Ode al maritozzo: oggi a Roma è il MaritozzoDay 2018

01-12-2018

Tanti appuntamenti golosi in città per celebrare una bontà spesso svilita, che sarà interpretata in maniera gourmet (e talvolta creativa) da pasticceri e chef

Il maritozzo, piccola brioche ovale dall’impasto soffice e pieno, moderatamente dolce, da mangiare nature o con una generosa aggiunta di panna nel mezzo, è il protagonista per eccellenza della tradizionale colazione romana ma anche di golose merende pomeridiane e notturne.

Spesso svilito da versioni non propriamente eccelse ma anche interpretato in maniera gourmet (e talvolta creativa, pure salata) da pasticceri, chef e nuovi format ad hoc, dallo scorso anno a celebrarlo, valorizzando il lavoro di quegli artigiani che continuano a sfornarne di eccellenti, c’è una giornata dedicata: il Maritozzo Day, per il 2018 fissato per oggi, primo dicembre.

Organizzata e coordinata dal sito Tavole Romane – che propone contenuti e food tour alla scoperta di tutto quello che c’è di buono a Roma – la manifestazione parte dal presupposto inverso a quello di tanti eventi gastronomici: anziché mirare a portare tante persone in un luogo, infatti, invita i partecipanti a recarsi presso gli indirizzi che li fanno al meglio (forni, pasticcerie ma anche osterie e ristoranti), muniti di appositi coupon scaricabili dal sito www.maritozzoday.it , contingentati a un massimo di 10 a persona per visitare più locali ma lasciando spazio a tutti.

Saranno oltre 7000 gli esemplari del tipico dolce romano, in versione classica o creativa, dolce e salata, vegana e senza glutine, distribuiti gratuitamente presso gli oltre 40 esercizi selezionati dagli organizzatori, sparsi in tutti i quartieri della città. La giornata prevede inoltre degli eventi pop-up – uno con lo chef Angelo Troiani al Maritozzo Rosso Bistrot e uno con Simona Amendola, alias Miss Maritozzo, all’Osteria Fratelli Mori – e il coinvolgimento di osti e chef aderenti alla rassegna di Tavole Romane dedicata alla Cucina Romanesca, da Vincenzo Mancino di Proloco DOL a Francesca Barreca e Marco Baccanelli di Mazzo.

Oltre naturalmente alla condivisione virtuale sui social con l’hashtag #maritozzoday2018.