Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Marocco

Sesamo del Royal Mansour

Quando hanno proposto a Raffaele Alajmo, ceo e maitre des lieux del Gruppo Alajmo, di aprire un ristorante nel favoloso Royal Mansour, lui ha opposto un secco diniego: «Non lavoriamo con gli hotel, la catena decisionale è troppo complessa». Il suo interlocutore l'ha rassicurato: «Non in questo caso: sopra di me c'è solo... il re del Marocco».

La struttura - niente stanze ma solo riad privati su 3 piani, ciascuno con un terrazzo con piscina e camino - è diventata così la sede del nono ristorante - il primo fuori dall'Europa - degli instancabili Alajmo Bros. Sesamo - un omaggio all'Oriente favoloso delle Mille e una Notte, ma anche al seme che unisce il Mediterraneo - è un’insegna puramente italiana, e puramente Alajmo: in carta ci sono alcuni nostri classici come le esaltanti Melanzane alla Parmigiana, ma anche firme di Massimiliano, come la Battuta di carne cruda al tartufo bianco o il Risotto allo zafferano con gremolata di anguilla e ghiacciolo di barbabietola.

Il classico Cappuccino di seppie è diventato "Cappuccino Majorelle", con l'alga spirulina che dà il blu oltremare dei giardini di Marrakech. Quanto alle materie prime, l'insistenza sulla perfezione richiede una certa laicità sul km0: qualcosa s’importa dall'Italia e dalla Francia, il resto si prende localmente; un agronomo italiano lavora su terreni dei Domini Agricoli Reali per coltivare varietà di pomodori, cavoli e broccoli nostri. Approfittando delle due primavere del Marocco, le primizie arrivano già sulla tavola a gennaio, come dei pisellini perfetti, serviti crudi e croccanti in una salsa al pistacchio.

Chef

Massimiliano Alajmo con Vania Ghedini

Sous-chef

Mattia Barni

Ai dolci

Vania Ghedini

In sala

Piodaniele Chimetto

In cantina

Michela Gobbo

Contatti

+2120529808282

PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì, aperto solo la sera
Ferie
variabili
Menu degustazione
1950 dirham
Antipasto
350 dirham
Primo
350 dirham
Secondo
600 dirham
Dolce
200 dirham

Ristorante con camere

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Chez Lamine Hadj Mustapha, Tanjia and Machoui, Derb Semmarine: una leggenda nello street food di Marrakech. Ordinate la spalla d'agnello intera

+212661344341

Perché fermarsi
per intendere il significato di pura cucina italiana nel primo avamposto degli Alajmo fuori dall'Europa
Sara Porro
Sara Porro

scrive di cibo, viaggi e costume per Amica, La Repubblica, SportWeek