Guida ai Vini dell’Etna, il barometro di un distretto in grande crescita

Fabrizio Carrera e Federico Latteri hanno recensito 105 aziende e 400 vini. Ma anche ristoranti, locande, botteghe...

31-01-2020

Per il quarto anno consecutivo Fabrizio Carrera e Federico Latteri, responsabili di Cronache di Gusto, hanno pubblicato la “Guida ai Vini dell’Etna”, un ottimo compendio del mondo enologico alle pendici del vulcano siciliano, che continua a stupirci attraverso la produzione di vini bianchi, rossi e rosati senza tempo.

La guida è bilingue - italiano e inglese – e recensisce 105 aziende e quasi 400 vini. L’ordine alfabetico le raggruppa con una doverosa premessa geografica, che illustra le varie contrade dell’Etna. Non assegna voti perché semplicemente vi troverete tutti quei vini che i curatori hanno ritenuto meritevoli di essere presenti.

Ogni azienda viene raccontata con una sintesi che ne esalta storia, caratteristiche e singolarità.  Le schede sono corredate da una legenda che pone in evidenza plus come la produzione bio, la possibilità di visita e acquisto in cantina, oltre naturalmente alla selezione delle etichette consigliate. Fondamentale anche il dettaglio sui riferimenti GPS per raggiungere i produttori visto che spostarsi sul Vulcano non è semplicissimo.

Particolare di copertina dell'edizione 2019-20. Si acquista nelle librerie, oppure online. Prezzo, 15 euro

Particolare di copertina dell'edizione 2019-20. Si acquista nelle librerie, oppure online. Prezzo, 15 euro

Nella seconda parte del volume, ci sono due capitoli importanti per i wine lover: le migliori tavole della zona e una selezione di strutture e hotel della Muntagna degne di stop. Interessanti anche il capitolo “Dove Compro”, una lista esaustiva delle migliori botteghe della zona.

L’edizione 2019-2020 ha giudicato “imperdibili” 27 etichette (nella prima edizione, anno 2016, i must have erano solo 12 vini). È uno specchio fedele incremento della crescita, quantitativa e qualitativa, del territorio. Abbiamo scambiato due battute in proposito con Fabrizio Carrera: «Oggi l’Etna è uno dei territori più intriganti d’Italia. Non solo perché si fanno vini buoni e mai scontati, eleganti e complessi ma anche perché la sua storia è singolare. Avevamo un terroir eccellente e non ce n’eravamo accorti. Pensavamo fosse una moda e invece l’appeal dopo tanti anni non è scalfito. Anzi. Siamo alla quarta edizione della Guida e abbiamo recensito oltre cento aziende. Alla prima edizione erano 51. E molti grandi nomi del vino italiano ci hanno scommesso. Da Gaja a Farinetti, per fare due nomi. Noi con questo lavoro abbiamo realizzato un fermo immagine aggiornatissimo. E la lingua inglese ci aiuta a diffonderla in tutto il mondo».

La guida si acquista nelle librerie, oppure online. Prezzo di copertina, 15 euro.


Rubriche

In cantina

Storie di uomini, donne e bottiglie che fanno grande la galassia del vino, in Italia e nel mondo