Cena Varese - Fantin

With: un brindisi a Villa Sparina

A Monterotondo l'ultima tappa dell'evento itinerante organizzato dal distributore Heres

26-10-2014

Si scrive With, si legge Wine Italy Tour Heres. Questo acronimo presenta una manifestazione itinerante, che, con diverse tappe in giro per l'Italia, crea occasioni basate sulla convivialità perché produttori di vino e clienti appassionati possano incontrarsi. L'ultima tappa per il 2014 si è svolta qualche giorno fa a Monterotondo di Gavi, nella splendida Villa Sparina

La tappa autunnale di Wine Italy Tour Heres si è svolta a Villa Sparina Resort, a Monterotondo di Gavi. Si tratta di un progetto che è iniziato per eludere la tappa veronese, quella che in primavera ospita la più importante fiera del vino italiana. E che ha l'obiettivo di permettere di raccontare il proprio vino, tappa dopo tappa, direttamente dal produttore al cliente. E' stato creato un bell’itinerario selezionando alcune location strategiche, partendo ovviamente dalla Toscana, sede di Heres.

Heres è un distributore d’eccellenza, fondato nel 2001, che ha in Cesare Turini l’anima pulsante di una struttura ormai avviata verso un catalogo composto da vini italiani e stranieri, cantine storiche ed emergenti, per un’offerta trasversale sempre ben orientata a un principio di selezione imprescindibile: alta qualità.

With - acronimo di Wine Italian Tour Heres - possiamo anche intenderlo come traduzione letterale dall’inglese e sottolineare così il "Con", per un concetto coeso di voler fare gruppo. Si compone di un itinerario con quattro tappe, generalmente nei mesi di marzo, maggio, ottobre e una forma ridotta in estate, con cornici sempre di grande impatto, spaziando dalle cantine dei produttori rappresentate da Heres a luoghi d’incontro cittadini, costantemente di alta immagine.

Foto di gruppo. Da sinistra: Massimo e Tiziana Moccagatta, Diego Abatantuono, Stefano Moccagatta e Cesare Turini

Foto di gruppo. Da sinistra: Massimo e Tiziana Moccagatta, Diego Abatantuono, Stefano Moccagatta e Cesare Turini

La tappa autunnale a Monterondo di Gavi non è casuale visto che Villa Sparina è distribuita da Heres e proprio le loro cantine storiche sono state il palcoscenico di questo evento che ospitava 30 amici vignaioli oltre ad alcuni produttori d’eccellenza di cibi artigianali come l’affinatore Eros Buratti de La Casera di Verbania. Ottima selezione di formaggi dove i profumi, i sapori e la tradizione piemontese esaltavano i vini in degustazione.

Imperdibili gli assaggi con la Toma Alpe Pierino e il Testun di Capra, che si distinguono per versatilità di abbinamento specie con la nuova bollicina dei padroni di casa, Villa Sparina Brut Blanc de Blanc, raccontata in poche parole da Massimo Moccagatta. «Base Gavi 100%, uve Cortese, metodo classico 36 mesi per uno spumante italiano che svela il nostro territorio. La bottiglia è vestita con eleganza e contemporaneità proprio per portare avanti il concetto di Villa Sparina che intende il vino come principio creativo senza mai perdere di vista la qualità. Abbiamo lanciato un progetto che si chiamato "Villa Sparina & Friends" che fregerà le nostre bottiglie, ogni anno con un sigillo di colore diverso, a siglare un progetto con la nostra clientela e degli ambassador famosi. I Friends saranno tutti coloro che hanno la passione per il vino, per la buona tavola e per il vivere bene, e saranno i divulgatori della nostra filosofia e del nostro stile».

Le storiche cantine di Villa Sparina

Le storiche cantine di Villa Sparina

Disturbando Plino potremmo dire che la verità è nel vino, e che offre sempre grandi spunti di riflessione. Uno di questo è condiviso proprio da Cesare Turrini al quale abbiamo chiesto come è cambiata la richiesta del consumatore dei vini in Italia: ci sono sempre più stranieri o il nostro paese ci riesce a soprendere in tal senso?

«Qualche anno fa avrei detto che i vini internazionali surclassavano senza dubbio le richieste di quelli italiani, mentre oggi sono orgoglioso di affermare che l’85% dei vini che distribuisco sono italiani e se una volta si vendeva in prevalenza, e senza grandi difficoltà, lo champagne attualmente farei fatica ad elencare una sola referenza e per di più fuori dai confini nazionali.»

E come opera Heres la scelta delle aziende da distribuire? «Indubbiamente l’elemento portante - continua Turini - per la scelta di un prodotto o di un produttore è la valorizzazione dei vitigni autoctoni, che metta in atto una reale caratterizzazione regionale». Non ci resta che attendere il prossimo With Tour, ma intanto Heres sarà a Merano in occasione del Merano Wine Festival 2014.


Rubriche - In cantina

Storie di uomini, donne e bottiglie che fanno grande la galassia del vino, in Italia e nel mondo

a cura di

Cinzia Benzi

Laureata in psicologia, è stata rapita dalla galassia di Identità Golose. Se lo studio del vino è la sua vita, la vocazione di buongustaia è una scoperta in evoluzione