16-04-2013

Identità London, il pranzo della vita

Domenica 28 aprile italiani all'opera da Harrods: Bottura, Cerea, Cracco, Esposito, Scabin e...

I magnifici 7 cuochi italiani di The Lunch of a L

I magnifici 7 cuochi italiani di The Lunch of a Lifetime, il Pranzo di una vita di Identità London 2013, che animerà Harrods a Londra domenica 28 aprile. In alto da sinistra: Carlo Cracco, Davide Scabin, Roberto ed Enrico Cerea. Nella fila in basso: Gennaro Esposito, Luciano Monosilio e Massimo BotturaPer info e prenotazioni cliccare qui o scrivere a concierge@harrods.com

The Lunch of a Lifetime, il Pranzo di una vita, così si chiama l’evento che segnerà il nostro 2013 nella capitale del Regno Unito, un’edizione di Identità London che cade in primavera, in una domenica che celebreremo nel megastore di Harrods, in un tempio planetario del commercio e del piacere goloso, in una realtà secolare che diventa nostra partner nel segno dell’eccellenza gastronomica italiana. Particolare importante: l'executive chef di tutta la ristorazione di Harrods è dal 2010 un italiano, Duccio Orlandini, fiorentino per la precisione, 41 anni e così anche l'head chef, Giuseppe Silvestri.

Masismo Bottura sul palco di Identità London 2009, allora a Vinopolis

Masismo Bottura sul palco di Identità London 2009, allora a Vinopolis

The Lunch of a Lifetime rappresenta un viaggio unico nel meglio della cucina italiana contemporanea, in una realtà che piace da sempre a tutti, italiani e stranieri, grazie a capolavori che appartengono ormai alla storia. Tanti popoli hanno sviluppato una importante cultura gastronomica, noi italiani l’abbiamo saputo fare sfruttando un incredibile patrimonio di diverse culture regionali, di biodiversità nate da un territorio che nasce sulla catena alpina per arrivare a specchiarsi nel blu del Mediterraneo, un balzo e sei in un altro continente. Tutto questo aggiungendo una stregante passione per il rito della tavola. Siamo molto probabilmente i soli a parlare di cucina dalla mattina alla sera. Senza stancarci mai perché persino quando si tratta di coricarci per la notte ci chiediamo “E domani? Pesce o carne?”. Il gioco del piacere da noi non conosce praticamente fine.

Ed è contagioso perché gli stranieri non riescono a fare a meno di pasta e pizza, di dolci come il Tiramisù e del sole che i nostri piatti sprigionano proprio come i nostri vini e i nostri prodotti agro-alimentari. E non è più solo una questione di profonde e vive tradizioni e di allegra convivialità, di pranzare davanti a scenari unici, è anche l’avere capito che l’Italia sa anche innovarsi, pensare a nuove forme di cucina, a miscelare e arricchirsi di nuovi sapori e gusti, prodotti e cotture che vanno a sommarsi al meglio delle sue numerosissime tipicità locali.

Gli chef che daranno vita a Identità London 2013 arrivano da città e da storie diverse e sanno muoversi con logica fantasia nel paradiso del gusto. Il 28 aprile celebreremo il piacere e la bellezza della tavola italiana grazie a Massimo Bottura, Enrico e Roberto Cerea, Carlo Cracco, Gennaro Esposito, Luciano Monosilio e Davide Scabin.

Harrods, Londra

Harrods, Londra

Cracco e i fratelli Cerea cureranno i due antipasti, il primo proponendo l’Uovo in camicia allo zafferano, zucchine e cozze, Enrico e Roberto una Insalatina di baccalà con le sue trippe e spuma di patata affumicata. Sarà quindi la volta dei primi, due paste perché in Italia la pasta detta legge. Prima la Carbonara di Luciano Monosilio, un inno alle tradizioni di un’Italia che ama la sua storia e porta il suo meglio nel futuro. Quindi Davide Scabin con la Pasta Shake - black shells with Piedmont flavours: roasted peppers, anchovy sauce and black truffle.

Poi ecco il secondo di pesce grazie a Gennaro Esposito, un Trancio di pesce bianco in crosta di erbe aromatiche con variazione di clorofilla. Infine il secondo di carne per merito di Massimo Bottura e il suo Beautiful Psychedelic Veal, not Flame Grilled.

E saranno i due fratelli Cerea a tornare sulla scena per regalarci un formidabile finale dolce grazie al loro celebre buffet che regala un viaggio nel paese delle meraviglie più golose. Italianissime e nuove. Per info e prenotazioni cliccare qui o scrivere direttamente all’indirizzo concierge@harrods.com.


Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola

Paolo Marchi

a cura di

Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
blog www.paolomarchi.it
instagram instagram.com/oloapmarchi

Consulta tutti gli articoli dell'autore