Locali storici, giovani chef: il concorso

A Chiaramonte Gulfi confronto tra under 30 che lavorano in insegne illustri, giudice capo Marcello Leoni. Come è andata

22-12-2018 | 20:00
I giovani chef con Mario Molè, presidente del Co

I giovani chef con Mario Molè, presidente del Consorzio Chiaramonte, Tinto e Marcello Leoni (sono i tre vestiti di scuro, in piedi da sinistra)

Carattere e territorio sono stati i comuni denominatori dei dodici piatti presentati da sei cuochi under 30, finalisti della terza edizione del concorso enogastronomico Terra Matta 2018 presso la Locanda Gulfi a Chiaramonte Gulfi in provincia di Ragusa. Il progetto Terra Matta, così chiamato in onore dell’omonima e famosa opera dattiloscritta nel 1899 dal chiaramontano Vincenzo Rabito, vincitrice del Premio Pieve nel 2000, è nato per promuovere i prodotti enogastronomici del territorio ragusano e per dare un’opportunità di visibilità a giovani cuochi provenienti dai ristoranti storici italiani. La kermesse è organizzata ogni anno dal Consorzio Chiaramonte Promozione e Sviluppo Territoriale con la collaborazione del Comune di Chiaramonte Gulfi e del Comune di Giarratana.

Questi gli chef partecipanti e i rispettivi piatti proposti.
 

Genovese di Maialino

Genovese di Maialino

Maialino in carrozza

Maialino in carrozza

Angelo Bencardino, nato a Vico Equense (Na) nel 1991, dal 2016 sous-chef di Pasquale Torrente al ristorante Al Convento a Cetara. Piatto storico: Genovese di Maialino; piatto innovativo: Maialino in carrozza (secondo classificato piatto innovativo).


La pancia di maiale, la sua cipolla caramellata e salsa verde

La pancia di maiale, la sua cipolla caramellata e salsa verde

Ritorno di un piemontese dalla Sicilia

Ritorno di un piemontese dalla Sicilia

Marco Cervi, classe 1997 di San Felice sul Panaro, in provincia di Modena, diplomato all’Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, capo partita dei primi piatti e responsabile della panificazione all’Antica Corte Pallavicina di Massimo Spigaroli. Piatto storico: La pancia di maiale, la sua cipolla caramellata e salsa verde (secondo classificato piatto storico); piatto innovativo: Ritorno di un piemontese dalla Sicilia.
 

Budino di cipolle, fonduta di parmigiano e porro fritto

Budino di cipolle, fonduta di parmigiano e porro fritto

Risotto, ragù di maiale nero siciliano e gelato di cipolla

Risotto, ragù di maiale nero siciliano e gelato di cipolla

Alberto Corelli, vanta importanti collaborazioni al fianco di Valentino Marcattilii, Massimo Bottura, Terry Giacomello, Salvatore Tassa e Franco Franciosi, attualmente affianca il padre Igles nel ristorante di Roma Mercerie. Piatto storico: Budino di cipolle, fonduta di parmigiano e porro fritto; piatto innovativo: Risotto, ragù di maiale nero siciliano e gelato di cipolla (terzo classificato piatto innovativo).
 

Insalata liquida, lattuga alla brace, maialino ai carboni ed aceto croccante

Insalata liquida, lattuga alla brace, maialino ai carboni ed aceto croccante

Consistenze di cipolla di Giarratana e pancetta del maialino nero dei Nebrodi

Consistenze di cipolla di Giarratana e pancetta del maialino nero dei Nebrodi

Valerio De Angelis, classe 1994, diploma Alma, esperienze al Settembrini Vino & Cucina a Roma e all’Elsa – Hôtel Monte Carlo Beach a Roquebrune-Cap-Martin in Francia, formatosi al ristorante Andreina a Loreto, con Errico Recanati. Piatto storico: Insalata liquida, lattuga alla brace, maialino ai carboni ed aceto croccante (terzo classificato piatto storico); piatto innovativo: Consistenze di cipolla di Giarratana e pancetta del maialino nero dei Nebrodi.
 

Brovada e muset

Brovada e muset

Nel maiale c'ho messo il cuore

Nel maiale c'ho messo il cuore

Angelo Del Bianco, nato nel 1991 in provincia di Pordenone, dopo vari stage da Odino a Quarto D’Altino, al Marchese del Grillo a Fabriano, a La Tavernetta al Castello a Capriva del Friuli, da 3 anni cucina alla trattoria Al Cacciatore de La Subida a Cormons (Go), con Alessandro Gavagna. Piatto storico: Brovada e muset; piatto innovativo: Nel maiale c'ho messo il cuore (primo classificato piatto innovativo).
 

Animelle di maiale con morbido e croccante di riso allo zafferano

Animelle di maiale con morbido e croccante di riso allo zafferano

Guancette di maialino con cavolfiore allo yogurt di capra e pop-corn di cotenna

Guancette di maialino con cavolfiore allo yogurt di capra e pop-corn di cotenna

Daniele Guidantoni, dal 2008 al 2014 a Casa Vissani con Gianfranco Vissani, oggi chef e patron del ristorante Aroma - Locanda dei Sapori a Fabro (Tr). Piatto storico: Animelle di maiale con morbido e croccante di riso allo zafferano (primo classificato piatto storico); piatto innovativo: Guancette di maialino con cavolfiore allo yogurt di capra e pop-corn di cotenna.

La serata presentata dal conduttore della trasmissione radiofonica Decanter Tinto si è conclusa con la proclamazione dei vincitori dopo il responso della giuria tecnica presieduta dallo chef bolognese Marcello Leoni e composta da giornalisti di settore e cuochi del territorio.

«Siamo onorati di aver ospitato a Chiaramonte Gulfi un concorso così importante – ha dichiarato Mario Molè, presidente del Consorzio Chiaramonte – che ha premiato il talento e il coraggio di questi giovani ragazzi che si sono misurati con ricette difficili e un pubblico di giurati specializzato ed esigente. Sono certo che questo sarà l’inizio per ognuno di loro di una carriera brillante e ricca di soddisfazioni professionali».

«I concorrenti ci hanno davvero sorpresi – ha concluso Carlo Ottaviano, giornalista, giurato e direttore artistico della manifestazione – anche i più giovani hanno saputo interpretare al meglio la versatilità dei prodotti dei Monti Iblei, primi fra tutti il maiale e la cipolla. Tutti hanno dimostrato che la tradizione non è un museo immobile, ma si trasforma ed evolve offrendo nuove sensazioni e quindi conquistando potenzialmente nuovi mercati».


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose