I nuovi ristoranti di Identità Golose: Sicilia

Esplorazione delle ultime novità gourmet della Trinacria, con nove insegne selezionate dalla nostra Guida 2018

02-01-2018
Il ristorante Votavota, di Marina di Ragusa (Ragus

Il ristorante Votavota, di Marina di Ragusa (Ragusa), è uno dei nuovi ingressi per l'edizione 2018 della Guida di Identità Golose

Proseguiamo nella nostra presentazione, regione per regione, delle nuove insegne selezionate dalla Guida dei Ristoranti di Identità Golose 2018. Oggi andiamo in Sicilia

SHALAI - via Guglielmo Marconi 25, Linguaglossa (Catania), +39 095 643128 
Sicuro punto di riferimento gourmet per gli avventori dell’Etna, Shalai è un resort di charme con ristorante, centro benessere e tredici camere inaugurato nel 2009, alle pendici del vulcano più alto d’Europa, dalla famiglia Pennisi, imprenditori di Linguaglossa. Il ristorante vive all’interno di due sale molto intime dall’aspetto asciutto e contemporaneo, al piano terra del fascinoso ed elegante fabbricato risalente ai primi dell’Ottocento. Leggi l'intera recensione di Davide Visiello

VOTAVOTA - lungomare Andrea Doria 48, Marina di Ragusa (Ragusa), +39 334 1426962
Due facce della stessa medaglia, Votavota, la nuova insegna gourmet di Marina di Ragusa, che vede al timone due fuoriclasse della ristorazione siciliana, Giuseppe Causarano e Antonio Colombo. Quasi come una nave, questo nuovo locale troneggia sul lungomare. Sessanta coperti, una cantina con ben 150 etichette nazionali e internazionali, curata dal maestro di sala e cantina Valerio Capriotti. Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca 

Patrizia Di Benedetto, Bye Bye Blues a Mondello (Palermo)

Patrizia Di Benedetto, Bye Bye Blues a Mondello (Palermo)

CROCIFISSO - via Principe Umberto 48, Noto (Siracusa), +39 0931 571151
Nel centro storico della capitale del Barocco la meraviglia è aria che scompiglia i pensieri. Noto, che sulla cartina d'Italia è un puntino estremo della lontana Trinacria, fa parte del Patrimonio dell'Umanità da una quindicina d'anni e, inserita in questa imperdibile bellezza, dal 1999 il ristorante Crocifisso delizia palati provenienti da ogni angolo di mondo con tutto il gusto e la cultura della migliore tradizione siciliana. La proposta di Marco Baglieri, chef e patron del locale, che vanta alcuni periodi formativi al fianco di Ciccio Sultano e di Corrado Assenza, è rotonda e di piacere. Leggi l'intera recensione di Davide Visiello

BYE BYE BLUES - via del Garofalo 23, Palermo - Mondello, 
In una Sicilia attraversata da notevoli fermenti, Patrizia Di Benedetto e il suo locale, suo e di suo marito Antonio Barraco, è un punto di riferimento che arriva a noi dagli anni Novanta in una Mondello che sta a Palermo come la Penisola Sorrentina a Napoli. E' un scrigno di sole, mare e qualità a tavola grazie al cuore e alla professionalità di una cuoca che ha un ristorante anche in Brasile, a Arraial D'Ajuda, Bahia per citare una realtà ben più nota per noi italiani. Leggi l'intera recensione di Paolo Marchi

Giuseppe Cannistrà, I Banchi, Ragusa

Giuseppe Cannistrà, I Banchi, Ragusa

I CUCCI - piazza Bologni 3/4, Palermo, +39 091 7477151
Piazza Bologni è una bella piazza cinquecentesca nel quartiere dell'Albergheria di Palermo. Se vi capitasse di fermarvici, scattando il selfie di rito sotto la statua bronzea di Carlo V D'Asburgo, noterete un ristorante che al primo acchito potreste etichettare come 'turistico'. E sarebbe un grande abbaglio. È vero che i Cucci è aperto tutto il giorno, ed è altresì vero che una parte del menu è dedicata a toast, colazioni, maxi insalatone e panini. Ma in cucina c'è una chef fra le più capaci della nuova, giovane leva siciliana. Leggi l'intera recensione di Giorgia Cannarella

TALE' - via Bellini 186, Piedimonte Etneo (Catania), +39 095 9516604
Mai nome fu più indicato. Talè, in siciliano, è un imperativo e significa "guarda!", esprimendo, insieme, stupore e ammirazione. Sono proprio queste le sensazioni che ispira Talè, ex palmento armonicamente inserito nelle terrazze di Piedimonte Etneo, versante Nord-Est del Vulcano, tra verdi uliveti e ciliegeti e con vista mozzafiato sul mare blu di Fiumefreddo e Riposto. Cuore della struttura, il ristorante, che ha sulla tolda di comando il giovane Peppe Torrisi, di appena 28 anni. Leggi l'intera recensione di Felice Modica

I BANCHI - via Orfanotrofio 39, Ragusa - Ragusa Ibla, +39 0932 655000
Tempio del gusto e officina dei sapori. Sono espressioni che indicano bene il nuovo concept di cucina I Banchi, un progetto che ha preso vita nel luglio del 2015, per volontà di Ciccio Sultano, chef e patron del Duomo di Ragusa Ibla. Una location che vive 16 ore al giorno, dalle 8 del mattino alle 24 sempre aperto, con svariate offerte gastronomiche. Il profumo del pane caldo appena sfornato, la colazione, l'aperitivo, il pranzo, lo spuntino, il break con le granite, i dolci o i gelati, un cocktail, una tisana o il ristorante a la carte. Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

Giuseppe Biuso, Il Cappero, sull'Isola di Vulcano

Giuseppe Biuso, Il Cappero, sull'Isola di Vulcano

A' CAVA - contrada Eremo di Croce Santa, Rosolini (Siracusa), +39 0931 1845211
Un vecchio carrubo dall’imponente apertura alare al centro di una grande valle. Un profondissimo silenzio e intorno il maestoso niente della Cava d’Ispica che solca l’altopiano Ibleo. Leggenda narra che qui trovò rifugio un asceta, fra quattro chiese scavate nella roccia e un’atmosfera selvatica, come sa la Sicilia quando dà il meglio di sé. Da 150 estati il carrubo rifiorisce, testimone del pari e dispari fra favole e verità. Delle une e l’altra sa la storia di Maurizio Massa, che in questo niente qualcosa l’ha pur trovata. Leggi l'intera recensione di Sonia Gioia

IL CAPPERO del Therasia Resort - Isola di Vulcano - Eolie, Vulcano (Messina) - Vulcanello, +39 090 9852555
Occupare uno dei 24 coperti de Il Cappero, esclusiva terrazza gourmet del Therasia Resort a Vulcano, è estasi per i sensi. Tutti e cinque. I sospiri irregolari del mare diventano musica, lo sguardo si perde tre le illimitate tonalità di rosso del sole che cala tra mare e faraglioni e di blu del cielo che resta. La brezza delle Eolie percorre le sette isole, concentra profumi e sensazioni, riveste la pelle e riempie il naso. Al resto pensa la cucina dello chef, un giovane chef. Giuseppe Biuso, palermitano di trent’anni con esperienze in ristoranti importanti fuori e dentro l’Italia. Leggi l'intera recensione di Davide Visiello


Rubriche

Guida alla Guida

Tutte le novità della Guida ai Ristoranti d'Italia, Europa e Mondo di Identità Golose