Identità Expo_Kavcic
Identità Expo

La Slovenia in 5 mosse

Sale, api, terme, sport, aria buona e (poco) cibo. Tutti i simboli del padiglione di Lubiana

Tomaz Kavcic - chef di Pri Lojzetu a Zemono, mezzora d'auto dal confine con l'Italia - qui all'ingresso del padiglione del suo paese, la Slovenia. Il cuoco fIltra con le mani dei cristalli di sale di Pirano, uno dei simboli più importanti del paese

Tomaz Kavcic - chef di Pri Lojzetu a Zemono, mezzora d'auto dal confine con l'Italia - qui all'ingresso del padiglione del suo paese, la Slovenia. Il cuoco fIltra con le mani dei cristalli di sale di Pirano, uno dei simboli più importanti del paese

Non fosse per la scritta I Feel Slovenia, impressa a caratteri cubitali, difficilmente scorgeresti il padiglione dell’ex feudo jugoslavo a Expo. All’ingresso sono piazzate piccole postazioni di street food che fanno un poco ombra. Ma a illuminarci la via c’è Tomaz Kavcic, il Cracco di Slovenia – e chef di Identità Expo fino a domani sera, con un menu sulle variazioni di brodo che conquista. E’ lui a introdurci ai contenuti di un complesso piuttosto discreto, giocato su cinque simboli importanti del paese che confina col nostro (incredibilmente, non tutti gli italiani lo sanno). Il primo è anche un emblema della cucina di Kavcic: il sale. Era il 2007 quando il folletto del Vipacco stregò gli spettatori di Identità Milano con la sua piastra di sale. Avvolgeva carne e pesce meglio di una griglia d’acciaio. A un certo punto, asserì poetico «Il sale è quel pezzo di mare che non è voluto tornare al cielo».

a cura di Gabriele Zanatta

Leggi | 30-05-2015 | 10:00 | Tutto Expo

Dove c'è Martini c'è pasta

Lo chef romano protagonista a Identità di Pasta con la rivisitazione delle Penne alla puttanesca

Le Penne alla puttanesca che Marco Martini ha cucinato a Identità di Pasta, nell'ambito della programmazione che Identità Expo ha definito in collaborazione con Pastificio Felicetti. Martini è chef alla romana Stazione di Posta, largo Dino Frisullo, tel. +39.06.5743548

Le Penne alla puttanesca che Marco Martini ha cucinato a Identità di Pasta, nell'ambito della programmazione che Identità Expo ha definito in collaborazione con Pastificio Felicetti. Martini è chef alla romana Stazione di Posta, largo Dino Frisullo, tel. +39.06.5743548

Da ex rugbista di serie A, Marco Martini affronta di petto le questioni: «Avrei potuto preparare una pasta con il caviale o l’astice, sarebbe stato semplice far bella figura». Invece no: lui ama nobilitare le tradizioni popolari, rendere insomma elegante ciò che è “solo” buono, da sempre. Così, ecco le Penne alla puttanesca.

a cura di Carlo Passera

Leggi | 30-05-2015 | Identità Expo

L'Italia del Vino vuole crescere

Intervista al presidente del Consorzio, Andrea Sartori: «Lieti di essere partner di Identità Expo»

Andrea Sartori, dell'omonima casa vinicola veneta, è da fine marzo presidente del Consorzio Italia del Vino, partner di Identità Golose a Identità Expo

Andrea Sartori, dell'omonima casa vinicola veneta, è da fine marzo presidente del Consorzio Italia del Vino, partner di Identità Golose a Identità Expo

«Non potevamo certo mancare…». Andrea Sartori è uomo di poche parole; spiega così, con semplicità, le ragioni che hanno spinto il Consorzio Italia del Vino a partecipare a Expo avviando una partnership con Identità Golose, attraverso Identità Expo. Iniziative presentate proprio mercoledì da Sartori stesso, nell’ambito di un’affollata conferenza stampa cui è seguita una bella degustazione di vini dei produttori aderenti.

a cura di Carlo Passera

Leggi | 29-05-2015 | 10:00 | Identità Expo

Sironi, cuoco di mondo

Lo chef di Ceresio 7 tra passato e futuro. Una conversazione di grande piacevolezza e saggezza

Elio Sironi, brianzolo, ieri in terrazza a Identità Expo. Una bella chiaccherata sui trascorsi del cuoco giramondo (tra gli altri Svizzera, Giappone, Sardegna), prima di approdare al Bulgari e, da quasi 2 anni, al Ceresio 7, zona Monumentale a Milano. Un caso di grande successo

Elio Sironi, brianzolo, ieri in terrazza a Identità Expo. Una bella chiaccherata sui trascorsi del cuoco giramondo (tra gli altri Svizzera, Giappone, Sardegna), prima di approdare al Bulgari e, da quasi 2 anni, al Ceresio 7, zona Monumentale a Milano. Un caso di grande successo

Elio Sironi è un grande professionista. Ed è un cuoco che sta benissimo al centro della scena milanese di oggi, cosmopolita e risorta alla grande da annate tutto sommato anonime. Stuzzicato da Carlo Passera, lo chef ha ripercorso a Identità Expo le sue mille vite gastronomiche itineranti «Perché», ha esordito, «amo avere le valigie sempre pronte: più cose vedi, più piatti più mangi, più esperienza fai».

a cura di Gabriele Zanatta

Leggi | 29-05-2015 | Identità Expo

Il Nord America ci applaude

Ieri il primo dei quattro eventi firmati Identità Golose-Eataly per celebrare la nostra biodiversità

I protagonisti della serata di ieri, la prima di quattro, per la biodiversità italiana: da sinistra Paolo Marchi, Cristina Bowerman, Marco Stabile, Oscar Farinetti, Luca Montersino, Lidia Bastianich, Kelly Jeun, Eduardo Valle Lobo e Sergio Capaldo

I protagonisti della serata di ieri, la prima di quattro, per la biodiversità italiana: da sinistra Paolo Marchi, Cristina Bowerman, Marco Stabile, Oscar Farinetti, Luca Montersino, Lidia Bastianich, Kelly Jeun, Eduardo Valle Lobo e Sergio Capaldo

Da qualche tempo Oscar Farinetti pare ossessionato dalla biodiversità italiana. Ne parla di continuo, diffusamente, in ogni occasione, in tutte le interviste; investe tempo, denaro ed energie nel propagandarne l’idea, fornisce dati su dati, che i giornali di destra si divertono a mettere in discussione giusto per dar contro a un imprenditore “di sinistra”, addirittura renziano, Insomma per spirito partigiano, laddove tale aggettivo appare davvero mal posto.
 

a cura di Carlo Passera

Leggi | 28-05-2015 | 10:00 | Identità Expo

La nostra Festa del Latte

Domani, tutti a Identità Expo per assaggiare le splendide ricette di Andrea Ribaldone

Domani a Expo è il giorno della Festa del Latte, primo di 12 appuntamenti dedicati a un prodotto, voluti dal ministro Maurizio Martina. Noi di Identità celebreremo la giornata con 2 splendide soluzioni messe a punto da Andrea Ribaldone: Riso e latte (la ricetta è nell'articolo) e Gelato al latte. Degustazione gratuita fino a esaurimento scorte, dalle 15.30 in poi

Domani a Expo è il giorno della Festa del Latte, primo di 12 appuntamenti dedicati a un prodotto, voluti dal ministro Maurizio Martina. Noi di Identità celebreremo la giornata con 2 splendide soluzioni messe a punto da Andrea Ribaldone: Riso e latte (la ricetta è nell'articolo) e Gelato al latte. Degustazione gratuita fino a esaurimento scorte, dalle 15.30 in poi

Il semestre di Expo è scandito da un calendario molto fitto di “giornate speciali”, suddivise per temi. Ci sono le giornate nazionali dedicate alle singole nazioni, le giornate internazionali orientate alla definizione della Carta di Milano, le giornate dedicate alle donne di Women for Expo. E infine le feste di Expo 2015, di cui ci occupiamo oggi.

Leggi | 28-05-2015 | 12:00 | Tutto Expo

Renato Bosco, un vulcano

Lezione fiume del grande pizzaiolo veronese a Identità Expo. Con l'anteprima del suo nuovo libro

Renato Bosco, classe 1967, pizzaiolo di Saporè a San Martino Buonalbergo (Verona), paese in cui ha anche una pizzeria d'asporto. Bosco ha aperto anche La Torre a Verona città ed è atteso a mesi a Milano

Renato Bosco, classe 1967, pizzaiolo di Saporè a San Martino Buonalbergo (Verona), paese in cui ha anche una pizzeria d'asporto. Bosco ha aperto anche La Torre a Verona città ed è atteso a mesi a Milano

«Che differenza c’è tra Renato Bosco e un vulcano? Nessuna. È un appassionato totale che contagia tutti quelli che lo circondano». Il moderatore Carlo Passera cita un passaggio dalla prefazione di “Pizza” (Italian Gourmet, 69 euro, acquistabile), un libro uscito adesso, per introdurre la lezione a Identità Expo del grande artigiano di Saporè, rivoluzionaria pizzeria a San Martino Buonalbergo.

a cura di Gabriele Zanatta

Leggi | 28-05-2015 | Identità Expo

Il fuoco di Identità Expo

Alla scoperta della storia di Marrone, eccellenza italiana e internazionale delle cucine monoblocco

La cucina di Identità Expo targata Marrone

La cucina di Identità Expo targata Marrone

Il ristorante di Identità Expo, che per i prossimi mesi di Esposizione Universale vedrà l'alternarsi di straordinarie eccellenze della cucina italiana e internazionale per pranzi e cene indimenticabili (qui il programma dei nostri tantissimi appuntamenti golosi), ha molti preziosi partner che ci permettono di offrire un servizio e un'accoglienza di qualità assoluta. Tra questi, oggi raccontiamo la storia di Marrone, da anni al servizio delle energie creative di cuochi di tutto il mondo...

Leggi | 28-05-2015 | 10:00 | Identità Expo

Il futuro dell’acquacoltura

Il fenomeno è in crescita ma l’Europa produce poco e consuma tanto. Le possibili soluzioni

Uno scatto tratto dall'incontro sull'acquacoltura tenutosi qualche giorno fa al padiglione dell'Unione europa di Expo. Si riconoscono, da sinistra, Karmenu Vella, commissario dell’Ambiente, affari marittimi e pesca dell’Ue e, al centro, Gualtiero Marchesi.  “Bisogna fare cultura!” ha esortato il cuoco milanese, insegnando a riconoscere la differenza di sapore tra pesce pescato e allevato

Uno scatto tratto dall'incontro sull'acquacoltura tenutosi qualche giorno fa al padiglione dell'Unione europa di Expo. Si riconoscono, da sinistra, Karmenu Vella, commissario dell’Ambiente, affari marittimi e pesca dell’Ue e, al centro, Gualtiero Marchesi.  “Bisogna fare cultura!” ha esortato il cuoco milanese, "insegnando a riconoscere la differenza di sapore tra pesce pescato e allevato"

Fresco, buono, sano e sostenibile. Sono queste le caratteristiche del pesce allevato in Europa secondo Karmenu Vella, commissario dell’Ambiente, affari marittimi e pesca dell’Ue, intervenuto a Expo 2015 nel padiglione dell’Unione Europea per la conferenza sul futuro dell’itticoltura. Il pesce è sicuramente buono e sano, un menu completo di amminoacidi essenziali, vitamine, minerali e omega-3, e il prodotto allevato non ha nulla da invidiare alla sua controparte selvatica ma sicurezza alimentare e sostenibilità sono concetti ben diversi e un pesce non inquinato può ugualmente essere inquinante.

a cura di Valeria Senigaglia

Leggi | 27-05-2015 | Tutto Expo

Alba, grazia e grinta

Marzapane e il carattere di Esteve Ruiz, giovane cuoca spagnola di cui sentiremo molto parlare

Alba Esteve Ruiz, spagnola di Banyeres de Mariola, vicino ad Alicante. E' al timone da due anni di Marzapane, via Velletri 39, +39.06.64781692. Ieri la sua lezione di Identità Expo ha messo insieme ingredienti del nord della Spagna (baccalà di Bilbao e peperone piquillo della Navarra) con materie prime italiane, soprattutto vegetali (foto Chiara Nicolini)

Alba Esteve Ruiz, spagnola di Banyeres de Mariola, vicino ad Alicante. E' al timone da due anni di Marzapane, via Velletri 39, +39.06.64781692. Ieri la sua lezione di Identità Expo ha messo insieme ingredienti del nord della Spagna (baccalà di Bilbao e peperone piquillo della Navarra) con materie prime italiane, soprattutto vegetali (foto Chiara Nicolini)

Nella scena capitolina, il ristorante Marzapane rappresenta un caso. Molto positivo, se non unico. Ha aperto circa due anni fa, in una zona centralissima dietro a via Veneto. Da allora ha messo in fila 120 coperti, quasi ogni giorno. Merito di una proposta di cucina intelligente, da “bistrot gourmet”. La firma Alba Esteve Ruiz, un altro caso unico, diremmo quasi sicuri, di cuoca nata in Spagna che conduce un’insegna di livello in Italia.

a cura di Gabriele Zanatta

Leggi | 27-05-2015 | 10:00 | Identità Expo
Identità Expo - Cartella Stampa

Aperitivo amaro per l'Italia

In attesa dei 50Best lunedì a Londra, solo un locale italiano tra il 51° e il 100° posto grazie a Scabin 65°

Enrico Crippa, Massimo Bottura, Davide Scabin e Umberto Bombana in uno scatto di Paolo Marchi risalente all'edizione 2013 della World's 50Best. Se i primi due cuochi anche quest'anno saranno riconfermati nei primi 50, Scabin (51° nel 2014) perde ancora posizioni (65° oggi), mentre l'Otto e mezzo di Bombana guadagna 5 posizioni (dal 67 del 2014 al 62 di oggi), ma rimane fuori dai 50. Esce invece dai primi 100 il Pescatore di Canneto sull'Oglio, 90° l'anno scorso

Enrico Crippa, Massimo Bottura, Davide Scabin e Umberto Bombana in uno scatto di Paolo Marchi risalente all'edizione 2013 della World's 50Best. Se i primi due cuochi anche quest'anno saranno riconfermati nei primi 50, Scabin (51° nel 2014) perde ancora posizioni (65° oggi), mentre l'Otto e mezzo di Bombana guadagna 5 posizioni (dal 67 del 2014 al 62 di oggi), ma rimane fuori dai 50. Esce invece dai primi 100 il Pescatore di Canneto sull'Oglio, 90° l'anno scorso

Leggi | 26-05-2015 | Paolo Marchi | Primo piano

Cava all'Expo, scrutando il futuro

Bollicine al centro dei riflettori nel padiglione spagnolo. Ed emerge una nuova tendenza...

Il presidente del Consejo Regulador del Cava, Pedro Bonet Ferrer, inaugura la Settimana del Cava, ieri nel padiglione spagnolo a Expo Milano 2015

Il presidente del Consejo Regulador del Cava, Pedro Bonet Ferrer, inaugura la Settimana del Cava, ieri nel padiglione spagnolo a Expo Milano 2015

Leggi | 27-05-2015 | Carlo Passera | Tutto Expo

L'Italia e i sapori del mondo

Eataly Expo, 4 cuochi italiani e la cucina di 4 continenti. Domani, debutto col Nord America

Quattro incontri che mettono assieme gli ingredienti della vasta biodiversità italiana con ricette e suggestioni dal mondo. Li ha concepiti Eataly, in collaborazione con Identità Golose. Primo appuntamento domani sera, mercoledì 27 maggio, con il Nord America. A cucinare, Cristina Bowerman, Marco Stabile, Lidia Bastianich e Luca Montersino. La serata è a inviti

Quattro incontri che mettono assieme gli ingredienti della vasta biodiversità italiana con ricette e suggestioni dal mondo. Li ha concepiti Eataly, in collaborazione con Identità Golose. Primo appuntamento domani sera, mercoledì 27 maggio, con il Nord America. A cucinare, Cristina Bowerman, Marco Stabile, Lidia Bastianich e Luca Montersino. La serata è a inviti

Leggi | 26-05-2015 | 14:00 | Identità Golose | Tutto Expo

Dossier Corea

A Seul tra cibi fermentati, mercati pittoreschi e insegne contemporanee. Un viaggio in 65 foto

Radici di ginseng accatastate a Noryangin, il più grande mercato di pesce e verdure di Seul. La cucina della megalopoli asiatica è al centro dell’attenzione mondiale per lo spazio che dedica da sempre al cibo fermentato. E per una generazione di giovani grandi cuochi che stanno ridefinendo la grammatica gastronomica del paese. Siamo andati a scoprirli (foto e fotogallery di Gabriele Zanatta)

Radici di ginseng accatastate a Noryangin, il più grande mercato di pesce e verdure di Seul. La cucina della megalopoli asiatica è al centro dell’attenzione mondiale per lo spazio che dedica da sempre al cibo fermentato. E per una generazione di giovani grandi cuochi che stanno ridefinendo la grammatica gastronomica del paese. Siamo andati a scoprirli (foto e fotogallery di Gabriele Zanatta)

Leggi | 26-05-2015 | Gabriele Zanatta | Zanattamente buono

I ribelli fiamminghi/2

Cinque domande a Deceuninck e Tournier, i cuochi delle Fiandre che cucinano stasera a Identità Expo

Frederik Deceuninck, chef del ristorante Sel Gris di Duinbergen e Jan Tournier, chef della Cuchara di Lommel. Sono i cuochi che cucinano stasera a Identità Expo, secondo appuntamento con la cucina delle Fiandre, dopo quello di Thomas Locus e Tim Boury ieri. (Costo 75 euro, vini compresi. Per le prenotazioni, email expo@magentabureau.it oppure telefono +39.02.62012701, foto Brambilla/Serrani)

Frederik Deceuninck, chef del ristorante Sel Gris di Duinbergen e Jan Tournier, chef della Cuchara di Lommel. Sono i cuochi che cucinano stasera a Identità Expo, secondo appuntamento con la cucina delle Fiandre, dopo quello di Thomas Locus e Tim Boury ieri. (Costo 75 euro, vini compresi. Per le prenotazioni, email expo@magentabureau.it oppure telefono +39.02.62012701, foto Brambilla/Serrani)

Leggi | 26-05-2015 | 10:00 | Gabriele Zanatta | Identità Expo

I ribelli fiamminghi/1

Cinque domande a Thomas Locus e Tim Boury, i cuochi delle Fiandre che cucinano stasera

I cuochi fiamminghi che cucinano questa sera: da destra Thomas Locus (chef del Bistro Margaux di Sint-Martens-Bodegem) e Tim Boury (chef del Boury di Roseleare). Alla loro sinistra, i loro sous chef Dean Masschelein e Lukas Moonens. (Costo 75 euro, vini compresi. Per le prenotazioni, email aexpo@magentabureau.it oppure telefono +39.02.62012701, foto Brambilla/Serrani)

I cuochi fiamminghi che cucinano questa sera: da destra Thomas Locus (chef del Bistro Margaux di Sint-Martens-Bodegem) e Tim Boury (chef del Boury di Roseleare). Alla loro sinistra, i loro sous chef Dean Masschelein e Lukas Moonens. (Costo 75 euro, vini compresi. Per le prenotazioni, email aexpo@magentabureau.it oppure telefono +39.02.62012701, foto Brambilla/Serrani)

