Ferragosto a Villa Crespi

Uno scatto nel mese più caldo immortala il profumo del mare. E il mestiere di un grande chef

15-08-2014
a cura di Francesca Brambilla e Serena Serrani

Dopo un luglio novembrino e un inizio d'agosto zoppicante, è giunto il sole ed è arrivata finalmente l’estate. Pochi giorni fa ci siamo sedute a tavola a Villa Crespi, chef Antonino Cannavacciuolo. Prima di sederci non poteva mancare un giro fotografico nella sua cucina. Accolte da sorrisi da parte di tutto lo staff, la giornata ha subito preso una piega allegra e spensierata. Quante domande avremmo voluto porre. Ma il ritmo metodico impartito dalle comande ci ha rapito. Vedere Tonino e i suoi ragazzi all’opera è stato emozionante, ancor di più assaggiare la sua cucina. Questo è il nostro omaggio. Ad agosto, al mare, ai suoi profumi e a un grande chef.


Rubriche

Cibografando

Percorsi emozionali nel pianeta cibo, con inedite visioni di dettagli imperdibili


31-01-2022

Un taglio e via

15-08-2020

Ricomincio da qui

29-11-2016

Oltre l'apparenza