Host da record con Identità Future

Al via il 23 ottobre a Fiera Milano l'evento dedicato alle tecnologie per l'alimentazione. Noi ci saremo

14-10-2015
Al via Host 2015 a Fiera Milano, dal 23 al 27 otto

Al via Host 2015 a Fiera Milano, dal 23 al 27 ottobre. Identità Golose ci sarà con uno spazio di quasi mille metri quadrati, sia ristorante che centro conferenze con presentazioni tecniche e grandi chef: il nuovo format è denominato Identità Future

“Ogni due anni, anni dispari come quello che stiamo vivendo, il 2015, Milano e la Fiera di Rho accolgono Host, evento gigantesco dedicato alle apparecchiature per la ristorazione e l’ospitalità. Tutto molto pensato, solido e proiettato in avanti. Quello che i visitatori potranno conoscere tra poco più di una settimana, presto entrerà in commercio e finirà, questione di pochi mesi, sotto ai nostri occhi, magari sotto forma di una nuova macchina per il caffè espresso”. È questo l’incipit dell’introduzione scritta da Paolo Marchi alla newsletter speciale (leggi qui) che da poche ore racconta per la prima volta – come facciamo noi qui sul sito – una nuova partnership di prestigio per Identità Golose, quella con Host appunto, e un nuovo format da noi studiato e che vedrà la luce appunto a Fiera Milano, Identità Future.

Da venerdì 23 a martedì 27 ottobre prossimi, Identità Future sarà sia un ristorante che un palcoscenico sul quale si alterneranno relatori prestigiosi che racconteranno al meglio le novità capaci di incidere sul lavoro quotidiano di cuochi e pasticcieri. I veri protagonisti saranno le macchine e gli oggetti che sono usati nelle cucine o nei laboratori, dalle pentole agli abbattitori, dalle macchine per il caffè all’induzione di ultima generazione, ma anche i bicchieri e le lavastoviglie professionali o le gelatiere di un futuro ormai quasi presente. Il programma completo delle lezioni si può leggere a questo link. Il programma delle attività ristorative a quest’altro link. Sul tema, comunque torneremo nei prossimi giorni.

Il tutto all’interno di Host appunto, come si diceva manifestazione leader mondiale del settore. Occuperà l’intero quartiere espositivo, ben 14 padiglioni, +2% rispetto all’edizione 2013 per una crescita del +12% nei metri quadri occupati. 

Si batterà anche ogni record storico di espositori: saranno tra i 1.900 e i 2mila, dei quali più di un terzo stranieri. Grandi e piccole aziende metteranno in mostra il meglio della produzione e incontreranno la domanda internazionale, grazie ai due anni d’intenso lavoro di preparazione. 

Tre le macro-aree: l’area Ristorazione Professionale, con un focus su “Pane-Pasta-Pizza”, dove troveranno spazio anche due nicchie in forte crescita come “Laundry” e “Refrigerazione”; in sinergia con “Gelato-Pasticceria” ci sarà poi l’area Caffè-Tea con Sic (Salone Internazionale del Caffè), che aggrega quest’anno anche il “Vending”; ampliata e rinnovata la terza macro-area riservata ad Arredo e Tavola.  

In programma numerosi eventi, oltre 400 tra workshop, seminari, degustazioni, show-cooking, mostre e competizioni… E poi due award istituiti da HostMilano e Fiera Milano in collaborazione con POLI.design e con il patrocinio di Adi (Associazione per il Disegno Industriale): HOSThinking, dedicato ai format innovativi per l’ospitalità di domani, e Smart Label, riconoscimento per i prodotti e servizi più sostenibili.

In testa alla top 5 dei Paesi più rappresentati, assisteremo alla conferma di tradizionali mercati forti come la Germania (+7,69%) e la Francia (+22,22%), al ritorno in grande stile della Spagna (+12,7%) e a una forte crescita di aziende dagli Usa (+22%), anche grazie alla “certificazione” di HostMilano da parte del Commercial Service dello US Department of Commerce nella ristretta cerchia di manifestazioni internazionali dove gli Stati Uniti sono presenti con uno stand ufficiale. La cinquina d’oro è chiusa dalla Svizzera (+25%) e integrata da folte rappresentanze delle economie più effervescenti, come Middle East, Far East, Cina, India. 

Vengono da 60 Paesi dei 5 continenti, sempre in un equilibrato mix tra mercati storici ed emergenti, anche gli oltre 1.500 top buyer profilati, con numerose delegazioni da Usa, Cina, Russia, India. In collaborazione con Ice, nel programma saranno inseriti altri 33 top buyer da Australia, Canada, Giappone e Gran Bretagna; nel quadro del progetto Export Sud, è prevista una ulteriore missione incoming di circa 90 top buyer da aree dinamiche come Scandinavia, Maghreb, Europa centro-orientale, Usa, Australia e Brasile. 

Almeno 135 mila da tutto il mondo i visitatori professionali attesi, con centinaia di giornalisti accreditati dai media internazionali. Per informazioni aggiornate su Host2015: www.host.fieramilano.it, @HostMilano, #Host2015.


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola