Ever Green, il dolce per l’estate (che finisce) di Salvatore Bianco

Salutiamo la bella stagione con la ricetta di un fresco dessert firmato dallo chef del Comandante del Romeo hotel di Napoli

02-09-2018

Ever Green: l'ultimo dessert entrato nella carta del Comandante del Romeo Hotel di Napoli

I dolci non dolci di Salvatore Bianco conducono sempre una chiusura perfetta alle cene del Comandante, il ristorante all’ultimo piano dell’Hotel Romeo, stella Michelin e punto di riferimento della cucina d’autore a Napoli.

Da qui si gode di una vista insolita sulla città di Partenope, che centra il focus sull’operosità del porto, sia turistico che commerciale. Di sera le luci del golfo accendono con discrezione il lato più romantico di questa metropoli che non perde mai il suo fascino, unico e particolare.

Tutto questo rappresenta una grande fonte di ispirazione per Salvatore, attento e sensibile interprete dell’estro partenopeo, della sua vivacità, della incapacità di accettare dogmi e legacci, tanto da riuscire a trasmettere attraverso i suoi piatti quel certo senso di libertà sempre tinta di leggerezza e fatalità.

Ever green è l’ultimo dessert entrato in carta, pensato per l’estate, sulle tonalità verdi del sedano, kiwi, mela verde e cetriolo, seguendo un’idea di freschezza e levità. 

Salvatore Bianco (foto Brambilla/Serrani)

Salvatore Bianco (foto Brambilla/Serrani)

Ever Green
Ricetta per 4 persone

INGREDIENTI 

300 g di yogurt greco
100 g di ricotta di pecora
100 g di panna di latte
80 g di zucchero
7 g di gelatina di colla di pesce
70 g di succo e polpa di sedano
 
PROCEDIMENTO

Setacciare la ricotta miscelata allo zucchero e unirla allo yogurt. Ammollare la colla di pesce in acqua fredda, strizzarla bene e aggiungerla al composto. Unire successivamente il sedano e per finire aggiungere delicatamente la panna semi montata. Con l’aiuto di una sac-a-poche riempire gli stampi e porre in abbattitore. Appena pronto, sformare e servire con una mela verde grattugiata e congelata, del kiwi a pezzetti e due fette di cetriolo.