Thomas Piras

Contraste

via Meda 2, Milano, +39.02.49536597

Thomas Piras, maître, sommelier e socio fondatore del ristorante milanese Contraste, nasce a Milano nel 1985, da genitori sardi che gli trasmettono la passione per la buona tavola. 

Il suo percorso nell’enogastronomia non parte da una scuola alberghiera: invece è quasi per caso che, dopo il liceo scientifico, cercando un lavoretto con cui raccimolare qualche soldo, si trova a fare il cameriere. Ma capisce in fretta che il lavoro in sala sarà il suo futuro: «Credo - ci ha raccontato - di essermi accorto subito di avere una certa predisposizione per l’accoglienza, un’inclinazione caratteriale a sviluppare empatia per le persone». 

E’ però la passione per il vino a indirizzarlo definitivamente verso un lavoro nella ristorazione: «Ho iniziato presto a viaggiare per studiare, assaggiare, conoscere il vino. In questo modo sono stato quasi nove anni all’estero, lavorando in luoghi molto diversi tra loro». 

Spagna, Australia, Stati Uniti, Norvegia: per Piras questo apprendistato è stato molto importante, perché gli ha fatto conoscere tante sfaccettature diverse del lavoro di sala, permettendogli di essere a proprio agio in ogni situazione. Poi ritorna in Italia e sperimenta, in Sardegna d’estate e a Madonna di Campiglio d’inverno, anche la realtà degli impegni stagionali, per poi fermarsi a Milano, grazie all’incontro con Matias Perdomo, allora chef del Pont de Ferr di Maida Mercuri

Dopo la stella Michelin conquistata in riva al Naviglio, Piras, Perdomo e Simon Press, decidono di lasciare il Pont de Ferr per aprire il loro ristorante. Così qualche mese dopo nasce Contraste, un locale che sorge in un bellissimo appartamento dall’atmosfera retrò, arredato con gusto contemporaneo. E in cui i tre soci si mettono alla prova, proponendosi di condurre i propri clienti in un viaggio gastronomico che superi l’idea di menu. 

E’ proprio Thomas Piras, come responsabile della sala, a dialogare con ogni commensale, interpretando esigenze e desideri, per poi indicare alla cucina quali piatti prepara per ciascuno. Il successo non tarda ad arrivare, con una nuova stella Michelin che brilla su Contraste da novembre 2017. 

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Niccolò Vecchia

Giornalista milanese. A 8 anni gli hanno regalato un disco di Springsteen e non si è più ripreso. Musica e gastronomia sono le sue passioni. Fa parte della redazione di Identità Golose dal 2014, dal 1997 è voce di Radio Popolare - twitter @niccolovecchia