Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Calabria

Agorà

Cresce bene l’Agorà di Rende, alle porte di Cosenza, indirizzo goloso in una zona avara d’insegna di qualità. Chef è il giovane Michele Rizzo, classe 1987, cresciuto tra il mare Jonio e le bellezze del Parco Nazionale del Pollino, una prima esperienza di successo in un ristorante di terra a Civita, l’Agorà appunto, poi traslocata in città per replicare, ma con un nuovo focus: il mare.

Dimostra un profondo rispetto della materia prima d’eccellenza che la Secca di Amendolara – e all’occorrenza anche il resto dello Jonio – gli fornisce. Rizzo era uomo di sala, passato infine ai fornelli grazie anche all’amicizia con lo chef-mentore Francesco Mazzei. Lezione imparata: se alle nostre prime visite il meglio stava nei crudi – davvero eccellenti, su tutti il favoloso Tonno Agorà, con cipolla di Tropea, peperoncino e salsa di soia, una squisitezza – ora anche la proposta “cucinata” risulta del tutto convincente.

La formula è easy; se si dà il via agli antipasti, arriva al tavolo una sequenza infinita di prelibatezze. Poi, per noi, bis di aragosta della Secca, che prima condisce gli spaghetti di Gragnano, poi s’abbina a caviale e frajotta (una locale marmellata dolce-salata al peperoncino, artigianale e naturale, assai aromatica e per nulla invasiva) in un secondo piatto da leccarsi i baffi. Accompagnare il tutto con un buon vino bianco calabrese e la soddisfazione è garantita.

Chef

Michele Rizzo

Sous-chef

Luigi Perri

Ai dolci

Michele Rizzo

In sala

Isabella Sassone e Francesco Rotondaro

In cantina

Francesco Zaccaro

Contatti

+39 0984 838613

via Rossini, 176
87036 - Rende (Cosenza)
agorarende.com
agorarende@live.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
in inverno l'intero lunedì e la domenica sera, in estate l'intera domenica
Ferie
10-25 agosto
Carte di credito
no Diners
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
40 euro

Lo chef consiglia
Tenuta Librandi, via Marina 23, Vaccarizzo Albanese (Cs): per l'olio di qualità

+39.0983.84068

Perché fermarsi
per il pescato favoloso
Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it