Viaggio nel Taglio Sartoriale / 4

Arriva da Tokyo il quarto chef emergente del progetto di Grana Padano: ecco Isamu Hirayama

14-01-2014
Isamu Hirayama, chef del ristorante Daining di Tok

Isamu Hirayama, chef del ristorante Daining di Tokyo, è uno dei 6 cuochi emergenti che parteciperanno alla fase finale del Taglio Sartoriale Internazionale - The New Generation, progetto ideato da Grana Padano in collaborazione con Identità Golose. Lo step conclusivo si svolgerà martedì 11 febbraio in occasione del congresso Identità Milano

L’amore del Giappone per l’Italia è fatto risaputo e anche ricambiato visto il fascino che la cultura giapponese ha su noi italiani. Il mondo della cucina è uno di quei campi che meglio esprimono la predilezione dell’Oriente per tutto ciò che ci riguarda. È ciò che traspare leggendo il curriculum di Isamu Hirayama: il perseguimento di un obiettivo, quello di diventare uno chef, che si è conquistato anno dopo anno grazie a scelte “scolastiche” e professionali importanti.

Dopo il diploma alla Tsuji Culinary Institute di Tokyo, lo chef classe 1978 inizia a lavorare nelle brigate di ristoranti italiani della capitale nipponica. Il Tullio e il Blues sono i trampolini di lancio per motivare Hirayama a dedicare due anni della sua vita all’Italia e alle sue insegne. Mossi i primi passi a Milano, lo chef allora poco più che ventenne viaggia tra il Sud e il Nord del Paese: da Palermo al Bye Bye Blues fino al Caffè Groppi di Trecate (Novara).

Nel 2000 arriva la grande occasione: l’Antica Osteria del Ponte di Ezio Santin. Qui vi trascorre un anno intenso e ricco di ingredienti e ricette italiane che esaltano la materia prima e raccontano la tradizione del nostro Paese. Questo periodo è il tirocinio, che permette a Hirayama di entrare nelle cucine del ristorante della famiglia Santin a Tokyo e coordinate dallo chef Stefano dal Moro.

Stefano Dal Moro

Stefano Dal Moro

Qui consolida la sua conoscenza della cucina italiana e mette le basi per la sua futura carriera. A queste esperienze seguono la direzione delle cucine del ristorante Segreto Nishiazabu e Osteria monte-mare Tottorine sempre a Tokyo.

Oggi Hirayama è chef del Daining ed è stato segnalato proprio da Stefano Dal Moro quale chef emergente in grado di distinguersi per il suo talento e la sua professionalità. Il piatto ideato da Hirayama per il Taglio Sartoriale Internazionale – The New Generation dal titolo Risotto nero e castagne, polvere di liquirizia e crash di Grana Padano verrà proposto l’11 febbraio, in occasione della decima edizione di Identità Milano, a una commissione di esperti presieduta da Paolo Marchi e composta di rappresentanti del Consorzio Grana Padano, i giornalisti Eleonora Cozzella e Roberto Perrone e lo chef Fabio Pisani del Luogo di Aimo e Nadia a Milano.
 

Già pubblicati:
Giorgio Rapicavoli
Denny Imbroisi
Key Fukada