Uno stand dopo l'altro: i servizi per la ristorazione a Identità Milano 2021

Non solo chef: con l'edizione n.16 del congresso riparte anche il settore della "distribuzione" e di servizi utili al food service

13-10-2021
Lo stand Longino al MiCo nei giorni di Identità M

Lo stand Longino al MiCo nei giorni di Identità Milano 2021

LONGINO & CARDENAL 

Porta cibi rari e preziosi sulle tavole dei migliori ristoranti e, da qualche anno, anche su quelle delle famiglie italiane, Longino & Cardenal, l'azienda di Pogliano Milanese, da oltre 30 anni al servizio del settore della ristorazione. «Dal 2020 abbiamo implementato i nostri canali di distribuzione e, accanto al settore Ho.Re.Ca nel quale siamo punto di riferimento, abbiamo avviato un progetto dedicato al B2C, attraverso uno shop online, un canale rivolto a un pubblico di appassionati di cucina che, anche a casa, predilige la scelta di materie prima uniche sul mercato, e che ora può acquistare i nostri prodotti con un vantaggio competitivo legato alla varietà e all'eccezionale qualità del prodotto», dichiara Riccardo Ulieri, fondatore e Cto. Alla XVI Edizione del Congresso, l'azienda ha presentato le eccellenze della sua offerta con assaggi rari e preziosi preparati dai Company Chef Giorgio Guglielmetti e Rodrigo Lima. Tra i prodotti, due sono stati i protagonisti di punta in questo momento: la pregiata carne Wagyu Giapponese e l'anguilla di Angulas Roset, azienda spagnola riconosciuta a livello europeo per la lavorazione e distribuzione dell'anguilla

Lo stand Selecta

Lo stand Selecta

SELECTA

Selecta è un'azienda fondata nel 1989 e oggi è leader nel settore della distribuzione di selezionati prodotti alimentari dall'Italia e dal mondo, con oltre 4000 protagonisti della migliore ristorazione nazionale. Selecta ha scelto il Congresso per riconfermare «l'impegno assunto non solo a parole, ma attraverso scelte consapevoli, con chef e clienti: superare insieme la situazione di difficoltà dettata dalla pandemia. E' la sfida che ci siamo prefissati fin dall'inizio, per questo abbiamo sempre continuato a essere operativi, nel rispetto dei protocolli emanati per far fronte all'emergenza sanitaria, garantendo a tutti i dipendenti e collaboratori la sicurezza di un lavoro, per consentire loro di costruire un nuovo futuro,  fil rouge di Identità Milano 2021. Allo stand Selecta occasione di approfondimenti e degustazioni per stimolare la vocazione creativa degli chef, dal Regno delle due Sicilie all' Antico Ducato di Savoia, passando per la Valle del Po. Un'occasione importante per presentare in anteprima nuovi prodotti e per parlare della nuova linea di salumi Punto Zero lanciata dal Podere Cadassa e del nuovo progetto del Cantinone di Villa Trisano, per la stagionatura dei formaggi selezionati da Giandomenico Negro in esclusiva per Selecta.

Lo stand Jolanda De Colò a Identità Milano 2021

Lo stand Jolanda De Colò a Identità Milano 2021

JOLANDA DE COLÒ

Produttori e collezionisti di eccellenze, l'azienda nasce nel 1976, quando la signora Alana, per passione, ridiede vita ad un'antica e abbandonata attività contadina friulana: l'allevamento di oche da fegato e le successive trasformazioni del fegato e delle carni. La passione ha contagiato tutta la famiglia. Alana con il marito Antonello, il figlio Bruno e tutti i collaboratori hanno costruito un'azienda capace di offrire sul mercato un'ampia gamma di produzioni alimentari e specialità enogastronomiche di assoluta qualità ed eccellenza. I sapori autentici dell'azienda sono stati i protagonisti del Congresso: nascono da una minuziosa selezione della materia prima che viene trasformata, ancora artigianalmente, nel Plant produttivo di Palmanova (Udine) attraverso procedimenti con un alto standard qualitativo. «È stata proprio per la vision contemporanea e attuale, per la sostenibilità e il rispetto della natura nella sua totalità che l'azienda ha ricercato fortemente la presenza dei partner, esprimendo così il tema del Congresso».

Lo stand Gran Chef Premium Food

Lo stand Gran Chef Premium Food

GRANCHEF PREMIUM FOOD

Granchef Premium Food, fondata a Caldaro, in Alto Adige nel 1968, oggi è fiore all'occhiello di Woerndle Interservice, azienda di Bolzano leader nell'importazione e distribuzione di prodotti food d'eccellenza e punto di riferimento per ristoranti, hotel e chef stellati. Rilanciare e rinnovare la proposta di prodotti alimentari non destinati a un pubblico raffinato, con un'offerta capace di soddisfare sia gli chef stellati che le trattorie rinomate: è stata questa la mission del Congresso. Allo stand, prodotti d'eccellenza come frutta e verdura asiatica (Thai Fresh Express) e punte aromatiche e crescioni bio (Floriamo). La carne di alta qualità è stata rappresentata da tagli di manzo bio irlandese (Good Herdsmen), mentre il Black Cod (merluzzo carbonaro importato fresco dell’Alaska) è stato la risposta per coloro che amano il pesce. Presente anche il riso Carnaroli di Meracinque, essiccato a bassa temperatura e stagionato 12 mesi. In collaborazione con Valko, azienda leader nel mercato delle apparecchiature per la cottura a bassa temperatura, sono stati proposti gustosi assaggi a base di riso, carne e pesce.

Lo stand Artmenu Factory

Lo stand Artmenu Factory

ARTMENU FACTORY

Artmenu Factory opera da oltre trent'anni nel settore Ho.Re.Ca. per dare a ogni albergo e ristorante, un'identità unica. L'azienda emiliana, fondata nel 1983, progetta, produce e personalizza liste menu, carte dei vini e articoli per l'ospitalità alberghiera. Da sempre, mette a disposizione della clientela un'ampia gamma di materiali e soluzioni in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. La cura di ogni dettaglio ne certifica la lavorazione prettamente artigianale e Made in Italy. «Creiamo prodotti che comunicano qualità, professionalità e ospitalità», spiegano. Per questo ogni anno è scelta dai grandi nomi dell'hotellerie e della ristorazione, ma anche da piccole realtà che vogliono distinguersi.

Lo stand della rivista Italian Gourmet

Lo stand della rivista Italian Gourmet

ITALIAN GOURMET

Italian Gourmet, magazine della grande cucina italiana, ma anche editore di libri.  Titoli gettonati e novità fresche di stampa, incluse le riviste che da decenni raccontano, illustrano e danno spazio a ricette, protagonisti e storie della cucina e della pasticceria italiane. Ma anche libri tematici, dalle fermentazioni alla nuova pizza croccante, dai segreti della cottura alla brace a quelli della pasta fresca, dalla pasticceria d'autore al pesce cotto, crudo e marinato. In esclusiva per i partecipanti al Congresso, Italian Gourmet riserva un ricettario di cucina on-line in download attraverso un QRcode. In più, uno sconto del 10% per altri acquisti su shop.italiangourmet.it

Lo stand Big Mamma

Lo stand Big Mamma

BIG MAMMA 

Tutto è iniziato nel 2015 dall'idea di due ragazzi francesi (Tigrane il biondo e Victor il moro), laureati in economia con la passione per l'Italia e il sogno di portare la cucina italiana nel loro Paese. Si raccontano così:«È da quando siamo ragazzini che andiamo in giro per l'Italia. Abbiamo mangiato in decine di città, provato centinaia di trattorie. Ci hanno trascinati lì da piccoli e ci siamo poi tornati da soli quando siamo diventati grandi. Abbiamo visitato un numero incalcolabile di aziende agricole e fattorie. Amiamo i prodotti italiani e le persone che lavorano senza troppi fronzoli. Big Mamma nasce da qui. Dalle trattorie popolari». Il primo ristorante è stato aperto a Parigi. Oggi i locali sono 16: a Parigi, quindi, Lillie, Lyon e Borbeaux, per poi varcare i confini e arrivare anche a Londra e Madrid. Big Mamma, 2 francesi e 750 italiani di circa 24 anni «si chiedono tutte le mattine come rendere conviviali e simpatici i ristoranti italiani a Parigi». Definito da molti «un caso imprenditoriale di successo» è certamente la più fortunata catena di ristorazione informale che porta l'autenticità della cucina italiana in giro per l'Europa attraverso quattro fattori di successo: eccellenza, meritocrazia, autenticità e imprenditorialità.

Lo stand Deliveristo

Lo stand Deliveristo

DELIVERISTO

Una startup attiva nel foodtech, Deliveristo, fondata nel 2017 a Milano, ha partecipato a Identità Milano per la prima volta con numeri da record: oltre 350 forntiori, 15 mila prodotti registrati e 600 clienti presenti nelle maggiori città d'Italia, Milano, Torino, Bologna e Roma. L'idea è di Ivan Aimo, Luca Calia e Gabriele Angeleri. Volevano creare una società che mettesse in contatto i produttori italiani di qualità e i distributori con il mondo dei ristoratori in un mercato virtuale. Questo è Deliveristo: una piattaforma online di delivery B2B che permette di semplificare la fornitura degli operatori Ho.Re.Ca. attraverso l'acquisto digitale, tra produttori e distributori in maniera diretta. Alla base del modello di business Deliveristo c'è il drop-shipping (senza magazzino), che consente una gestione logistica flessibile ed economicamente vantaggiosa, nonché la possibilità, per i ristoratori, di trovare tutti i tipi di prodotto con un'ampiezza di catalogo potenzialmente infinita, e un unico punto di fatturazione. «Il mondo della ristorazione - commentato Aimo, ceo della startup - sta vivendo un momento di grande cambiamento e vogliamo dare un contributo sempre più ampio per sostenere l'innovazione, fornendo a ristoratori e fornitori la tecnologia di cui hanno bisogno per semplificare la loro vita, risparmiando tempo ed energie".

Lo stand di Dishcovery

Lo stand di Dishcovery

DISHCOVERY

E' una start up modenese nata nel 2018 dall'idea di Giuliano Vita e Marco Simonini, durante la loro esperienza in Cina. Qui, i due fonder hanno sperimentato quanto è difficile ordinare al ristorante per chi non conosce la lingua. Quindi, hanno deciso di agevolare la comprensione della cultura enogastronomica. Dishcovery è specializzata in menu multilingua digitali abbinati ad un software gestionale. Si tratta di un vero e proprio strumento di marketing e vendita per la ristorazione. I menu digitali presentano i piatti del giorno con relative fotografie. Forniscono anche informazioni su allergeni ed ingredienti grazie al collegamento con Wikipedia. Inoltre, sono previsti suggerimenti in relazione agli abbinamenti vino-piatto. È possibile informarsi anche sulle origini delle ricette grazie a link che rimandano a pagine di approfondimento. Infine, Dishcovery consente ai clienti di ordinare e pagare direttamente dal proprio cellulare. Nei mesi dell'emergenza Covid, Dishcovery ha focalizzato il suo core business sulle strutture di consegna a domicilio e/o take away. Infine, Dishcovery è stata premiata come Top Travel Startup nel 2018 dal Politecnico di Milano a cui si aggiungono ulteriori premi; oggi è una realtà che opera con oltre 2.000 tra ristoranti, pizzerie, catene di food&beverage su tutto il territorio italiano.