Open Baladin Torino

Apre domani nel capoluogo sabaudo l'ultimo locale di Teo Musso. Un inno alla cultura birraria

20-03-2014
La cascata di birre artigianali dell'Open Baladin

La cascata di birre artigianali dell'Open Baladin Torino di piazzale Valdo Fusi a Torino, +39.011.835863, apertura domani. L'ultima creatura di Teo Musso prevede un banco di mescita di 9 metri con 38 spine di cui 3 dedicate alla birra spillata a pompa

Con una grande festa dedicata all’equinozio di primavera dalle 18.30 in poi, il 21 marzo apre al pubblico Open Baladin Torino, in piazzale Valdo Fusi. Saranno distribuiti dei coupon che daranno diritto a una birra omaggio e, ai primi 300 che si presenteranno, una bottiglietta di birra celebrativa. Eravamo alla presentazione in anteprima per la stampa il 17 marzo, e qui vi raccontiamo come Teo Musso, mente e cuore di Baladin, ha pensato il suo nuovo locale nel capoluogo piemontese.

INARRESTABILE. Teo Musso sta già pensando alla prossima apertura: sarà al mercato coperto di Bologna, tra circa un mese, con angolo di birra sfusa da portare a casa

INARRESTABILE. Teo Musso sta già pensando alla prossima apertura: sarà al mercato coperto di Bologna, tra circa un mese, con angolo di birra sfusa da portare a casa

Alla base di Open Baladin Torino c’è un progetto ambizioso: fare di Torino capitale del nord della birra artigianale italiana. Come? Creando cultura birraria, fulcro del concetto “Open”: progetto innovativo elaborato da Musso e nato dalla birra Open, che nel 2008 vuole essere la prima italiana “open source”, pubblicandone sul web la ricetta (adatta per una produzione “in casa”) per creare interesse e aiutare a diffondere l’idea della birra artigianale italiana. Sul concetto di Open sono poi nati locali con lo stesso obiettivo, con un’amplissima scelta di birre alla spina e in bottiglia selezionate: dopo i primi di Cinzano e Roma nel 2009, è quindi il momento di Open Baladin Torino.

La birra è l’elemento centrale del locale: di fronte alla porta d’ingresso un banco di mescita di 9 metri con 38 spine di cui 3 dedicate alla birra spillata a pompa (ma con la possibilità di aggiungerne altre 6). Birre quasi interamente italiane con l’alternarsi di tantissimi birrifici durante l’anno; sempre presenti le Baladin e di Birra del Borgo, partner del progetto. In mescita inoltre, periodicamente, birre straniere di tutto il mondo e, per una panoramica della migliore produzione nazionale, 100 etichette italiane in bottiglia. Non mancheranno naturalmente le bibite Baladin.

La proposta gastro è affidata a Ivan Albertin e Gabriele Bonci

La proposta gastro è affidata a Ivan Albertin e Gabriele Bonci

Non solo, a soddisfare l’appetito penseranno i piatti preparati nella cucina a vista guidata dallo chef torinese Ivan Albertin, già responsabile di Petit Baladin Torino, e seguita a distanza da Gabriele Bonci. Nel menu un’ampia scelta di hamburger con carne da 100% razza bovina Piemontese La Granda (presidio Slow Food) e vegetariani, con salse prodotte dalla cucina; le patate “fatate” e “rustiche” e ancora altri piatti e dolci del giorno segnati sulla lavagna ben visibile. Il pane è prodotto nella casa circondariale Le Vallette dalla cooperativa Ecosol nell’ambito del progetto LiberaMensa, con Gabriele Bonci maestro d’eccezione.

Open Baladin Torino è nel pieno centro della città, in una piazza che ospita uno skate-park, con la facciata principale a vetri, su due livelli: la sala al piano terra con 100 posti a sedere ha una grande parete alle spalle del bancone con tutte le birre in bottiglia a vista. Sul soppalco poi c’è una saletta particolare: una scatola di birra sospesa con una trentina di altri posti a sedere. E in estate ci sarà anche uno spazio all’aperto.

Hamburger 100% razza bovina Piemontese La Granda

Hamburger 100% razza bovina Piemontese La Granda

La scelta di aprire un Open Baladin a Torino è stata motivata da Teo Musso con l’idea che si tratta del momento giusto per ampliare la conoscenza della città sulla birra artigianale seguendo l’onda dell’interesse già alto in una sorta di rivoluzione culturale. Open Baladin vuol dire selezione continua delle migliori birre artigianali perché la birra “viva” entri così a far parte della cultura torinese.

Leonardo Di Vincenzo di Birra del Borgo ha anche rilevato l’importanza dell’unione tra birrifici per far conoscere le birre artigianali e l’unione di queste con il cibo che dimostra come si sposino piacevolmente. Non resta che provare.

Open Baladin Torino
piazzale Valdo Fusi
Torino
+39.011.835863
Facebook
#OpenBaladinTO
Aperto 7 giorni su 7 inizialmente dalle 18:30 alla 1 di notte; dopo Pasqua dalle 12.00 alle 2.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose