TheFork Restaurants Awards 2021, ultime ore per il voto. Gli ex-vincitori Sisti e Tasinato: «Così ci ha cambiati»

Questa sera si chiude il voto online alle 64 insegne nominate dagli 80 Top Chef italiani selezionati da Identità Golose. Parlano Federico Sisti ed Alberto Tasinato, trionfatori '18 e '19

24-10-2021
Nel 2018 il ristorante Il Ronchettino si è aggiud

Nel 2018 il ristorante Il Ronchettino si è aggiudicato i TheFork Awards, nel 2019 è stata la volta del ristorante L'Alchimia - Foto @onstagestudio.photo

Ci sono riconoscimenti che cambiano la vita, perché regalano una - meritata - visibilità e sono il sintomo di un apprezzamento generale del proprio impegno costante e quotidiano. E' il caso dei TheFork Restaurants Awards -  New Openings, che dal 2018 valorizza e fa conoscere al grande pubblico la ricchezza del nostro patrimonio gastronomico. Quest'anno, per la terza edizione, dopo momenti difficili per la ristorazione, i TheFork Restaurants Awards 2021 regalano un messaggio ancora più positivo: non più un concorso, ma un'inziativa più ampia a sostegno dei talenti della ristorazione made in Italy (nuove aperture e nuove gestioni del periodo compreso tra gennaio 2019 e agosto 2021), scelti da 80 Top Chef italiani selezionati da Identità Golose. La parola è passata agli utenti di TheFork , in questi giorni, hanno votato i loro ristoranti preferiti.

Sul palco montato al centro dello spazio di Open Colonna a Roma, foto di gruppo di tutti i premiati della seconda edizione del TheFork Restaurants Awards - Foto: Doc Creativity

Sul palco montato al centro dello spazio di Open Colonna a Roma, foto di gruppo di tutti i premiati della seconda edizione del TheFork Restaurants Awards - Foto: Doc Creativity

Il tempo sta per scadere e oggi è l'ultima giornata disponibile per votare sul sito www.theforkrestaurantsawards.it le nuove aperture e le nuove gestioni. E il voto non  solo sosterrà i talenti, c'è un premio anche per chi vota: in palio 50 Gift Card TheFork da 50 euro.

Nell'attesa dell'evento speciale di gala, il red carpet dei TheFork Restaurants Awards, che si terrà a Milano il 15 novembre 2021 presso gli spazi esclusivi della, Triennale quando saranno annunciate le insegne più votate, abbiamo voluto portarvi le testimonianze di due vincitori delle passate edizioni. 

Federico Sisti, chef de L’Antica Osteria il Ronchettino - vincitore TheFork Restaurants Awards 2018

Lo chef Federico Sisti con Francesco Angelillo, proprietario de L’Antica Osteria il Ronchettino - Foto:  2018: @onstagestudio.photo

 

Lo chef Federico Sisti con Francesco Angelillo, proprietario de L’Antica Osteria il Ronchettino - Foto:  2018: @onstagestudio.photo

 

Nel 2018, durante la prima edizione, il ristorante più votato è stato L’Antica Osteria il Ronchettino, inserita in un contesto di origine seicentesca alla periferia sud di Milano. Un ristorante con una marcia in più grazie a Federico Sisti, solido cuoco di origine romagnola, che ha saputo dare nuovo impulso a un’insegna che propone autentica cucina tradizionale milanese (dal risotto con l’oss büs, ai rustin negàa, ai mondeghili) ma anche una carta con proposte dal gusto contemporaneo. Nell'aprile di quest'anno Federico ha aperto il suo ristorante Frangente in via Panfilo Castaldi a Milano, dove continua la sua filosofia di cucina creativa. 

Momenti felici durante i The Fork Awards 2018. Nella foto anche Andrea Ribaldone, chef - insieme al Resident Edoardo Traverso - dell'Hub di Identità Golose Milano - Foto: @onstagestudio.photo

Momenti felici durante i The Fork Awards 2018. Nella foto anche Andrea Ribaldone, chef - insieme al Resident Edoardo Traverso - dell'Hub di Identità Golose Milano - Foto: @onstagestudio.photo

«Prima di tutto ricordo l'emozione - racconta lo chef Federico Sisti -. E' stato bellissimo salire su un palco così importante. Inoltre ricordo l'emozione di esser nominato e sostenuto dai più importanti chef italiani, di cui un tempo ero fan, e che ora sono colleghi e amici. Vincere TheFork Restaurants Awards 2018 ha avuto un impatto molto positivo sull'attività perché è come se, per un anno, ci fosse un faro acceso sul tuo ristorante. Inoltre, per uno chef, il fatto che i tuoi clienti ti sostengono con tanto entusiasmo, è la riprova che tutti gli sforzi sono stati capiti e apprezzati».

Alberto Tasinato, patron del ristorante L'Alchimia, vincitore TheFork Restaurants Awards 2019

Il ristorante più votato dell’edizione 2019 è stato L’Alchimia un locale diverso da un bistrot e da qualsiasi altro indirizzo gourmet presente sulla piazza meneghina, così voluto da Alberto Tasinato, patron della struttura.

Alberto Tasinato, patron de L'Alchimia Ristorante & Lounge Bar - Milano, segnalato da Andrea Berton e Antonino Cannavacciuolo - Foto: Doc Creativity

Alberto Tasinato, patron de L'Alchimia Ristorante & Lounge Bar - Milano, segnalato da Andrea Berton e Antonino Cannavacciuolo - Foto: Doc Creativity

Due locali distinti e un unico ingresso, a sinistra il Lounge Bar e a destra il ristorante aperto tutti i giorni sia a pranzo che a cena. Un’accoglienza confortevole, un servizio molto presente e curato, in un ambiente dall'atmosfera rilassata, easy, familiare. L’Alchimia è stato proposto dagli Chef Andrea Berton e Antonino Cannavacciuolo e rientra nella tendenza a luoghi che mettono al centro un nuovo concetto di convivialità. Oggi alla guida delle cucine c'è lo chef Giuseppe Pastorino. Lo chef Davide Pulejo, infatti, ha lasciato Milano per tornare a casa ed entro fine anno aprirà a Roma il suo nuovo ristorante. 

Alberto Tasinato - Foto: Doc Creativity

Alberto Tasinato - Foto: Doc Creativity

«Per noi ricevere il Premio TheFork Restaurants Awards 2019 è stato un beneficio che ha toccato due fronti fondamentali - spiega Alberto Tasinato, patron del ristorante L’Alchimia -. Prima di tutto è aumentato il numero di clienti effettivi al ristorante. Grazie all'ottima comunicazione, la nostra proposta ha raggiunto e incuriosito ancora più persone con un bell'incremento di prenotazioni. Ma non solo: è cambiato anche l'approccio del pubblico. Dopo il Premio, abbiamo notato che gli ospiti erano molto più propensi ad affidarsi a noi, è aumentata la curiosità verso il nostro menu degustazione con abbinamento vini e cocktail. E' cresciuta la fiducia e la voglia di "seguirci" per vivere un'esperienza completa. A questo primo aspetto, si unisce l'effetto che ricevere il TheFork Restaurants Awards 2019 ha avuto su tutti noi, sulla nostra squadra. Siamo un team giovane, che sta ancora costruendo la propria strada, e, dopo l'importante riconoscimento, ci siamo sentiti responsabilizzati. Ci siamo detti "Ora dovremo fare ancora meglio". Auguro a chi vincerà quest'anno la nostra stessa fortuna. Dopo quello che abbiamo passato, sarà certamente il segno di una doppia rinascita».


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose