Identità Expo

Massimiliano e Raffaele Alajmo

 Foto Brambilla-Serrani

 Foto Brambilla-Serrani

Le Calandre

via Liguria, 1
località Sarmeola
Rubano (Padova)
T. +39.049.630303
info@alajmo.it

«Non c’è verità se non quella contenuta negli ingredienti e i miei tentativi di capire i miei stessi piatti sono del tutto simili ai tentativi di chi cerca di interpretare ciò che faccio…. La verità è dentro ed è ben nascosta, ma la cucina, che è uno dei mezzi per tentare di farla venire alla luce è semplice. Nel mistero di ciò che è ben celato, e che comunque reclama semplicità e leggerezza, c’è forse la radice di questo stupore». Il pensiero prima dell’azione e del gesto. Quello di Massimiliano Alajmo, silente guru di una cucina alla ricerca del gusto nella sua essenza primordiale, senza fronzoli, senza costrutti pleonastici. Finalizzazione e stoccata sul percorso mobile della plurisensorialità.

Una storia giovane che ci appare più lunga di quanto non sia: quella di un atelier artigianale da cui parte uno stile fatto di sobrietà, eleganza, talento, virtuosismo, estro, tutto condito da una tecnica evoluta nel tempo, pensata e ripensata per raggiungere la perfezione nella valorizzazione del piatto. Si arriva dove mente e gusto s’intrecciano per un modello che incastra meditazione e progettazione su architetture differenti che siano rigide, mobili o… sottomarine. Concetti che partono da un layout in cui nulla – la parte ingegneristica di giovin pasticcere gli è rimasta cucita addosso – è lasciato alla deriva caso e che per, limature, editing e riletture, arriva dove la materia è l’impianto su cui lavorare di cesello, adeguando la tecnica alle sfumature che la sfaccettano. Non la si vuole intaccare, solo valorizzarla e plasmarla verso un progetto che contempla passaggi d’alta esecuzione a “minimo” impatto. Non a caso lavora sull’acqua: uno dei più insoliti “conduttori”. Di certo il meno invasivo, sicuramente il più simbolico. Così, icasticamente, il pasticcere è diventato cuoco.

Ha partecipato a

Identità London, Identità Milano


a cura di

Andrea Grignaffini

classe 1963, è direttore creativo di Spirito di Vino, Swan Group editore. È nel comitato di direzione della Guida ai Ristoranti dell'Espresso e autore di diversi libri di cucina, ultimo Nella Dispensa di Don Camillo, editore Guido Tommasi