Errico Recanati

Nipote dell’Andreina che dà il nome al locale, classe 1973, ha lavorato con Vissani, Leemann e Dalsass. Stellato dal 2013, dice: «Partiamo da una forte tradizione: oggi con tecniche e modalità nuove»