Leggi | 25-05-2015 | Gabriele Zanatta | Identità Expo

Per Kavcic tutto fa brodo

Lo sloveno a Identità Expo da mercoledì a domenica. Ecco il suo menu in anteprima

Esordio mercoledì a Identità Expo per  Tomaž Kavcic, chef sloveno (viene da Vipacco) di enorme estro. Sarà a Milano fino a domenica sera, è possibile prenotare il pranzo o la cena mandando una mail al seguente indirizzo: expo@magentabureau.it, oppure telefonando al +39.02.62012701. Il costo è sempre di 75 euro per quattro portate, comprensivi di abbinamento vini. Solo la domenica a pranzo Kavcic si cimenterà in un quattro mani con Gianfranco Pascucci: cinque portate in tutto, a 90 euro, sempre vini compresi

Esordio mercoledì a Identità Expo per Tomaž Kavcic, chef sloveno (viene da Vipacco) di enorme estro. Sarà a Milano fino a domenica sera, è possibile prenotare il pranzo o la cena mandando una mail al seguente indirizzo: expo@magentabureau.it, oppure telefonando al +39.02.62012701. Il costo è sempre di 75 euro per quattro portate, comprensivi di abbinamento vini. Solo la domenica a pranzo Kavcic si cimenterà in un quattro mani con Gianfranco Pascucci: cinque portate in tutto, a 90 euro, sempre vini compresi

Leggi | 25-05-2015 | 10:00 | Carlo Passera | Identità Expo

Expo e cucina, passioni di Samya

La Abbary a Identità: l'Esposizione una grande occasione per propagandare le nostra eccellenza

Samya Abbary l'altro giorno al padiglione marocchino, prima di pranzare a Identità Expo. A settembre riprende la sua rubrica di cucina ogni giorno, da lunedì al venerdì, su Canale 5, nell'ambito della trasmissione Mattino 5 (foto Expo 2015/Daniele Mascolo)

Samya Abbary l'altro giorno al padiglione marocchino, prima di pranzare a Identità Expo. A settembre riprende la sua rubrica di cucina ogni giorno, da lunedì al venerdì, su Canale 5, nell'ambito della trasmissione Mattino 5 (foto Expo 2015/Daniele Mascolo)

Leggi | 25-05-2015 | Identità Golose | Identità Expo

Dalle Fiandre con furore

Lunedì e martedì a Identità Expo due grandi cene con le nuove stelle della cucina fiamminga

Thomas Locus, chef del Bistro Margaux a Sint-Martens-Bodegem, è uno dei 22 Flanders Kitchen Rebels, cuochi fiamminghi under 35 che stanno rinnovando la gastronomia delle Fiandre. Sarà uno dei quattro protagonisti delle due cene di lunedì e martedì prossimi a Identità Expo 

Thomas Locus, chef del Bistro Margaux a Sint-Martens-Bodegem, è uno dei 22 Flanders Kitchen Rebels, cuochi fiamminghi under 35 che stanno rinnovando la gastronomia delle Fiandre. Sarà uno dei quattro protagonisti delle due cene di lunedì e martedì prossimi a Identità Expo 

Leggi | 24-05-2015 | Niccolò Vecchia | Identità Expo

La prima volta dell'Ecuador

La nazione sudamericana ha deciso di debuttare con un proprio padiglione a Expo Milano 2015

I colori tipici dei tessuti dell'Ecuador adornano il padiglione del paese Sudamericano

I colori tipici dei tessuti dell'Ecuador adornano il padiglione del paese Sudamericano

Leggi | 25-05-2015 | Niccolò Vecchia | Tutto Expo

Ambra: la mia cucina? E' fusion

L'attrice a Identità Expo per il superpranzo Cracco-Colagreco: «E ho pure i figli gourmet»

Ambra Angiolini ieri sulla terrazza di Identità Expo, al termine del pranzo firmato Carlo Cracco e Mauro Colagreco

Ambra Angiolini ieri sulla terrazza di Identità Expo, al termine del pranzo firmato Carlo Cracco e Mauro Colagreco

Leggi | 24-05-2015 | Identità Golose | Identità Expo

In difesa del pane bianco

Roberta Pezzella va controcorrente, a Identità Naturali: «Non fa male, basta saperlo preparare»

Come preparare un buon pane bianco? Intanto bisogna comprarlo da un fornaio capace, non certo farselo in casa. Allora non farà certo male, anzi. Lo afferma Roberta Pezzella, maga dei lievitati al Panificio Bonci (in via Trionfale 36 a Roma. Tel. +39.06.39734457) e ieri a Identità Naturali

Come preparare un buon pane bianco? Intanto bisogna comprarlo da un fornaio capace, non certo farselo in casa. Allora non farà certo male, anzi. Lo afferma Roberta Pezzella, maga dei lievitati al Panificio Bonci (in via Trionfale 36 a Roma. Tel. +39.06.39734457) e ieri a Identità Naturali

Leggi | 23-05-2015 | Carlo Passera | Identità Expo

Doppio Sadler a Identità Expo

La settimana inizia alla grande: lunedì e martedì due imperdibili pranzi dello chef milanese

Un grande chef per due appuntamenti ad altissima qualità. Lunedì 25 e martedì 26 maggio, solo a pranzo, sarà Claudio Sadler, dell’omonimo ristorante milanese, a dominare i fornelli di Italian Contemporary Chefs, la sezione di Identità Expo che passa in rassegna i migliori nomi della cucina tricolore. I pranzi a Identità Expo sono dalle 12.30 alle 15.30 e costano 75 euro, vini inclusi. Per prenotazioni si può scrivere a expo@magentabureau.it oppure telefonare allo +39.02.62012701

Un grande chef per due appuntamenti ad altissima qualità. Lunedì 25 e martedì 26 maggio, solo a pranzo, sarà Claudio Sadler, dell’omonimo ristorante milanese, a dominare i fornelli di Italian Contemporary Chefs, la sezione di Identità Expo che passa in rassegna i migliori nomi della cucina tricolore. I pranzi a Identità Expo sono dalle 12.30 alle 15.30 e costano 75 euro, vini inclusi. Per prenotazioni si può scrivere a expo@magentabureau.it oppure telefonare allo +39.02.62012701

Leggi | 23-05-2015 | 14:00 | Niccolò Vecchia | Identità Expo

Alessandro Siani: Expo per sempre

Il comico pranza a Identità, elogia la brigata e poi racconta: «I padiglioni? Non li smantellerei»

Alessandro Siani ieri nelle cucine di Identità Expo tra il cuoco Michele Citro, della brigata di Andrea Ribaldone, e Arianna Pastore, che collabora a sua volta con lo chef de I Due Buoi di Alessandria

Alessandro Siani ieri nelle cucine di Identità Expo tra il cuoco Michele Citro, della brigata di Andrea Ribaldone, e Arianna Pastore, che collabora a sua volta con lo chef de I Due Buoi di Alessandria

Leggi | 23-05-2015 | Identità Golose | Identità Expo

Gilmozzi, l'anti-starchef

A Identità di Pasta prepara delle splendide linguine di farro che sanno di bosco e di magia

Alessandro Gilmozzi, de El Molin di Cavalese (piazza Cesare Battisti 11, tel. +39.0462.340074), è stato il protagonista ieri a Identità di Pasta, la sezione d'Identità Expo dedicato al cibo più amato dagli italiani. 

Alessandro Gilmozzi, de El Molin di Cavalese (piazza Cesare Battisti 11, tel. +39.0462.340074), è stato il protagonista ieri a Identità di Pasta, la sezione d'Identità Expo dedicato al cibo più amato dagli italiani. 

Leggi | 23-05-2015 | Carlo Passera | Identità Expo
Grana Padano Home
S.Pellegrino Home sopra indice
Lavazza Home
Birra Moretti Home
Monograno Felicetti Home
Petra Molino Quaglia Home
Expo IG2015 Host home Caraiba
marchi di gola nuova cucina italiana ADConvivio