Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Toscana

Mater

Siamo nel Parco delle Foreste Casentinesi, un luogo in cui la natura regna sovrana, a pochissima distanza dall'Eremo di Camaldoli, centro di viva spiritualità e misticismo. Eppure qui si indugia su terrene tentazioni e piaceri materiali. Ma, visto l'ottimo livello, saremo sicuramente assolti. Mater è il regno di Filippo Baroni, chef e proprietario, e di Marta Bidi, moglie e responsabile dell'accoglienza. E' in località Moggiona, un tempo paese molto noto fra i vignaioli per la produzione di Bigonce e Bigoni.

Il nome Mater, e il suo simbolo, un pellicano, vogliono essere un omaggio al sacrificio e al lavoro di tante madri. Qui Filippo Baroni, classe 1982, ha realizzato il sogno di avere il proprio ristorante. Esperienze importanti con tanti maestri: fra i tanti ama ricordare Gaetano Trovato sul cui esempio ha sviluppato eleganza, gusto, precisione. Nozioni che ha messo a frutto in una bella sala, dove i boschi esterni si ritrovano incarnati da betulle ornamentali, a incorniciare l'ampia vetrata della cucina a vista.

Filippo ama i giochi e i contrasti delle temperature, delle consistenze, delle acidità ma all'interno del suo menu c'è sempre spazio per i frutti del bosco o per i prodotti casentinesi, come quelli forniti da Simone Fracassi, celebre macellaio. A un certo punto ci ha confessato un poetico segreto di cucina: "Vivendo tutti i giorni dentro a una foresta è normale sognare il mare. E' qualcosa di diverso e il diverso affascina”.

Chef

Filippo Baroni

Sous-chef

Alex Iuga

Ai dolci

Andrè Rubino

In sala

Nedo Marzi

In cantina

Elena Andriciuc

Contatti

+393665035127

via di Camaldoli, 52
52014 - Poppi (Arezzo) - Moggiona
ristorantemater.it
info@ristorantemater.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
martedì e mercoledì
Ferie
1 novembre-10 marzo
Prezzo medio vino escluso
48 euro
Menu degustazione
75 euro

Lo chef consiglia
Il Tirabusciò: specialità casentinesi come sugo di piccione nel coccio o tortelli di patata rossa di Cetica

+390575595474

Perché fermarsi
per la bellezza del Parco delle Foreste Casentinesi, per la vicinanza con l'Eremo di Camaldoli, luogo di grande spiritualità. Per il giro del mondo vinicolo che il sommelier propone
Identità Golose
Identità Golose

articolo a cura degli autori Identità Golose