Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Piemonte

Carignano del Grand Hotel Sitea

In effetti un ristorante così a Torino mancava: eleganza, impostazione classica, cucina con l’accento francese, fondi, jus, lacche, piccioni. È quello che ci si sarebbe potuto aspettare da un albergo 5 stelle e in effetti un paio d’anni fa il Sitea – storica struttura ricettiva cittadina – ha sostituito il suo ristorante interno con questa candida bomboniera affacciata su strada e aperta al pubblico.

A sovrintendere i fornelli hanno chiamato Fabrizio Tesse – già alla Locanda di Orta a Orta San Giulio – che vi ha messo il solido Marco Miglioli, con cui sono cresciuti alla corte di Cannavacciuolo: quindi sapore, tecnica, un tocco di barocco. Ora che Tesse è in transizione tra Orta e un nuovo, grande progetto in Sardegna è più facile incontrarlo a Torino, ma il braccio è sempre Miglioli che fa piatti golosi e belli.

Dunque, arrivati nel cuore nobile della città, ecco un paio di minuscole sale bianchissime con una manciata di tavoli. Il menu dice “Ostrica, foglie di stagione, melone bianco e Vermouth” e “Ravioli del plin, funghi di campo, molluschi e tartufo estivo”, “Astice, cipolla e foie gras” e “Piccione arrostito, pesca e foie gras”: tutto servito sotto cloche di vetro nel più sussiegoso dei nuovi locali cittadini. La sosta adatta per la borghesia torinese (quel che ne rimane) e quella in transito nell’albergo. Tutti gli altri trovano gastronomia per i propri denti nell’adiacente bistrot Carlo e Camillo, che non evoca Cracco ma Carlo Alberto e Camillo Benso Conte di Cavour.

Chef

Fabrizio Tesse e Marco Miglioli

Sous-chef

Alberto Bai e Roberto Stella

Ai dolci

Matteo Dinoia

In sala

Nicola Matinata

In cantina

Nicola Matinata

Contatti

+39 011 5170171

via Carlo Alberto, 35
10123 - Torino
ristorantecarignano.it
info@ristorantecarignano.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica
Ferie
1-31 agosto e 1-14 gennaio
Menu degustazione
75 e 90 euro
Antipasto
24 euro
Primo
28 euro
Secondo
28 euro
Dolce
12 euro

Ristorante con camere

Lo chef consiglia
Carlo e Camillo Bistrot, via Carlo Alberto 35, Torino

+39.011.5170171

Perché fermarsi
una sosta borghese nel cuore elegante della città
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori