In Sud Tirolo il summit de La FuGa, movimento per il cibo sostenibile

07-11-2022

Dal 10 al 12 novembre a Bad Schörgau, in Val Sarentino, convergeranno esperti da tutto il mondo per incontri, dibattiti, masterclass e degustazioni. Le informazioni per partecipare

Nuovo appuntamento con gli stati generali de La FuGa, movimento internazionale per un futuro sostenibile del cibo. Il proprio summit annuale, denominato "International Inspiration Days", è infatti in programma dal 10 al 12 novembre a Bad Schörgau, nel Sud Tirolo.

La FuGa (ne avevamo ampiamente scritto qui: Mattia Baroni e il movimento La-FuGa. Prove tecniche di cucina del futuro, in Val Sarentino) significa sperimentare, analizzare, condividere intuizioni e sperimentare nuove soluzioni. Sotto il titolo di quest'anno, "La teoria incontra la realtà", i partecipanti avranno l'opportunità di vivere tre giorni d'ispirazioni, conoscenze e networking tra protagonisti della gastronomia, dell'agricoltura e dello sviluppo sia organizzativo che umano. Si tratta di imparare gli uni dagli altri, creare reti multidisciplinari per pensare progetti innovativi. Relatori di alto livello forniranno continui input attorno ai temi centrali della circolarità, dei principi di sostenibilità, del rifiuti zero e dell'armonia con la natura. Il tutto sarà combinato con workshop pratici che consentiranno fruttuose discussioni per conseguire veri cambi di prospettiva. Il tutto, approfittando dell'affascinante atmosfera di Bad Schörgau, con le sue terme naturali, i suoi curati sentieri nei boschi e l'ambiente unico nella Val Sarentino.

Anche quest'anno La FuGa accoglie come relatori personalità di assoluto rilievo; ci sarà ad esempio Patrick Holden, fondatore e ceo del Sustainable Food Trust; Richard Dunne, fondatore e direttore di The Harmony Project; Peter Klosse, professore di gastronomia e fondatore di Taste; Elena Lorenzi, ricercatrice presso il Center for Mind/Brain Sciences-CIMeC presso l'Università di Trento; Christian Weij, fondatore e direttore creativo dello Smaakpark; Stephanie Lüpold dell'Inspirational Business Transformator; e ovviamente il "padrone di casa" Mattia Baroni, head R&D di The Garum Project e autore di un libro sulla fermentazione.

Sono previsti inoltre una al Rübenkrautfest dedicata al processo tradizionale di lavorazione delle rape; corsi di cucina con esperti di fermentazione e chef; degustazioni dei migliori vini naturali del Sud Tirolo, guidate dai loro produttori.

Qui tutte le info per iscriversi e partecipare all'evento.