I magnifici di Astino

Ecco chef e piatti del grande evento per i 50 anni di Da Vittorio e per il via a Ea(s)t Lombardy

28-05-2016
Alcuni degli chef e dei piatti protagonisti della

Alcuni degli chef e dei piatti protagonisti della serata del 29 maggio, festa per i 50 anni di Da Vittorio, ma anche di presentazione di Ea(s)t Lombardy come Regione Europea della Gastronomia 2017

Sarà il millenario complesso monumentale del monastero di Astino, a Bergamo, a far da location al grande evento - già sold out, attese oltre 500 persone - che riunirà tre momenti straordinari per la valorizzazione del patrimonio enogastronomico della regione lombarda. Nella stessa data del 29 maggio convergeranno infatti l’apertura dell’Anno del Turismo in Lombardia 2016-2017; il lancio del progetto Erg-Regione Europea della Gastronomia 2017, ossia il prestigioso riconoscimento d’eccellenza assegnato alle quattro province di Bergamo, Brescia, Mantova e Cremona; e le celebrazioni per il mezzo secolo di Da Vittorio, uno dei maggiori ristoranti del Paese. 

Sullo sfondo, un superbo patrimonio enogastronomico derivato dalle grandi materie prime provenienti dal territorio che innervano l’attività dei 22 chef stellati di Ea(s)t Lombardy protagonisti della serata: ogni chef avrà a disposizione una postazione dove illustrare, preparare e servire creazioni culinarie a partire da ingredienti accuratamente selezionati. 

Il millenario complesso di Astino, che ospiterà l'evento del 29 maggio

Il millenario complesso di Astino, che ospiterà l'evento del 29 maggio

Il menu? Da sballo. 

ANTIPASTI: 
Perla di gambero, burrata, salsa pizzaiola e caviale de Il Saraceno di Cavernago 
Un orto d'estate dell’A’Anteprima di Chiuduno 
Scampi in crosta di farina di riso con crema di ceci, frutto della passione e sesamo tostato di Da Nadia di Castrezzato 
Lago e mare in terrina con verdure croccanti, olio extra vergine del Garda e foglia di cappero in agrodolce de La Tortuga di Gargnano 
Caviale Calvisius, crema di patate e mazzancolle del Gambero di Calvisano 
Il Morso: cavolo cappuccio viola marinato in aceto di Groppello del Lido 84 di Gardone Riviera 

La famiglia Cerea

La famiglia Cerea

PRIMI:  
Zuppetta di patata, sedano e trota affumicata del Frosio di Almè 
Farro, tonno, fagioli e chimichurri dell’Osteria della Brughiera di Villa d'Almè 
Agnolini di Quistello farciti di piccione  con ristretto di arance rosse, cedro al Garda e vino cotto dell’Ambasciata di Quistello 
Casoncelli dell’Antica Osteria dei Camelì di Ambivere 
#volevoessereunpomodoro! (tartare di gamberi, mozzarella e gazpacho) del Miramonti L'Altro di Concesio 
Tortelli all'erba di San Pietro con fonduta al formaggio Grana dop e mandorle tostate dell’Esplanade di Desenzano Del Garda 

SECONDI: 
Astice all'americana del San Martino di Treviglio 
Coregone marinato, maionese di mare e lamponi del Capriccio di Manerba Del Garda 
Lumache di vigna con polenta croccante, formaggella bresciana, crema di aglio nero ed erbe aromatiche del Leon d'Oro di Pralboino 
Insalata di pollo alla Stefani con uvetta, pinoli e arancia candita dell’Aquila Nigra di Mantova 
Manzo all'olio delle Due Colombe con polenta delle Due Colombe di Corte Franca di Borgonato 
Capesante al latte di cocco e caviale di aringa de La Rucola di Sirmione 
Attorno al fuoco: stinco di vitello cotto al forno accompagnato da cremoso allo zafferano e piselli del LoRo di Trescore Balneario 

DOLCI saranno a cura del Da Vittorio dei fratelli Cerea

Di nuovo Astino

Di nuovo Astino

La serata vedrà poi l’esibizione del pianista Samuele Pala, del soprano Linda Campanella e del direttore artistico della Fondazione Donizetti e giornalista di Rai Musica Francesco Micheli, quest’ultimo a sua volta mediatore degli interventi dedicati agli chef stellati. Sempre in tema musicale, una delle stanze dell’ex monastero accoglierà una performance di violino: uno Stradivari originale del 1727 finirà tra le sapienti mani della musicista ucraina Anastasiya Petryshak

Il programma prevede inoltre, dalle 19 alle 20, una conferenza stampa di presentazione dei progetti relativi all’Anno del Turismo Lombardo, a Ea(s)t Lombardy 2017 e ai primi 50 anni del ristorante Da Vittorio. Saranno presenti: Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, i sindaci di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova – Giorgio Gori, Emilio Delbono, Gianluca Galimberti e Mattia Palazzi – i rappresentanti delle Camere di Commercio delle quattro province della Lombardia Orientale, Regione Europea della Gastronomia 2017, e Roberta Garibaldi dell’Università di Bergamo, coordinatrice scientifica del progetto Erg.


Rubriche

East Lombardy

Il racconto delle eccellenze di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova