16-04-2022

La progettualità Berto’s a servizio della visione di Antonino Cannavacciuolo

Una cucina su misura, funzionale, a basso impatto ambientale per il suggestivo resort LAQUA Countryside a Vico Equense (Napoli)

LaCucina® Berto's per il resort LAQUA Countr

LaCucina® Berto's per il resort LAQUA Countryside a Ticciano, frazione di Vico Equense, in provincia di Napoli, il casale rustico in cui lo chef Antonino Cannavacciuolo è cresciuto e che oggi ha reso una dimora di lusso con il suo nuovo ristorante

Un grande chef è come un talentuoso direttore d’orchestra: conosce a fondo ogni singolo strumento, e sa come valorizzare le peculiarità di ognuno di essi per ottenere un’armonia perfetta, che rispecchi fedelmente il proprio gusto e la propria sensibilità.

Collaborare con lo chef Antonino Cannavacciuolo, realizzando una cucina destinata a essere la regina-protagonista dell’esclusivo Resort LAQUA Countryside, a Vico Equense, offre a Berto’s (azienda specializzata nella realizzazione di cucine professionali di qualità) il privilegio di aver assistito, sin dall’inizio, al processo creativo di un vero maestro, accompagnandolo passo dopo passo, mettendo a frutto competenze tecniche e progettuali.

Già alcuni anni fa, per il suo Cannavacciuolo Bistrot a Torino, lo chef campano aveva deciso di affidarsi a Berto’s. Il successo di questa prima esperienza, in un’insegna che ha già conseguito la stella Michelin, ha favorito il confronto e lo sviluppo progettuale della nuova realizzazione, così cara a Cannavacciuolo: il Resort LAQUA Countryside, infatti, è stato realizzato proprio nel luogo dove lo chef è cresciuto, a Ticciano, una piccola frazione di Vico Equense, in provincia di Napoli, quel luogo che chef Antonino considera casa più di qualsiasi altro posto al mondo.

Grazie all’impegno del direttore commerciale Marco Lebiu, dell’Area Manager Dario Iurlano e del partner Ipei srl, in circa otto mesi si è giunti dalle idee su carta e nella mente dello chef, all’installazione dell’intera cucina, attraverso un dialogo costante che ha coinvolto sinergicamente, con efficacia, gli architetti e i tecnici dello staff personale dello chef, e il team di professionisti Berto’s e Ipei.

Al cuore del progetto, un vero e proprio lavoro di customizzazione degli spazi e, soprattutto, delle cucine Berto’s, alla cui base si ponevano evidenti limitazioni legate alla morfologia del paesaggio della Costa Sorrentina, oltre che alla storicità del casale rustico nel quale nasce il Resort; un “saliscendi” naturale che avrebbe portato a galla non pochi problemi in fase di montaggio.

Insomma, il rischio era bello e chiaro che la cucina avrebbe non potuto seguire linearmente l’andamento delle pareti dei locali in cui la strumentazione è ospitata. Ed è così che, per ovviare a tali limitazioni, con i locali già intonacati, sono state realizzate, da un falegname locale, delle sagome di compensato per registrare tutte le inclinazioni dei muri, che sono state poi spedite in azienda, a casa Berto’s, per poter costruire una cucina su misura, alla luce di tutte le irregolarità riportate dalle sagome stesse.

Il risultato? Eccellente: le imperfezioni riportate sulle sagome sono state lo strumento utile per rispondere al disagio strutturale e alle difformità paesaggistiche. Ma non finisce qui perché, ai fini di garantire una maggiore pulizia spaziale e, per ovviare anche alle esigenze del buon gusto estetico, è stato realizzato anche un anello in muratura, uno zoccolo costruito attorno ai tavoli d’acciaio attrezzati (con armadietti, frigoriferi, e quindi perfettamente funzionali), in grado di raccogliere all’interno tutti i raccordi elettrici e i collegamenti della strumentazione in cucina. Una scelta che assicura, oltre che un impatto visivo di maggiore gradevolezza, una maggiore sicurezza per gli addetti ai lavori.

Inoltre, la cucina si avvale anche della grande novità di Berto’s, ovvero la nuova linea per la refrigerazione che verrà presentata all’edizione XVII di Identità Milano 2022, al MiCo di Via Gattamelata, i prossimi 21-22-23 aprile.

A confermare ulteriormente il grado di personalizzazione degli spazi e la sinergia tra il mondo Berto’s e la visione di Antonino Cannavacciuolo, è stata richiesta dallo stesso la disposizione dei motori della parte frigo all’esterno della cucina, così da attutire la rumorosità dell’ambiente ed evitare il surriscaldamento nei luoghi di lavoro.

La nuova linea refrigerazione Berto's al resort LAQUA Countryside verrà presentata anche alla diciassettesima edizione di Identità Milano 2022. Appuntamento al MiCo di Via Gattamelata, Milano, dal 21 al 23 aprile

La nuova linea refrigerazione Berto's al resort LAQUA Countryside verrà presentata anche alla diciassettesima edizione di Identità Milano 2022. Appuntamento al MiCo di Via Gattamelata, Milano, dal 21 al 23 aprile

Per quanto riguarda, invece, il grande monoblocco personalizzato LaCucina®, disegnato su misura per inserirsi perfettamente sul pavimento e sulla muratura preesistenti, lo chef ha scelto una gamma di soluzioni tecniche complete e diversificate: alle induzioni di ultima generazione con comandi BFlex si affianca così il set di fuochi tradizionali a gas, e non mancano - come già precedentemente accennato - le innovative soluzioni per la refrigerazione Berto’s, molto apprezzate anche per il loro basso consumo energetico e impatto ambientale.

Superfici, distribuzione degli spazi, finiture e materiali sono stati scelti con cura in modo da garantire massima funzionalità nel lavoro, facilità e rapidità nella pulizia, senza ovviamente rinunciare a un gusto raffinato nel design, per consentire alla cucina di impreziosire il contesto esclusivo dello splendido Resort: il luogo dell’anima per lo chef Cannavacciuolo, dove anche gli ospiti, ora, potranno sentir vibrare armonicamente le corde di tutti i cinque sensi.


Berto's

Berto's

Identità Golose

a cura di

Identità Golose

A cura della redazione di Identità Golose