Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Piemonte

Piazza Duomo

Non c’è sbavatura, non c’è una foglia delle 51 della sua celebre insalata (coltivata nell’azienda agricola di proprietà), non c’è niente che non sia esattamente dove deve essere nella cucina di Enrico Crippa, il più shintoista degli dei tristellati. Non si offenda il Duomo nella piazza qua davanti, ma anche quello che la famiglia Ceretto ha affidato allo chef brianzolo è un tempio: le pareti rosa innervate dei simboli dipinti da Francesco Clemente, il sussiego del servizio affidato al pluridecorato Vincenzo Donatiello, i piatti bellissimi di Crippa che prima del palato parlano agli occhi come forse è d’obbligo a casa di una famiglia di vignaioli appassionati d’arte contemporanea.

Antonio Zaccardi, per 12 anni secondo di Crippa, ha lasciato il locale nel 2018 per veleggiare verso la Puglia, diretto al Pashà di Conversano, ma come diceva il saggio “Tutti sono utili, nessuno indispensabile”: infatti non c’è stato un cedimento nel nitore delle esecuzioni, nell’equilibrio zen dei gusti. Che sia l’Insalata di uova e uova o le Capesante con i ricci di mare, il Tonnato non tonnato o il Foie gras, arance e madernassa, la Cacio e pepe (!) o i Plin ai tre arrosti, il Calamaro con patate e bietole o le squisite Animelle e patate, salsa di funghi, dare un nome a queste ricette – suddivise anche in tre menu, Mo(vi)menti, le Langhe oggi e La Degustazione – pare quasi far loro torto: come voler imbrigliare il suono.

Non c’è bisogno di parole, qui, ma di sedere e godersi la miglior musica (gastronomica) da camera del mondo.

Chef

Enrico Crippa

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Under costruction

Ai dolci

Mario Peqini

In sala

Vincenzo Donatiello

In cantina

Vincenzo Donatiello

Contatti

+39 0173 366167

piazza Risorgimento, 4
12051 - Alba (Cuneo)
piazzaduomoalba.it
info@piazzaduomoalba.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica e lunedì. Domenica sera e l'intero lunedì in ottobre e novembre.
Ferie
un mese variabile tra dicembre e gennaio e due settimane variabili in Agosto
Menu degustazione
240 e 270 euro
Antipasto
50 euro
Primo
50 euro
Secondo
70 euro
Dolce
40 euro
Tavolo dello chef per 3 persone

Lo chef consiglia
La Terrazza da Renza, via Vittorio Emanuele 6, Castiglione Falletto (Cuneo) e La Repubblica di Perno, Perno (Cuneo)

+ 39.0173.62909 e 39.0173.78492

Perché fermarsi
per una delle più ispirate, artistiche (e vegetali) cucine del pianeta
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori