Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lazio

Satricum

Satricvm: ovvero, quando rigore e fantasia convivono serenamente in un ristorante quasi al confine del territorio, in un luogo di frontiera a pochi chilometri da Roma. Siamo alla Ferriere, zona agricolo industriale alle porte di Latina, dietro ai fornelli troviamo lo chef Maximiliano (Max) Cotilli, un ragazzo sulla quarantina capace di girare il mondo di cucina in cucina pur di apprendere preparazioni, cotture e impiattamenti. Da Londra a Monaco passando per i quasi 4 anni in India a Mumbai, anni che probabilmente gli fanno fare quel salto di qualità che oggi gli consente con la moglie Sonia Tomaselli di essere i proprietari di un ristorante di primissima scelta.

Cotilli è capace di mettere nel piatto tanto le suggestioni orientali che ha appreso quanto il territorio dove vive e lavora. I suoi piatti sono forma e materia, colore e sostanza. Un menu ricco di inventiva che non manca di stupire soprattutto per l’elevato rapporto qualità/prezzo. Si passa dalle folgoranti Suggestioni messicane fino al curioso Raviolo aperto (sempre nel menù acqua). 

Se invece siete affezionati alla terra e ai suoi sapori, il Cannellone è quello che fa per voi. Si diceva del rigore appunto, ma anche tanta creatività e fantasia, dall’antipasto al dolce (sempre di Max) è tutto un gioco e un rimando a quello che “Credevo fosse e invece…”. Insomma anche se non vi trovate in zona, il Satricvm vale assolutamente la gita fuori porta.

Chef

Maximiliano Cotilli

Sous-chef

Isidoro Salvadori

Ai dolci

Max Cotilli

In sala

Sonia Tomaselli

In cantina

Sonia Tomaselli

Contatti

+393491923153

strada Nettunense, 1227, 04100 Le Ferriere
04100 - Latina - Le Ferriere
maxcotilli.com
satricvum@gmail.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mercoledì; in estate, chiusi a pranzo
Ferie
variabili
Carte di credito
Tutte
Menu degustazione
42 e 62 euro
Antipasto
14 euro
Primo
14 euro
Secondo
14 euro
Dolce
4 euro
Coperto
5 euro

Perché fermarsi
per Suggestioni messicane, il mare che incontra le spezie
Paolo Campana
Paolo Campana

classe 1971, nasce grafico, disegnatore e curioso. Apre il suo blog bloggokin.it nel 2005 quando non era ancora una moda, da allora si occupa e scrive di creatività e di tutto quello che gli gira intorno, cibo e ristorazione compresi