Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Spagna

Amelia al Villa Favorita

Occorrono grandi attributi se uno chef straniero decide di aprire un ristorante nei Paesi Baschi, una tra le migliori mete gastronomiche d’Europa, per alcuni impareggiabile. È la consolidata tradizione gastronomica a rendere i Paesi Baschi uno “stato del food” come effettivamente vanta di essere. Tutti i ristoranti 3 stelle Michelin (e non sono pochi) della regione attingono proprio da questa tradizione. Prendete Amelia, per esempio. Paulo Airaudo, argentino di origini italiane, senza alcuna modestia, punta a far parte di questo club d’élite.

Amelia ha ottenuto la sua seconda stella nel dicembre 2021, un grande traguardo se si considera il doppio lavoro da esercitare per lasciare il segno in un paese ultra-patriottico come i Paesi Bassi. Airaudo non dissimula una cucina basca. In realtà, i suoi piatti ricchi, saporiti e belli da vedere non sono né argentini, né italiani, ma si inseriscono nel panorama dell’alta cucina internazionale prendendo ispirazione un po’ dal Golfo di Biscaglia, un po’ dalle origini dello chef e un po’ dall’Asia.

Airaudo non si inibisce nell’utilizzare prodotti prestigiosi come il foie gras, nel suo ramen, o i ricci di mare che associa ai piselli lacrima, grande orgoglio basco. Presenti in tutto il menu aragosta, tartufo e caviale sono integrati in modo sofisticato e bilanciato tanto da caratterizzare piatti tecnicamente perfetti.

Chef

Paulo Airaudo

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Giacomo Zani e Simone Bertini

Ai dolci

Mishelle Tenemaza

In sala

Irati Ubegun

In cantina

Romain Mesplet

Contatti

+34943101613

calle Zubieta, 26
20007 - San Sebastian
sito web
booking@ameliarestaurant.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì, martedì e mercoledì
Ferie
23 dicembre-1 febbraio
Prezzo medio vino escluso
218 euro
Menu degustazione
218 (9 portate) euro
Tavolo dello chef per 10 persone

Ristorante con camere

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Geralds Bar, Iparragirre Kalea 13, Donostia, Gipuzkoa (Spagna): per l'atmosfera calda e accogliente e per il buon cibo

+34943083001

Perché fermarsi
per la vista su La Concha e per il savoir-faire di Paulo Airaudo, ormai proprietario di un mini impero, da Londra a Hong Kong (Da Filippo, Cantina Argentina, Flying Pig, primo speakeasy basco...)
Kaja Sajovic
Kaja Sajovic

Food & wine writer slovena, lavora per la televisione nazionale e collabora con Fine Dining Lovers e Gasterea Magazine. È co-autrice del libro di Ana Ros “Sun and Rain” (Phaidon)