Paul Pairet

Ultraviolet

indirizzo non dichiarato
Shanghai - Cina
info@uvbypp.cc 

LEGGI LA SCHEDA

Preciso, sorprendente e sperimentatore, Paul Pairet è nato (il 29 giugno 1964, a Perpignano) e cresciuto in Francia. Si fa notare al Paris's Cafe Mosaic per il suo stile personale in cucina, definito da lui stesso francese-non-francese. A influenzarlo la visione cosmopolita appresa dopo una serie di esperienze in giro per il mondo, tra Hong Kong, Sidney e Jakarta. 

E’ Alain Ducasse a notarlo e volerlo per il Cam al Ritz Carlton di Istanbul dove in poco tempo posiziona il ristorante dell’hotel tra i top della città. Nel 2005 l’Asia lo chiama e così inizia la sua avventura a Shanghai. Il primo ristorante che apre èJade on 36, all’interno dello Shangri-La Hotel Pudong. In tre anni questo indirizzo di cucina francese contemporanea diventa tra i più amati e conosciuti della città. Sono anche gli anni in cui Pairet partecipa a importanti eventi gastronomici tra cui Lo Mejor de la Gastronomia nel 2007, Madrid Fusion nel 2008 e il World Gourmet Summit nel 2008 a Singapore. Nel dicembre 2009 è guest chef del concept space Ikarus of Hanger-7 di Salisburgo e nel 2012 partecipa all’OFF World Tour a Shanghai.

E’ del 2009 l’apertura del ristorante di cucina francese Mr & Mrs Bund a Shanghai, sull’iconico Bund della città. Nel locale, Pairet unisce classici e reintepretazioni con uno stile del tutto personale, non semplice e non classificabile. Lo spirito della sperimentazione è sempre presente in lui. Ci vogliono 15 anni prima che nasca nel 2012 il suo progetto più innovativo,Ultraviolet, realizzato con il gruppo VOL. Uno spazio multisensoriale dove intorno a un unico tavolo, 10 ospiti condividono non solo il menu di 20 portate ma musica, immagini, suoni e persino odori che esaltano e raccontano il piatto. “Immersive dining” la definisce Pairet: una esperienza totale di gusto.

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Alessandra Gesuelli

Giornalista e scrittrice di viaggio. Ha visitato quasi cento Paesi e ne parla sulle maggiori testate nazionali. Collabora con le riviste Marco Polo e Bell’Europa e per le pagine viaggi de Il Giornale. Online la si trova anche sul portale The Travel News e sul suo blog Viaggiale