Alberto Quadrio

Cucine Nervi

corso Vercelli, 117
Gattinara (Vercelli)
+393331824123

Classe 1990, Alberto Quadrio è piemontese di Gattinara, borgo poco oltre le risaie di Novara e Vercelli, dove ha inizio la Valsesia. Ha cominciato la sua carriera al Marchesino di Gualtiero Marchesi a Milano, e poi ha messo in fila esperienze importanti: al Joia di Pietro Leemann, da Asola con Matteo Torretta, al Capri Palace, all'Hishinuma e al Narisawa di Tokyo, da Disfrutar a Barcellona e al Geranium di Copenaghen - dove era in cucina quando il locale ha ricevuto la terza stella Michelin - e da Alain Ducasse al Plaza Athenée di Parigi.

Lo stesso Ducasse, nel 2020, lo avrebbe voluto al timone del suo prossimo ristorante a New York, ma poi è saltato tutto per la pandemia. E così il giovane Quadrio è romanticamente tornato a casa, a prendere le redini di Cucine Nervi, ambizioso progetto di ristorazione dei Conterno in questo celebre feudo vitato nel nord del Piemonte, in appoggio al brand Cantine Nervi

Affezionato a una cucina di tradizione aggiornata con le conoscenze di oggi, Quadrio esprime una grande inclinazione per le proteine, specie quelle terrestri (match perfetto dei nebbioli eleganti e di frutto di Gattinara) ma ha una curiosità che si allarga anche a cucine lontane (quella kaiseki giapponese, per fare un esempio). Precisione d’impiatto e fondamenta solide, bontà delle cose semplici, non perde tempo ad autocelebrarsi; anzi, cita appena può tutti i piccoli grandi produttori del suo intorno. Non capita spesso.

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, coordina la Guida ai Ristoranti di Identità Golose e tiene lezioni di storia della gastronomia presso istituti e università. 
instagram @gabrielezanatt