Tradizione e funghi nel menu del Bon Wei per il Capodanno cinese

09-02-2019

Abbiamo assaggiato la proposta golosa dello chef Zhang Guoqing nel ristorante milanese. In abbinamento, le bottiglie selezionate da Cuzziol...

Gnocchi di riso e funghi shiitake, uno dei piatti proposti dal Bon Wei di Milano per il Capodanno cinese. Sarà posibile gustarlo fino al 17 febbraio

Gnocchi di riso e funghi shiitake, uno dei piatti proposti dal Bon Wei di Milano per il Capodanno cinese. Sarà posibile gustarlo fino al 17 febbraio

Tradizione e funghi. Tanti, buonissimi, funghi. Per festeggiare degnamente il Capodanno cinese, al Bon Wei di Milano hanno puntato sulla tradizione, sempre declinata all’alta qualità, e su piatti ricchi di sapore. Impossibile non parlare dei funghi, che trovano la loro massima espressione nel menu preparato proprio per le celebrazioni della festa. Parliamo di due piatti, in particolare: la Frittura croccante di funghi asiatici, realizzata utilizzando funghi enoki, king oyster mushroom e shiitake, e gli Gnocchi di riso e funghi shiitake, ovvero gnocchi della tradizione, saltati con funghi shiitake freschi, cavolo cinese e gamberetti disidratati rinvenuti nel vino cinese. Esaltazione massima della materia prima: i funghi esplodono di sapore sia nella frittura, che ne aiuta ad esaltarne le caratteristiche, sia nella preparazione con gli gnocchi, dove invece esprimono aromaticità e delicatezza.

Frittura croccante di funghi asiatici

Frittura croccante di funghi asiatici

La sfida interessante in entrambi i casi è stato l’abbinamento: non con tè verde o vino cinese, ma con Champagne Bruno Paillard Rosé Premiere Cuvée, per un gusto più internazionale e vicino anche ai canoni italiani. Vini che arrivano da un’attenta selezione con Cuzziol Grandi Vini, che ha anche proposto per il menu (che sarà presente fino al 17 febbraio, potendo ordinare anche i singoli piatti) altre importanti referenze italiane, come la Ribolla Selection Goriška brda 2016 di Marjan Simčič, o il Nero D’Avola Lagnusa 2015 di Feudo Montoni. Quest’ultimo si sposa perfettamente al Maiale agropiccante, piatto simbolo di questo menu, legato alla tradizione cinese: d’altronde, all’inizio di questo Anno del Maiale, non poteva essere altrimenti.

Maiale agropiccante

Maiale agropiccante

Quindi, Italia, Francia e Cina trovano un punto di incontro eccezionale, grazie anche alle materie prime scelte dal Bon Wei, tutte di alto livello, e dei vini che riescono a trovare un bellissimo equilibrio con piatti non sempre facilmente abbinabili. Bravo lo chef Zhang Guoqing a esaltare questi sapori, impeccabile in sala Le Zhang che sa sempre accontentare i suoi ospiti.