Rosanna Marziale

Foto Brambilla-Serrani

Foto Brambilla-Serrani

Le Colonne

viale Giulio Douhet, 7
81100 Caserta
+39.0823.467494

LEGGI LA SCHEDA

«Dentro di me c’è una popolazione. Io sono anche un contadino appassionato, un mangiatore sensuale, un bambino che si costruisce il suo catalogo di sapori, un vecchio fornaio, un pescatore di alici, un pastore, un mastro casaro, un navigatore d’internet e tanto altro»: la sintesi si chiama Rosanna Marziale, classe 1970, professione chef, testimonial vivente delle eccellenze campane, una stella Michelin con il suo ristorante Le Colonne di Caserta.

Fonda la tradizione delle sue lande con tecniche e creatività apprese negli anni in cui fu affascinata dalla nuova cucina spagnola; è un concentrato di sapore (che trasferisce nei suoi piatti) ed energia; poliedrica a mille, scrive libri ed è stata persino protagonista di un cartone animato. Figlia d’arte: il padre Gaetano gestiva il ristorante di famiglia, La Bomboniera, stesse mura de Le Colonne attuale, il cambio di nome risale al 1988. Vi trascorre la giovinezza, apprendendo tutti i segreti dei fornelli, studiando anche da sommelier e da barman.

La svolta agli inizi del Duemila, con vari stage formativi, su tutti quelli da Gianfranco Vissani e da Martin Berasategui: «I cuochi spagnoli, le loro innovazioni mi affascinavano, non perdevo mai un congresso a San Sebastián». La sfida è stata quella di apprendere la lezione e trasferirla in viale Giulio Douhet, Caserta. Più facile a dirsi che a farsi, «la gente qui vuole un pasto che sia fatto di concretezza e di masticazione, non d’idee e suggestioni». Ha azzeccato il giusto compromesso: esaltare le materie prime del luogo – mozzarella di bufala in primis – con un tocco di creatività.

Intensa anche la sua attività in libreria: ha scritto tra le altre cose "Evviva la mozzarella!" per Gribaudo, "Il MangiaRime" e Il nuovo "MangiaRime" con la scrittrice Rosanna Bazzano, mentre la sua ultima fatica è il libretto-menu Carta Marziale, ossia il menu de Le Colonne con la spiegazione attenta di prodotti, produttori, origine dei piatti eccetera. E’ stata anche protagonista di un cartone animato, "La cuoca girovaga", 7 puntate ognuna dedicata alla scoperta di un prodotto della grande gastronomia campana.

a cura di

Carlo Passera

classe 1974, milanese orgoglioso di esserlo, giornalista professionista dal 1999, ossia un millennio fa, si è a lungo occupato di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta su viaggi e buona tavola. Coordinatore della redazione di identitagolose.it