Roberta Merolli e Giovanni Solofra

Brambilla-Serrani

Brambilla-Serrani

Tre Olivi al Savoy Beach Hotel

via Poseidonia, 41
Paestum (Salerno)
+390828720023

Due anni di differenza dividono anagraficamente la coppia di cui si è parlato di più nel biennio fine dining 2021/22. Giovanni Solofra (classe 1982, cuoco salernitano) e Roberta Merolli (classe 1984, pasticciera abruzzese) hanno varato il loro progetto nel 2019. È il ristorante Tre Olivi, contenuto nel Savoy Beach Hotel di Paestum (Salerno), salito agli onori delle cronache a fine 2021 per un doppio clamoroso balzo nelle gerarchie della Guida Michelin Italia: da zero a 2 stelle in un colpo solo.

Non un meteorite piovuto dal cielo perché, prima della gloria pneumatica, i due avevano maturato lunghe gavette prima di aprire il ristorante dei sogni. Se Solofra ha vergato nel curriculum i nomi di Quique Dacosta in Spagna e Ciccio Sultano a Ragusa Ibla, in Sicilia; Merolli, durante gli studi di architettura a Roma, aveva iniziato a muovere i primi passi nel mondo della panificazione a scuola Gabriele Bonci, Ronaldo Morandin e Ezio Marinato. E poi ha impresso uno stile più deciso a contatto con Anthony Genovese (Il Pagliaccio) e Heinz Beck nella sua parentesi londinese dell'Apsleys davanti ad Hyde Park.

Il tedesco è, di fatto, il maestro di entrambi e in un certo senso anche il cupido della coppia, unita nella vita e nel lavoro: è a La Pergola di Roma che i due si conoscono e cominciano a sognare assieme. Accettano di prendere in mano la cucina del St George by Heinz Beck a Taormina (Messina), ottenendo la prima stella. Nel 2019, come detto, inizia l’avventura nella provincia di lui, a Paestum, patria della Dieta Mediterranea e il successo clamoroso gli arride dopo poco.

«Con Solofra in cabina di regia», ha scritto Paolo Marchi, «e la Merolli ai titoli di apertura, i pani, e di chiusura, i dessert, vengono proiettati film completamente diversi, a seconda del copione scelto.  In pratica a ogni pietanza corrisponde un racconto, un lenzuolo emotivo che ti avvolge boccone dopo boccone». A marzo 2022, Merolli è pasticciere dell'anno per la Guida ai Ristoranti di Identità Golose.

Ha partecipato a

Identità Milano


Identità Golose

Identità Golose

L'articolo è a cura di Identità Golose, la testata che organizza il congresso internazionale di alta cucina, edita il sito www.identitagolose.it e la Guida Identità Golose online, oltre a firmare numerosi altri eventi in Italia e all'estero