pezzella, Daniel Burns, Paolo Lopriore, Paul Andrias Ziska, Roberto Flore, Pasquale Torrente e Manuele Senis

L'amicizia e la collaborazione tra il cuoco toscano Marco Stabile e il veterinario piemontese Sergio Capaldo, responsabile di La Granda, dura da oltre quindici anni. L'instancabile ricerca della qualità che anima entrambi sarà tradotta in una lezione sulla carne che farà parte della giornata di Identità Estreme. Martedì 10 febbraio, oltre a loro due, interverranno anche Roberta Pezzella, Daniel Burns, Paolo Lopriore, Paul Andrias Ziska, Roberto Flore, Pasquale Torrente e Manuele Senis

Leggi | 16-01-2015 | Niccolò Vecchia | Primo piano

L'altra pasta dei Costardi brothers

I fratelli vercellesi, re del riso, si cimenteranno al congresso in una rilettura di spaghetti & C.

I fratelli Costardi, Christian (a destra) e Manuel, saranno tra i tanti protagonisti di Identità Milano. Affronteranno un tema per loro insolito: la pasta (foto Brambilla-Serrani)

I fratelli Costardi, Christian (a destra) e Manuel, saranno tra i tanti protagonisti di Identità Milano. Affronteranno un tema per loro insolito: la pasta (foto Brambilla-Serrani)

Leggi | 16-01-2015 | Carlo Passera | Primo piano

Dovevo fare il farmacista

Yoji Tokuyoshi racconta il ristorante che apre tra poco. E la sua storia di nipponico in fuga dall'ovvio

Una curiosa immagine di Yoji Tokuyoshi, ex sous chef di Massimo Bottura, in camice da farmacista: aveva studiato per diventarlo, come tutti nella sua famiglia, poi ha prevalso il suo animo ribelle e...

Una curiosa immagine di Yoji Tokuyoshi, ex sous chef di Massimo Bottura, in camice da farmacista: aveva studiato per diventarlo, come tutti nella sua famiglia, poi ha prevalso il suo animo ribelle e...

Leggi | 15-01-2015 | Carlo Passera | Dall'Italia

Dal Pan Rozzo al Parrozzo

Federica Scolta, assistente di Simone Salvini, propone una ricetta che omaggia le sue origini

Lo chef vegano Simone Salvini torna a dare spazio a una delle sue collaboratrici, la giovane abruzzese Federica Scolta, al fianco del cuoco per il progetto di Ops!. In questa ricetta l'obiettivo è rileggere un dolce che nasce da una tradizione secolare, rendendolo contemporaneo, leggero, adatto anche a palati vegani, celiaci, intolleranti al lattosio

Lo chef vegano Simone Salvini torna a dare spazio a una delle sue collaboratrici, la giovane abruzzese Federica Scolta, al fianco del cuoco per il progetto di Ops!. In questa ricetta l'obiettivo è rileggere un dolce che nasce da una tradizione secolare, rendendolo contemporaneo, leggero, adatto anche a palati vegani, celiaci, intolleranti al lattosio

Leggi | 15-01-2015 | Federica Scolta | Naturalmente

La Colatura punto e basta

L'identità estrema di Pasquale Torrente da Cetara è molto più di un semplice ingrediente

Pasquale Torrente e la preziosa boccetta di Colatura di alici tradizionali di Cetara. Lo chef e patron de Al Convento (e molto altro) del suo paese in Costiera Amalfitana sarà tra i protagonisti di Identità Estreme, format al debutto all'undicesima edizione di Identità Milano, martedì 10 febbraio. Con Torrente, terranno lezione Roberta Pezzella, Daniel Burns, Paolo Lopriore, Paul Andrias Ziska, Roberto Flore, Sergio Capaldo e Marco Stabile e Manuele Senis

Pasquale Torrente e la preziosa boccetta di Colatura di alici tradizionali di Cetara. Lo chef e patron de Al Convento (e molto altro) del suo paese in Costiera Amalfitana sarà tra i protagonisti di Identità Estreme, format al debutto all'undicesima edizione di Identità Milano, martedì 10 febbraio. Con Torrente, terranno lezione Roberta PezzellaDaniel BurnsPaolo LopriorePaul Andrias Ziska, Roberto FloreSergio Capaldo e Marco Stabile e Manuele Senis

Leggi | 14-01-2015 | Pasquale Torrente | Primo piano