Liberi di creare e di stare a tavola

Da Identità Expo a Identità Milano, il nostro scopo è uno solo: sperimentare la forza della libertà

14-12-2015
La dodicesima edizione del congresso internazional

La dodicesima edizione del congresso internazionale di cucina e pasticceria Identità Milano avrà luogo al MiCo di via Gattamelata dal 6 all'8 marzo 2016. Il tema scelto da Paolo Marchi e Claudio Ceroni per quest'edizione è "La Forza della Libertà", una riflessione sui valori della libera creatività e della libera convivialità

Solo un mese, un mese e 14 giorni per la precisione mentre scrivo ora nella pause del fine settimana di Santa Lucia. Solo un mese è passato dalla fine di Expo 2015 e dalla nostra avventura di Identità Expo.

Sembra un'altra epoca, dopo gli attentati di Parigi e tanti avvenimenti che non rendono più scontato niente di quello a cui ingenuamente eravamo abituati: partecipare, ritrovarsi, innanzitutto attorno a una tavola, scambiare idee diverse, confrontare culture distanti tra loro, nell'ansia di conoscersi e di saperne di più. Per chi l'ha vissuto dall'interno quotidianamente, Expo 2015 ha voluto dire soprattutto questo. Era tutto scontato e improvvisamente, oggi, diventa oggetto di una conquista da ribadire ogni giorno.

To Bee or not to Bee, il piatto di Cristina Bowerman scelto come immagine simbolo di Identità Milano 2016

To Bee or not to Bee, il piatto di Cristina Bowerman scelto come immagine simbolo di Identità Milano 2016

Da pochi giorni abbiamo pubblicato il programma del 12esimo congresso di Identità Golose-Milano, grazie al lavoro indefesso di Paolo Marchi, assistito dall'immancabile supporto di Giulia Corradetti: è l'avvio di una macchina organizzativa ormai complessa e di un grande lavoro di squadra che terminerà nei giorni dal 6 all’8 marzo 2016.

In un attimo io e Paolo, senza parlarci - come spesso ci succede - ci siamo trovati d'accordo e abbiamo ribaltato tutto. Il tema di un congresso che doveva essere dedicato allo spreco e alla sostenibilità della cucina contemporanea, che non tralasceremo nella sua sostanza, in pochi mi minuti è diventato La Forza della Libertà. La rivendicazione totale e assoluta della libera creatività e della libera convivialità, del libero confronto, dell'interazione tra culture diverse che è stato il simbolo più forte e distintivo di Identità Golose  in questi anni, fin dalla prima edizione.

Ed è stato anche il più profondo significato di Identità Expo, dove più di 200 chef, dall'Italia e dal mondo, si sono alternati, confrontati, conosciuti, hanno presentato idee, sperimentato tecniche, hanno interagito con un pubblico straordinariamente ampio, variegato e spesso competente. Abbiamo pubblicato numeri, nomi di protagonisti e collaboratori, a cui saremo sempre grati, ma questo è l'unico vero bilancio di Identità Expo: 6 mesi in cui abbiamo sperimentato La Forza della Libertà.

Leggi anche
La forza della libertà di Paolo Marchi


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola