02-02-2015

Antipasto di Expo al Food&Wine

Cinque "Ambasciatori del gusto" dell'Esposizione alla kermesse parallela a Identità Milano

Il Milano Food&Wine Festival è programmato dal 7

Il Milano Food&Wine Festival è programmato dal 7 al 9 febbraio negli spazi attigui a quelli del congresso Identità Milano, al MiCo - Milano Congressi di via Gattamelata 5. Orario: dalle 12 alle 22, il lunedì dalle 11 alle 19)

 

Una sorta di anticipo di Expo; un grande Festival del gusto che «a meno di cento giorni dal via all'Esposizione, rappresenta un'occasione importante attraverso la quale farsi un'idea di quel tanto (buono) che ci aspetta». Così Paolo Marchi racconta il Milano Food&Wine Festival, da sempre evento parallelo rispetto a Identità Golose, programmato infatti con un giorno d'anticipo (dal 7 al 9 febbraio, orario: dalle 12 alle 22, il lunedì dalle 11 alle 19) negli spazi attigui a quelli del congresso di cucina d'autore, al MiCo - Milano Congressi di via Gattamelata 5. Mai come quest'anno, due appuntamenti attesi.

Sono otto gli "Ambasciatori del Gusto" di Expo, ossia i grandi chef che si sono messi in gioco interpretando il tema della kermesse: Davide Oldani, Pietro Leemann, Ugo Alciati, Enrico Bartolini, Cesare Battisti, Ernst Knam, Moreno Cedroni e Carlo Cracco. I primi cinque di essi saranno protagonisti del Festival, giunto alla quarta edizione, e che vede come sempre la sua anima "food", incarnata da Marchi, dialogare quella vinosa (300 le etichette selezionate tra quelle che hanno ottenuto il Merano WineAward 2014) e rappresentata da Helmuth Köcher, presidente e fondatore del "Merano".

Pietro Leemann del Joia presenterà La Ricetta dell'altro è sempre più verde, grano saraceno risottato con fonduta di casera, verza e spuma soffice di cavolo romanesco delicatamente affumicato

Pietro Leemann del Joia presenterà La Ricetta dell'altro è sempre più verde, grano saraceno risottato con fonduta di casera, verza e spuma soffice di cavolo romanesco delicatamente affumicato

Ci sarà anche Massimo Bottura, a sua volta impegnato con Expo per una nobile causa: guiderà infatti un team particolare. Nel Teatro Greco, nell’omonimo quartiere alla periferia di Milano, verrà allestito per tutto il mese di maggio il Refettorio Ambrosiano, una mensa per i poveri da 96 posti, gestita dalla Caritas. Qui Bottura coinvolgerà grandi colleghi «per cucinare con gli scarti degli altri padiglioni, partendo dal pane secco così come dalla buccia di patata», ha spiegato. Al Food&Wine Festival porterà quindi il suo Pane dei poveri, già visto a Identità New York, evocazione d'infanzia di quando da piccolo immergeva il pane nel latte.
 
Il Festival vedrà anche altri momenti importanti: una tappa del Campionato mondiale di pesto al mortaio, l'appuntamento con i salumi di Massimo e Luciano Spigaroli e col carrello dei dolci di Enrico e Roberto Cerea. E poi l'altro appuntamento, domenica, coi rubitt, ossia "Grande cucina, piccoli piatti", quattro chef (Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor, Alice Delcourt e Domenico Della Salandra) che presenteranno tre menu composti da altrettanti golosi piattini. «Eppoi sarà l'occasione di conoscere nuovi volti della cucina italiana, perchè ci sono i Buffon e gli Zoff, i grandi intramontabili, ma anche tanti futuri fuoriclasse che si muovono dietro di loro. L'Italia ha più di 300 "stelle", la tanto celebrata Scandinavia una trentina, ossia come la provincia di Napoli o di Cuneo, o l'Alto Adige», chiosa Marchi.
 
Enrico Bartolini del Devero proporrà la Melanzana rossa alla brace

Enrico Bartolini del Devero proporrà la Melanzana rossa alla brace

Ecco dunque Gianluca Gorini, "Sorpresa dell'anno" per la guida Identità Golose 2015; l'esordiente Niccolò Rizzi, succeduto da poco a Riccardo Orfino al LadyBù milanese; la coppia Christian Milone-Giuseppe Iannotti, appena sbarcata al Boscolo Hotel meneghino; il giovane Antonio Borruso,napoletano in Valtellina. E i "macellai stellati" Gian Pietro e Giorgio Damini.
 
Fino al 7 febbraio chi si recherà a fare una spesa di almeno 20 euro presso Eataly Milano riceverà alla cassa un coupon valido per ottenere uno sconto di 10 euro sull'ingresso al Food&Wine. Info: foodwinefestival.it. Biglietto in prevendita su ticketone.it.

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola

Identità Golose

a cura di

Identità Golose