Una cucina fortissimamente Teramana: a Identità Golose Milano arriva Patrizia Corradetti

Da giovedì 17, fino al pranzo di domenica 20 giugno, la cuoca del ristorante Zenobi di Colonnella porterà in via Romagnosi un menu che racconta al meglio le tradizioni di un territorio

16-06-2021
Patrizia Corradetti sarà a Identità Golose Mil

Patrizia Corradetti sarà a Identità Golose Milano da giovedì 17 giugno fino al pranzo di domenica 20, per prenotare il vostro tavolo andate sul sito ufficiale dell'Hub

«Le mani di Patrizia raccontano la storia di una donna minuta che dal 14 luglio 1994 ha scelto di vivere la sua vita tra la cucina del ristorante - dal quale si gode la serenità delle colline della Val Vibrata - e il suo orto, per diffondere la cultura culinaria di questo territorio e l'utilizzo di ingredienti semplici e genuini. Con tante difficoltà all'inizio, superate con grande forza d'animo e con l'umilità dei giusti che l'hanno portata a ottenere tanti riconoscimenti e un posto di privilegio nella ristorazione regionale». Scriveva così Paolo Marchi nella scheda dedicata al ristorante Zenobi di Colonnella (Teramo), e la Patrizia di cui parla, che di cognome fa Corradetti, è stata raccontata dalla sua penna anche in un paio di altre occasioni. 

In questo articolo che parla delle Virtù Teramane, straordinario piatto della tradizione che non può mancare sulle tavole del primo maggio, e in quest'altro che invece dà conto dei Maccheroncini alla chitarra di Zenobi presentati all'interno della rubrica Capolavori Italiani in cucina ospitata da Striscia la Notizia su Canale5

Patrizia con i figli Marcello e Sandra, nonché i pastori abruzzesi Marta e Max

Patrizia con i figli Marcello e Sandra, nonché i pastori abruzzesi Marta e Max

Patrizia Corradetti sta per arrivare a Identità Golose Milano per tre cene e un pranzo della domenica, da giovedì 17 giugno fino al pranzo del 20. Nella sua "valigia" metterà un riassunto dei sapori e delle tradizioni della sua terra, quelle a cui ha dedicato la sua vita e di cui parla con una passione rara.

«Per questo menu che presenterò da voi a Milano - ci dice sorridendo - non potevo che pensare ai piatti della tradizione teramana. Ad alcuni di quei piatti, forse i più conosciuti, ma se penso alla nostra storia mi viene da dire che la cucina teramana offre possibilità infinite o quasi. Siamo talmente innamorati della nostra cucina che scegliere una ricetta piuttosto che un'altra diventa sempre complicato».

Passiamo dunque in rassegna le proposte che Patrizia Corradetti porterà con sé in via Romagnosi 3, facendole raccontare direttamente dalle sue parole.

Come nascono i maccheroncini...

Come nascono i maccheroncini...

Lonza abruzzese di suino - Mortadella di Campotosto - Pecorino di Farindola e formaggio di capra di Salvatore Praiola, fattoria il Gocio - Insalata di lesso di gallina, maionese e sottaceti fatti in casa con ferratelle
«Ho cercato, anche in questo caso pescando da un patrimonio di prodotti pressoché interminabile, di scegliere alcune bontà che rappresentino al meglio i sapori teramani e abruzzesi. Ho scelto formaggi che hanno una lunga storia come il Pecorino di Farindola, che è anche un Presidio Slow Food, o altri che vengono prodotti da piccole aziende agricole che mi piace sostenere, come quella di Salvatore Praiola. Ho scelto la Mortadella di Campotosto per le sue particolarità: è un salame, sostanzialmente, con un pezzo di lardo non sminuzzato messo al centro dell'impasto, una specialità davvero unica: il produttore è l'azienda Nonna 'Ina, che lavora da sempre su questo salume. Ho scelto la Lonza di maiale nero, che arriva da un allevamento che si chiama Costantini Slow e che sta facendo davvero un grande lavoro».

Maccheroncini alla chitarra alla teramana con polpettine di carne
«Probabilmente questa ricetta è la più conosciuta del nostro territorio, anche se non mi azzarderei a dire che sia la più importante o rappresentativa. Mi piaceva l'idea di poter presentare questo piatto e di poter mostrare a chi verrà a Identità Golose Milano anche lo strumento tradizionale, che chiamiamo "lu maccarunare", con cui si creano questi speciali spaghetti a sezione quadrata: durante la serata farò una breve dimostrazione per il pubblico, così da spiegare al meglio il procedimento che seguiremo in cucina. Per il resto è un piatto abbastanza semplice: si prepara il sugo, si preparano le "pallottine", i maccheroncini...e si impatta».

Maccheroncini alla chitarra alla teramana con polpettine di carne

Maccheroncini alla chitarra alla teramana con polpettine di carne

Agnello CaceOva
«Questa è un'altra ricetta imprescindibile, se si vogliono raccontare le tradizioni abruzzesi e teramane. E' un piatto che offriamo sempre anche nel menu del nostro ristorante, come peraltro tutto quello che presenteremo a Milano. Come ristoratrice ho scelto di interpretare la cucina tradizionale, da 27 anni mi dedico a questo».

Pizza dolce teramana
«E' il dolce tipico teramano, in qualsiasi festa nel nostro territorio non può mancare questa torta, che serviamo a spicchi, non come monoporzione. Alla base c'è un pan di spagna bagnato con caffè e alkermes, accompagnato da una crema pasticciera tradizionale e una al cioccolato».

Patrizia Corradetti sarà a Identità Golose Milano da giovedì 17 giugno fino al pranzo di domenica 20, per prenotare il vostro tavolo andate sul sito ufficiale dell'Hub. 


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano