Le colonne di Identità Expo

Le attività dei principali sponsor dietro al più grande ristorante di cucina d’autore del mondo

28-04-2015
Da venerdì 1 maggio ci ritroveremo tutti a Identi

Da venerdì 1 maggio ci ritroveremo tutti a Identità Expo. Con noi, gli sponsor che ci hanno permesso di mettere in piedi una struttura da capogiro che ospiterà 200 grandi chef, oltre 450 eventi e 184 giorni all’insegna del gusto e dell’innovazione. Nella foto, Paolo Griffa, chef del Piccolo Lago di Verbania, vincitore a febbraio scorso della finale italiana del talent Young Chef of the Year, organizzata da S.Pellegrino. L'attesissima finale mondiale si terrà venerdì 26 giugno

Mancano tre giorni all’attesissimo varo di Expo e non possiamo che alimentare l’attesa con tutti i dettagli che ci hanno aiutato a definire Identità Expo, un’avventura emozionante che ci terrà compagnia, ogni giorno, per 6 mesi filati.

La panoramica degli sponsor che ci accompagneranno lungo tutto il viaggio non può che avere inizio con S.Pellegrino, main partner e, prima ancora, unico brand alimentare ad aver ottenuto la doppia partnership con Expo e Padiglione Italia. La firma di S.Pellegrino è quella che verga il più “grande ristorante di cucina d’autore del mondo”, una vera celebrazione del buon cibo e dei suoi protagonisti che dura da 11 anni, quelli di una collaborazione tra il brand e Identità. Ricchissimo il palinsesto di S.Pellegrino a Identità Expo tra cooking show, talk show e iniziative speciali. Su tutti, il talent Young Chef of the Year, un progetto che, nella sua prima edizione, ha coinvolto oltre 3mila giovani da tutto il mondo. L’epilogo calerà venerdì 26 giugno prossimo, con l'elezione del migliore giovane chef del mondo.

A destra, Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio di Tutela del Formaggio Grana Padano, protagonista importante di Identità Expo. Nella foto di febbraio scorso, premia Luca Fantin, cuoco dell'anno della Guida di Identità Golose

A destra, Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio di Tutela del Formaggio Grana Padano, protagonista importante di Identità Expo. Nella foto di febbraio scorso, premia Luca Fantin, cuoco dell'anno della Guida di Identità Golose

Con la partnership di Grana Padano, altro compagno di viaggi storico di Identità, entra in gioco un ricco bagaglio di ospiti di valore, orientati all’approfondimento di temi legati al piano nutrizionale. Con aperitivi conviviali sulla terrazza di Identità Expo, interventi con nutrizionisti e personaggi dello sport e continue degustazioni e cooking show con chef di caratura internazionale.

La presenza costante di Monograno Felicetti offrirà invece l'occasione per ribadire, una volta di più, l'affinità elettiva tra la pasta secca di alta qualità e la cucina d'autore, tra la pregiata tradizione e la sperimentazione più avanzata. Il calendario dell’immediato prevede focus sull’universo del grano duro, firmati da Andrea Ribaldone, Christian Milone, Andrea Aprea. E tanti altri protagonisti seguiranno a ruota.

Riccardo Felicetti accanto a Massimo Bottura. Monograno Felicetti sarà protagonista con una serie di lezioni sulla pasta, firmate da cuochi illustri

Riccardo Felicetti accanto a Massimo BotturaMonograno Felicetti sarà protagonista con una serie di lezioni sulla pasta, firmate da cuochi illustri

E’ prepotente, invece, l’ingresso di Cappellini tra gli sponsor di Identità. L’azienda di design ad alto tasso di innovazione ha messo a disposizione una carrellata di fantastici prodotti di arredo: dalle poltrone iconiche Wanders’ Tulip di Marcel Wanders e Garment di Benjamin Hubert ai contenitori scultorei Revolving Cabinet di Shiro Kuramata, dalle librerie Cloud dei fratelli Bouroullec e ancora i celebri tavoli Fronzoni ’64. Ascolteremo lezioni (e mangeremo), insomma, tra ambienti bellissimi e conviviali.

Se ci sarà un’ampia parentesi dedicata al vino, lo dovremo invece a Italia del Vino, un consorzio che allea alcune fra le più importanti realtà vitivinicole italiane: Cantina Lunae, Cantine Ferrari Fratelli Lunelli, Sartori, Zonin, Gruppo Italiano Vini, Librandi, Marchesi di Barolo, Medici Ermete, Santa Margherita, Drei Donà – Tenuta la Palazza, Terredora. Saranno loro a firmare la wine list giornaliera, in abbinamento ai menu dei supercuochi. Le imprese aderenti animeranno una volta alla settimana lo spazio Identità di vino con degustazioni, aperitivi, party ed eventi a tema.

Andrea Sartori, neopresidente del Consorzio Italia del Vino, 12 grandi aziende che firmeranno le winelist dei pranzi e una serie di approfondimenti

Andrea Sartori, neopresidente del Consorzio Italia del Vino, 12 grandi aziende che firmeranno le winelist dei pranzi e una serie di approfondimenti

Grazie infine a Cbi, acronimo di Consorzio customer to business interaction, realtà che gestisce l’infrastruttura tecnica a supporto dell’interconnessione e del colloquio telematico degli istituti finanziari consorziati con la propria clientela per l’erogazione del “Servizio CBI”, del “Servizio CBILL” e dei “Servizi di Nodo CBI”. Una struttura aperta cui aderiscono già 580 istituti finanziari e a cui possono aderire banche, intermediari finanziari e gli altri soggetti autorizzati a operare nell’area dei servizi di pagamento in Italia e nel territorio dell’Unione Europea.


Rubriche

Identità Expo

Attività, idee e protagonisti dello spazio di Identità Golose all'Esposizione Universale 2015


Olio Coppini