Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Puglia

La Bul

Antonio Scalera ha avuto coraggio da vendere. Con un talento innato e prorompente e un fiuto per la materia prima da segugio maremmano, ha qualche anno fa intrapreso il suo nostos nella città d'origine dopo le avventure spagnole (Viridiana e Cuenllas), francesi in pectore (la Trattoria Toscana, già di Alain Ducasse) e italiane (tra le varie, Paolo Teverini, tanto per citare un genio). Solo che la sua città di origine è Bari, piazza difficilissima per una cucina che vada troppo in là nell'ideazione e troppo in qua nelle quantità pro capite, e dove se chiedi un vino biodinamico ti guardano esterrefatti. Ma tanto può l'amore e la caparbietà.

A pranzo difficile aprire, ma la sera è la sera, e allora l'esperienza vale il viaggio da qualsiasi distanza. Stagionalità, cotture leggere, coraggio negli accostamenti, gusto per la variazione, recupero di prodotti poveri, rifiuto della grande distribuzione, sono il suo esalogo. E tutto questo non per moda, ma con l'obiettivo sempre raggiunto di locupletare il palato. Il menu cambia spessissimo, per di più gareggiando all'ultima scelta con i frequenti fuori carta, frutto magari dell'ispirazione del giorno in cui si capita.

Volendo incuriosire, piace ricordare l'algebrico Cefalo, scalogno affumicato e maionese al bergamotto e l'incantevole Ventresca di ricciola, zucchine, fiori e acqua di pomodori. In sala aleggia la sommelier, nonché maître, Francesca Mosele, uno dei tre araldi del bere 'naturale' e (quindi) del bere bene, anzi benissimo, nella rarefatta ristorazione di qualità del capoluogo.

Chef

Antonio Scalera

Sous-chef

Nicola Armenise

Ai dolci

Antonio Scalera

In sala

Francesca Mosele

In cantina

Francesca Mosele

Contatti

+390805230576

via Pasquale Villari, 52
70122 - Bari - quartiere Murat
ristorantelabul.it
ristorantelabul@gmail.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì; da martedì a sabato aperto solo la sera
Ferie
10 giorni adagosto e una settimana variabile tra gennaio e febbraio
Carte di credito
no Diners
Menu degustazione
55, 75 e 95 euro
Antipasto
13 euro
Primo
18 euro
Secondo
21 euro
Dolce
8 euro
Tavolo dello chef per 6 persone

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Trattoria Il Centro storico di Giovanni Loparco, via Eroi di Dogali 6, Locorotondo (Bari): cucina locale, autentica e saporita

+390804315473

Perché fermarsi
per i Ravioli ripieni di astice in brodo di astice
Antonio Chinellato
Antonio Chinellato

docente umanista, musicofilo barocco, gourmand postmoderno dogmatico sul vino e pragmatico col cibo. Collabora anche con Radici Restaurants