Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Piemonte

Antonio Chiodi Latini

Prima di tutto, sfatiamo un mito: Torino, capitale sabauda notoriamente poco incline alle novità anche gastronomiche, non è più il regno indiscusso di Gran Bollito o Brasato al Barolo. Lo dice perfino il quotidiano inglese Independent, che di recente l’ha proclamata meta ideale per turisti vegani, addirittura davanti a città come Berlino o San Francisco. Lo conferma il numero di trattorie, fast food e gastronomie “verdi” sorte sotto la Mole negli ultimi anni, una cinquantina.

Fra loro, merita sicuramente un posto d’onore questa recente insegna trasferita da via San Quintino, dove rimane comunque un bistrot in tema veg della stessa proprietà. Un locale moderno, chic e informale, fra pareti azzurre e tavoli in legno chiaro, ben diverso dai “soliti” vegani: qui infatti si parla di alta cucina, e di alti gusti, per mano di un “cuoco delle terre” (sua la definizione) di tutto rispetto come Antonio Chiodi Latini, forte di solide esperienze e convertito anni fa alle filosofie steineriane. Ma non chiamatela cucina vegana: lui preferisce “Vegetale creativa”. Quindi, largo a materia prima solo vegetale, cucinata e abbinata in modo mirabile, dinamico e innovativo.

Assaggiare per credere (soprattutto la sera, a pranzo l’offerta è più semplice) piatti tipo Vitelotte (buccia di patata vitelotte, caramello al bergamotto, tamari, foglia di rapa e maionese di soia), Il gusto del mare (lattuga in crema con agar agar, salicornia, foglie di ostrica, aloe, grano saraceno) o Infedele (peperone di Carmagnola, cuore del cavolo verza, multicereali tostati, miele di tarassaco). Qui, que viva veg!

Chef

Antonio Chiodi Latini

Ai dolci

Alessia Semeraro

In sala

Massimiliano Semeraro

In cantina

Andrea Brancato

Contatti

+390110260053

PORTAMI LÌ
Chiusura
l'intera domenica e lunedì sera
Ferie
10-25 agosto e 1-7 gennaio
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
45, 50 e 60 euro

Lo chef consiglia
Il ristorante giapponese Kensho, via Mercanti 16, Torino, kenshorestaurant.com

+391119781256

Perché fermarsi
la cucina vegana di alto livello (e alto gusto) di uno chef colto, capace e sorprendente
Paolo Scarpellini
Paolo Scarpellini

origini bergamasche e infanzia bolognese, oggi è milanese ma anche cittadino del mondo. Come critico/giornalista prima musicale e poi enogastronomico, abbina da sempre le sette note a vini, piatti, cantine e hotel. Adesso, anche nei panni di Music Designer e Sound Sommelier (psmusicdesign.it). Da vero Bulliniano, ha un debole per gli chef creativi che vanno comunque oltre