I premiati dei The Fork Restaurants Awards 2019

A Roma sono state celebrate le 10 insegne più votate della seconda edizione. L’Alchimia ha prevalso nella people's choice

28-05-2019
Sul palco montato al centro dello spazio di Open C

Sul palco montato al centro dello spazio di Open Colonna a Roma, foto di gruppo di tutti i premiati della seconda edizione del TheFork Restaurants Awards

Un progetto che nasce con l'obiettivo, chiaro e dichiarato, di valorizzare la nuova ristorazione italiana di qualità. Obiettivo che si è confermato e consolidato con la sua seconda edizione; parliamo del TheFork Restaurants Awards - New Openings by Identità Golose: non una competizione, ma un'iniziativa di scouting ideata con l’intento di celebrare la dinamicità della nostra tavola e lo spirito imprenditoriale di chi si affaccia, con idee e capacità, su questo mercato. E di affidare questo compito a quegli chef che, grazie al loro lavoro e al loro talento, hanno aperto la strada a queste novità.

Quali sono i nuovi ristoranti che sono riusciti a conquistare l'attenzione dei migliori cuochi italiani durante il 2018? Quali insegne hanno saputo rinnovarsi nell'ultimo anno grazie all'inserimento di un nuovo chef o grazie a una nuova gestione? TheFork Identità Golose lo hanno chiesto per il secondo anno a 71 top chef, e con le loro segnalazioni hanno stilato una lista di 65 nuovi indirizzi, poi sottoposti al voto degli utenti attivi della piattaforma di prenotazioni online leader nel mondo.

Con la presentatrice Francesca Romana Barberini, Cristina Bowerman, Moreno Cedroni e Antonello Colonna. I tre chef, oltre a fare parte della giuria che ha selezionato le 65 nuove aperture o gestioni del 2018, hanno anche cucinato per la cena di gala

Con la presentatrice Francesca Romana Barberini, Cristina Bowerman, Moreno Cedroni e Antonello Colonna. I tre chef, oltre a fare parte della giuria che ha selezionato le 65 nuove aperture o gestioni del 2018, hanno anche cucinato per la cena di gala

Per questa seconda edizione, la cena di gala e la cerimonia di premiazione si sono svolte nel bellissimo spazio di Open Colonna, all'interno del Palazzo delle Esposizioni di Roma, ospiti di Antonello Colonna. Che per la creazione del menu che ha allietato la serata è stato affiancato dalla chef della Glass Hostaria della capitale, Cristina Bowerman, e dallo chef della Madonnina del Pescatore di Senigallia, Moreno Cedroni.

Almir Ambeskovic

Almir Ambeskovic

Claudio Ceroni

Claudio Ceroni

Paolo Marchi

Paolo Marchi

A ideare TheFork Restaurants Awards sono stati, per TheForkAlmir Ambeskovic, regional manager della piattaforma, e per Identità Golose i due fondatori, Claudio Ceroni e Paolo Marchi. E' stato quindi affidato a loro il compito, chiamati sul palco dalla presentatrice della serata Francesca Romana Barberini, di dare inizio alla premiazione durante la quale sono stati celebrati i dieci ristoranti più votati dal pubblico. 

Ecco l'elenco completo dei dieci ristoranti premiati per il TheFork Restaurants Awards 2019

Alberto Tasinato, patron de L'Alchimia

Alberto Tasinato, patron de L'Alchimia

Il più votato

L'Alchimia Ristorante & Lounge Bar - Milano, segnalato da Andrea Berton e Antonino Cannavacciuolo 

Tutti gli altri premiati 

Zia Restaurant - Roma, segnalato da Anthony Genovese

Luciano Cucina Italiana - Roma, segnalato da Antonello Colonna

Condividere - Torino, segnalato da Moreno Cedroni. Ha ricevuto anche il Premio Speciale Zacapa

Ugo Alciati non ha potuto presenziare alla premiazione e ha inviato un video-messaggio

Ugo Alciati non ha potuto presenziare alla premiazione e ha inviato un video-messaggio

Sestogusto - Torino, segnalato da Ugo Alciati

PianoAlto - Roma, segnalato da Francesco Apreda, ha ricevuto anche il Premio Speciale Buddy Bank

Pietro Leemann non era presente in sala, sul palco a rappresentarlo lo chef di Joia Sauro Ricci

Pietro Leemann non era presente in sala, sul palco a rappresentarlo lo chef di Joia Sauro Ricci

Pizzeria Salvo Riviera di Chiaia - Napoli, segnalato da Pietro Leemann, ha ricevuto anche il Premio Speciale S.Pellegrino

Seu Pizza Illuminati - Roma, segnalato da Gianfranco Pascucci

Rimessa Roscioli - Roma, segnalato da Roy Caceres

Badalì Osteria - Firenze, segnalato da Maria Probst

Ognuno di questi ristoranti sarà inserito di diritto nella sezione "Insider" della piattaforma TheFork, che come ha spiegato Ambeskovic «è il luogo dove si possono trovare i migliori ristoranti di ogni città, quelli più premiati dalle guide e con le recensioni migliori da parte del pubblico: questi locali hanno in media il 50% di prenotazioni in più rispetto agli altri e godono di grande visibilità». 

I piatti del menu: Ricciola fritta poco cotta, panzanella, olio al basilico e sedano croccante, di Moreno Cedroni

I piatti del menu: Ricciola fritta poco cotta, panzanella, olio al basilico e sedano croccante, di Moreno Cedroni

Paolo Marchi ha invece sottolineato l'importanza di trovare ben tre pizzerie in questa selezione finale: «Fino a dieci anni fa sarebbe stato impensabile, ma a Identità Golose siamo da tempo convinti che il movimento pizza in Italia sia cresciuto in modo straordinario. Sono veri ristoranti, che fanno ricerca e qualità, ed è giusto che come tali vengano considerati».

Tortelli ripieni di coniglio in umido, cocco e fave, di Cristina Bowerman

Tortelli ripieni di coniglio in umido, cocco e fave, di Cristina Bowerman

«Ognuno dei 65 ristoranti selezionati per questa seconda edizione - ha poi concluso Claudio Ceroni - è per noi un vincitore. Abbiamo lavorato a lungo per trovare la giusta formula per questo progetto, di cui siamo molto orgogliosi, e che crediamo possa dare spunti a molti appassionati e anche a molti operatori del settore per scoprire delle novità interessanti». Un progetto che, come ha annunciato dal palco Almir Ambeskovic, visto il successo raccolto in Italia, sarà presto esportato anche in Olanda e in Francia. 

Maialino croccante, patate affumicate e mostarda di frutta, di Antonello Colonna

Maialino croccante, patate affumicate e mostarda di frutta, di Antonello Colonna

Grande soddisfazione per Alberto Tasinato, patron de L'Alchimia. Un ristorante di cui avevamo anticipato l'apertura con questo articolo e di cui abbiamo celebrato il primo compleanno con un pezzo di Carlo Passera. Un locale che gioca sull'equilibrio perfetto tra ristorazione e lounge bar, grazie alla grande esperienza di Tasinato (già responsabile di sala con Andrea Berton e con Antonio Guida al Seta di Milano) e al talento del giovane chef Davide Puleio, cresciuto tra gli altri con Luciano Monosilio quando lo chef romano era alla guida della cucina di Pipero al Rex.

Geometria di pistacchio, lampone e mandorla, di Antonello Colonna

Geometria di pistacchio, lampone e mandorla, di Antonello Colonna

«E' una grande emozione per me - ha commentato Tasinato - sono stati mesi di grande lavoro e grande impegno, di cui siamo stati però ampiamente ripagati. Vediamo una clientela che sempre di più si affeziona alla nostra proposta e questa non può che essere la soddisfazione più grande. Ancora oggi, quando vediamo il ristorante pieno, ci entusiasmiamo e siamo grati per la stima che stiamo ricevendo dal pubblico».


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola