Nicola Gronchi

classe 1984, da Carrara, il cibo nel dna (papà macellaio). In cucina ha esordito con Lucia Tellone, al Villa La Bianca di Camaiore, poi La Parolina con Iside De Cesare, nel Lazio, e la Locanda del Pilone in Piemonte, ai tempi di Masayuki Kondo. A Forte dei Marmi prima ha difeso per quattro anni, con successo, la stella Michelin al Bistrot, poi ne ha conquistata una ex novo, al primo colpo, al Villa Grey. È da Romano dal febbraio 2020