Eclettica e di qualità: la farina di cece Molino Martino Rossi

Fa parte della nuova linea Artisan dell'azienda lombarda. Le sue caratteristiche e due ricette speciali con cui esaltarle

24-01-2019
La farina di ceci Molino Martino Rossi fa parte de

La farina di ceci Molino Martino Rossi fa parte della linea Artisan: prodotti senza glutine, senza soia, senza additivi né coloranti. Ma soprattutto ad alto contenuto di proteine e fibre e perciò adatte a ogni tipo di preparazione

Le Farine di Legumi Artisan del Molino Martino Rossi sono farine precotte grazie a un innovativo sistema di cottura in pressione, che preserva le caratteristiche nutrizionali e garantisce le migliori performance nella lavorazione. Sono farine naturalmente prive di glutine, ricche di proteine e fibre, ideali per la produzione di pasta fresca, vellutate e panificati. 

Nascono dall'esperienza e dall'attenta ricerca di un'azienda leader a livello internazionale, che dalla fine degli anni ‘90, dopo la costruzione di un molino alimentare per la lavorazione delle farine, ha compiuto la lungimirante scelta di dedicarsi esclusivamente al settore gluten free. Una strada che ha portato la Martino Rossi Spa a essere oggi un punto di riferimento nel mercato delle farine senza glutine e senza allergeni.

La linea Artisan

La linea Artisan

Questi elementi fanno della Linea Artisan del Molino Martino Rossi un prodotto che si distingue per alta qualità, completa tracciabilità e pura innovazione. Sono prodotti da filiera italiana controllata, completamente privi di allergeni, a dare vita ad una linea dedicata ai professionisti, ai laboratori artigianali e al canale HO.RE.CA..

Lo chef Fabrizio Barontini da tempo collabora con il Molino Martino Rossi nello sviluppo di questi prodotti. E ci racconta le farine Artisan come una straordinaria novità, per via della loro «intrinseca capacità di mantenimento delle caratteristiche organolettiche, per l’abbattimento dei tempi di cottura (in alcuni casi fino all’80%), per la qualità costante, l’elevata idratazione e la versatilità nelle ricettazioni». Secondo chef Barontini si potrebbero fare mille ricette con queste farine.

Prendendo in esame in particolare la farina di cece, iniziamo con lo specificare come sia ottenuta da puro cece toscano e da filiera controllata 100% italiana. La farina subisce un processo di cottura in pressione a basse temperature che la rende ideale per la produzione di pasta, panificati e molto altro. I ceci, prodotti in Toscana, sono ricchi di proteine, fibre solubili e sali minerali, vitamina A e alcune vitamine del gruppo B.

E grazie al contributo di Fabrizio Barontini, possiamo anche suggerirvi degli utilizzi per questa farina di cece della linea Artisan, con due ricette create appositamente per questo prodotto innovativo.

Fabrizio Barontini

Fabrizio Barontini

Insalata di Mare e Crema di Ceci

Ricetta per 4 persone

INGREDIENTI

200 g di farina di ceci
600 g di acqua
50 g di cozze
50 g di vongole
2 calamari
4 gamberi
4 capesante 
Prezzemolo
Sale
Pepe
Olio extra vergine di oliva

PROCEDIMENTO

Prima di tutto lavare bene il pescato, pulirlo e asciugarlo, far aprire le cozze con le vongole in una padella e sgusciarle, tagliare i gamberi in DUE parti, tagliare i calamari per il verso lungo, pulire le capesante dalla pelle. In una pentola preparare la crema di ceci, stemperando la farina in acqua fredda, far cuocere finché non risulti ben densa, 2-3 minuti. Spadellare il pescato singolarmente. Con un cucchiaio fare delle isole di crema di ceci, e adagiarvi sopra ogni differente pesce, terminare con un filo d’olio, prezzemolo e pepe nero.

Pane & Panelle

Pane & Panelle

Pane & Panelle

Ricetta per 4 persone

INGREDIENTI

250 g di farina di ceci 
1/2 litro e mezzo di acqua 
5 g di sale 
5 g di prezzemolo tritato 
4 panini al sesamo 
aceto
olio di semi qb 
pepe qb

PROCEDIMENTO

Per preparare le panelle, mettete in una pentola capiente l’acqua fredda e, senza accendere il fuoco, setacciatevi la farina di ceci. Mescolate energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi (proprio per questo motivo è importante che l'acqua sia ben fredda), quindi accendete il fuoco a fiamma media. A fine cottura il composto si presenterà sodo e compatto, aggiungete il prezzemolo e amalgamatelo. Una volta pronto spalmate velocemente il composto, ancora caldo, in una teglia, fino a uno spessore di 2-3 mm. Lasciateli asciugare fino a quando riuscirete a staccarli e farne dei quadretto di qualche cm. Mettete a scaldare l’olio e friggete le panelle per pochi minuti, fino a quando saranno dorate da entrambi i lati. Fate scolare le panelle su di un foglio di carta assorbente. Per finire tagliate i panini a metà e farcite ognuno con le panelle.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose