Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Emilia Romagna

Agostino Iacobucci

Villa Zarri, dimora di austera eleganza, immersa in un grande parco fa da cornice al ristorante di Agostino Iacobucci che nell’ampio spazio verde, in posizione defilata, si è ritagliato un orto che fornisce gran parte dei vegetali usati in cucina. I pomodori, in estate, Iacobucci che è originario di Castellammare, li fa legare come si fa in Campania, con i tutori inclinati e legati ai vertici.

Che lo chef si sia ambientato in Emilia ed abbia trovato una chiave efficace per conciliarne la cucina e i sapori tipici con quella partenopea è fuori discussione. La sua capacità di intuire affinità elettive tra le due suggestioni dà vita a piatti che superano i confini regionali e lasciano emergere nitida la matrice italica e un fine senso estetico. Non stupisce che tra i primi piatti più gettonati ci sia Napoli incontra l’Emilia, tortelloni ripieni di ragù napoletano, che sposano una succulenta crema di Parmigiano.

Ma Iacobucci, complici le esperienze ad Oltralpe, ha una mano classica che accorda anche una molteplicità di ingredienti diversi e talora ostici, lasciando che la raffinatezza sposi sapori decisi sia nella carne sia nel pesce. È magistrale l’interpretazione dell’anguilla di Comacchio (scelta di piccole dimensioni proprio per limitare la grassezza delle carni e assicurarsi un sapore insospettabilmente delicato) accostata a un’insalatina dell'orto e gel di yuzu.

Il consiglio è di affidarsi al percorso di 10 Portate a mano libera dello Chef per viaggiare tra i suoi ricordi e le sue curiosità.

Chef

Agostino Iacobucci

Sous-chef

Agostino Schettino

Ai dolci

Agostino Iacobucci

In sala

Ambrogio Luiselli

In cantina

Consuelo Giovetti

Contatti

+390514599887

via Ronco, 1
40013 - Castel Maggiore (Bologna)
sito web
ristorante@agostinoiacobucci.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica a cena e l'intero lunedì
Ferie
variabili a gennaio e ad agosto
Menu degustazione
79 (8 portate) e 105 (10) euro
Antipasto
25 euro
Primo
26 euro
Secondo
38 euro
Dolce
16 euro
Coperto
4 euro

Lo chef consiglia
Osteria Bottega, via Santa Caterina 51, Bologna: un'osteria con un oste vero, brillante nel gestire una proposta enologica di spessore

+39051585111

Perché fermarsi
per l'Anguilla di Comacchio, insalatina dell\'orto e gel di yuzu
Errica Tamani
Errica Tamani

autrice del libro Gli anni d'oro della cucina parmigiana, per l'Accademia Italiana della Cucina, collabora a “Gusto”, pagina golosa della Gazzetta di Parma