Roberta Corrà eletta presidente di Italia del Vino Consorzio

11-03-2021

Ad affiancarla per i prossimi tre anni saranno i vicepresidenti Beniamino Garofalo del Gruppo Vinicolo Santa Margherita e Francesco Zonin della Zonin1821

Tempi di cambiamento per Italia del Vino Consorzio che durante l’ultimo Consiglio d’Amministrazione ha rinnovato le cariche direttive. Dopo la chiusura del secondo mandato di Andrea Sartori sale alla guida del Consorzio Roberta Corrà, Direttore Generale di Gruppo Italiano Vini. Veronese, laureata in Giurisprudenza a Bologna, ha lavorato per multinazionali tedesche come Lidl e Mediamarkt. È arrivata a Gruppo Italiano Vini nel 2012 come responsabile delle Risorse Umane e dal 2014 è Direttore Generale del Gruppo.

Nel mese dedicato alle donne, Roberta Corrà sale alla presidenza di uno dei più importanti consorzi privati del vino italiano. Ad affiancarla per i prossimi tre anni saranno i vicepresidenti Beniamino Garofalo del Gruppo Vinicolo Santa Margherita e Francesco Zonin della Zonin1821.

«Accolgo con molta responsabilità ed entusiasmo questo incarico in un periodo difficile che ci spinge ancora di più all’unità e al lavorare insieme – afferma il Presidente Roberta Corrà – Ringrazio Andrea Sartori e tutto il CdA uscente, per quanto fatto in questi anni e per aver reso il Consorzio sempre più rappresentativo del nostro territorio e della produzione vitivinicola italiana di qualità. Con una compagine così forte, oltre a muoversi verso l’estero con attività di internazionalizzazione, credo sia arrivato il momento di guardarsi dentro, di porsi delle domande sul futuro del nostro settore, di creare dei percorsi formativi e informativi di alta specializzazione mettendo insieme tutte le nostre competenze».

Il gruppo si rafforza con l’entrata di una nuova azienda che arricchisce di prestigio il parterre del Consorzio. Entra infatti Bertani Domains, società del Gruppo Angelini guidata da Ettore Nicoletto, uno dei membri fondatori di Italia del Vino. Italia del Vino raggruppa ventidue prestigiose realtà leader del vino italiano, con un fatturato complessivo che supera il miliardo di euro ed una quota export che sfiora il 9% del complessivo export nazionale di settore. Le ventidue realtà  operano in 17 regioni vinicole italiane coprendo una proprietà complessiva di 11mila ettari vitati e muovendo una forza lavoro complessiva di oltre 2.500 unità dirette.