25-01-2015

Identità da stappare

Dieci motivi per cui seguire IG Milano 2015 sarà interessante anche per gli appassionati di vino

Identità Milano 2015 non sarà solo grande cucina

Identità Milano 2015 non sarà solo grande cucina d'autore. Come sempre, anche quest'anno il Congresso ospiterà vere eccellenze della cultura del vino, italiana e internazionale

1. Fontanafredda 
La cantina delle Langhe sarà presente nell’area espositiva per far provare al pubblico di Identità Milano come si arriva al prodotto finale, il vino: sarà un vero e proprio “showmaking” con produttori e vignaioli e ci si potrà cimentare in attività pratiche di cantina.

2. G.I.V.
Gruppo Italiano Vini porterà al congresso la cantina Monogram dalla Franciacorta e Nino Negri dalla Valtellina: un’ottima occasione per degustare il Millesimato Brut Franciacorta Docg del 2002 dalla terra delle bollicine e il nuovo arrivato di casa Negri, lo Sciur.

3. Guido Berlucchi
Le bollicine di Franciacorta animeranno il bar Berlucchi con un grande evento domenica 8 febbraio, dalle 13 alle 15, con Enrico Bartolini, chef del ristorante Devero di Cavenago Brianza, due stelle Michelin, che proporrà gustosi finger food abbinati a un Franciacorta riserva della cantina Berlucchi.

4. Bonaventura Maschio
Carbonuva, la carbonara di Luciano Monosilio del Pipero al Rex di Roma, incontra l’ingrediente Prime Uve con un’attività in stand domenica e lunedì, ma Bonaventura Maschio presenterà, in anteprima nazionale, proprio a IG2015 le nuove etichette di Prime Uve, l’acquavite per eccellenza con un cocktail inedito creato dai ragazzi di Noi di Sala: Identità Maschio sarà in degustazione solo domenica 8 febbraio nel pomeriggio.

Enrico Bartolini, chef del Devero, sarà ospite domenica 8 febbraio dalle 13 alle 15 dello stand di Berlucchi per proporre dei suoi esclusivi finger food

Enrico Bartolini, chef del Devero, sarà ospite domenica 8 febbraio dalle 13 alle 15 dello stand di Berlucchi per proporre dei suoi esclusivi finger food

5. Cecchi
Cecchi, cantina del Chianti, offrirà in degustazione alcuni dei suoi prodotti, come COEVO, vino pluripremiato e amato dalla famiglia. Ad accompagnare i vini, l’olio della marchigiana Bertarello di Beatrice Peruzzi, amica dei fratelli Cecchi. Simone Fracassi l’8 e Ivan Bertelli il 9 abbineranno ai vini le loro carni e i salumi, mentre le sapienti mani dello chef Giancarlo Morelli prepareranno un inedito primo piatto durante il pranzo di domenica. 

6. Ruinart
Il 9 febbraio la Lounge Ruinart offrirà a pochi invitati una degustazione di Blanc de Blancs con lo chef de Cave per raccontare questo grande champagne, seguita da un light lunch dei fratelli Cerea del ristorante Da Vittorio a Brusaporto, tre stelle Michelin. Il giorno dopo, un’inedita lezione su "L’arte del servizio di vino e Champagne a tavola" con i ragazzi di Noi di Sala, Matteo Zappile e Davide Merlini.

7. Noi di Sala
L’8 febbraio, in Auditorium, lo spettacolo teatrale “Il signore non è servito”, interpretato dall’attore Marco Giallini nei panni di un maître, con la partecipazione di Noi di Sala. La messa in scena è una performance a fini educativi con clienti e personale di sala, fondamentali per regalare al cliente un’esperienza gastronomica indimenticabile..o forse no!

8. Casa vinicola Zonin
La Casa Vinicola Zonin, attiva dal 1821, porterà al congresso di Identità Milano tutta la sua storia, dal suo fondatore Gianni Zonin ai suoi tre figli, nonché la settima generazione dell’omonima cantina vitivinicola.

Marco Giallini l'8 febbraio vestirà i panni di un maître nello spettacolo teatrale “Il signore non è servito”, con la partecipazione di Noi di Sala

Marco Giallini l'8 febbraio vestirà i panni di un maître nello spettacolo teatrale “Il signore non è servito”, con la partecipazione di Noi di Sala

9. King of Catering
L'evento che premia e valorizza la qualità del lavoro dei migliori catering italiani sbarca a Identità Milano con la finalissima, in programma il 10 febbraio, in cui sarà eletto il miglior catering d'Italia 2015. Title sponsor è Bisol, storica famiglia del Prosecco e del Cartizze in Valdobbiadene.

10. La dispensa di IG 2015: Ceraudo, La Raia e Distretto Oltrepò 
Tre aziende provenienti da tre angoli d’Italia: la cantina Ceraudo da Strongoli Marina, in Calabria; l’azienda agricola La Raia dalle colline del Gavi, nell’alessandrino, e infine il Distretto dell’Oltrepò Pavese, la punta più meridionale della Lombardia, casa del Barbera e della Croatina.


Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola

Chiara Nicolini

a cura di

Chiara Nicolini

Master in Food&Wine Communication, programmatrice ossessiva, si perde in un buon bicchiere di vino. Ligure di nascita, milanese d'adozione

Consulta tutti gli articoli dell'autore