La riscossa della Liguria: nasce TavoleDoc Liguria 2019

14-03-2019

Presentata a Identità Golose Milano una guida che è anche un'iniziativa per promuovere la cucina regionale, attraverso menu speciali in 32 ristoranti

Le tante anime della Liguria prendono vita nelle TavoleDoc Liguria 2019, una guida proposta da Mediavalue Edizioni, primo volume della nuova collana dedicata alla ristorazione di qualità su base regionale e presentata nei giorni scorsi a Identità Golose Milano. L'iniziativa vuole promuovere i valori dell’eccellenza a tavola, attraverso la formula dei menu a prezzo fisso.

L'obiettivo di questo primo volume è quello mettere sotto i riflettori la miglior cucina regionale da Levante a Ponente, di fare dell’haute cuisine uno strumento per iniziare alla cultura della tavola le nuove generazioni e un pubblico non gourmet, attraverso un menu accessibile. Il progetto editoriale nasce dall’idea di Mario Cucci, ceo di Mediavalue, con l’endorsement di Claudio Pasquarelli, chef patron del ristorante Claudio a Bergeggi, una stella Michelin.

«Ho raccolto la sfida di TavoleDoc con entusiasmo mettendomi a disposizione per fare da tramite presso i miei colleghi che stimo e apprezzo», ha spiegato quest'ultimo. Un impegno non da poco considerato che «noi chef siamo individualisti in genere, come categoria, e probabilmente qui in Liguria anche di più. Ognuno invece ha portato esperienze, idee, proposte. Abbiamo così selezionato insieme le insegne più rappresentative di ogni provincia». Tante le adesioni al progetto, il fare squadra è risultato vincente condividendo la volontà di «promuovere la qualità, quella vera, per fare cultura del cibo e catturare l’attenzione dei clienti attraverso la promozione, sempre mantenendo saldi i valori che sono nel dna delle TavoleDoc: eccellenza degli ingredienti, attenzione nelle pratiche di cucina, ambiente e servizio curati».

Elio Ghisalberti e Mario Cucci a Identità Golose Milano

Elio Ghisalberti e Mario Cucci a Identità Golose Milano

Il territorio e le individualità di ciascun chef emergono nelle diverse proposte dei menu, massima sintesi delle ricchezze di terra e di mare che la Liguria custodisce gelosamente. Prendono vita dall’affascinante narrazione che ne fa Elio Ghisalberti, giornalista enogastronomico e direttore editoriale del progetto. Dipinge la Liguria come «una fetta di Mediterraneo incastonata nel Nord, con paesaggi che cambiano velocemente dalle vallate al mare, un esempio di contaminazione ideale tra natura e umanità che ha dato vita a una cultura gastronomica tra le più complete del Belpaese».

A condurre la presentazione a Identità Golose Milano era Roberto Perrone, giornalista e scrittore ligure: «L’immagine della ristorazione ligure è stata finora poco considerata dalle guide più blasonate - ha spiegato - Questo è il momento del suo riscatto attraverso la promozione”.

E, a proposito di promozione, la parola a Mario Cucci: «Il gruppo dei 32 ristoranti icona di TavoleDoc Liguria 2019, sparsi nelle quattro province liguri, ha indicato una serie di linee guida alla base di questa iniziativa, limitata in due periodi dell’anno e su tre fasce di prezzo». I periodi vanno dal 15 marzo al 15 aprile e dal 1 al 31 ottobre. Ciascun ristoratore, secondo il suo stile, ha deciso di inserirsi in una delle tre fasce di prezzo (35, 50, 70 euro a persona per un menu completo a pranzo e a cena, dall’antipasto al dolce, vini, bevande e caffè inclusi). È possibile prenotare direttamente dal sito www.tavoledoc.it

Il volume è in vendita online e in omaggio presso i ristoranti partecipanti all’iniziativa e presso un circuito di hotel in collaborazione con la Regione Liguria. Al primo volume da collezione TavoleDoc seguirà un secondo dedicato alla Sicilia, con pubblicazione a fine ottobre 2019.