Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Trentino Alto Adige

Jasmin dell'hotel Bischofhof

Una confortevole ed elegante table d’hotel che ormai da anni si conferma ai vertici della ristorazione altoatesina. Una tranquillo albergo a gestione familiare che ha visto fiorire il talento di un ragazzo, Martin Obermarzoner, figlio dei proprietari. Ma soprattutto uno stile che non è cambiato di una virgola, o quasi, dagli inizi. Quindi la scelta del menù imposta all’atto della prenotazione. Il questionario su alimenti sgraditi o intolleranze. E poi, finalmente il via alla cena.

In cucina c’è sempre solo lui, o quasi. La sala, rinnovata, ora è guidata con intelligenza dalla moglie Marlies. La sua cucina di impostazione internazionale con evidenti influenze franco-tedesche, non disdegna le inflessioni mediterranee e negli anni ha accolto influenze asiatiche e locali. La Carbonara con ostriche Gillardeau, Pata Negra e caviale apre scaletta delle entrée. Poi la Capasanta con finferli e ragù di tartufo nero. Flank Steak di Wagyu con verdurine.

Tra i classici, da annoverare: la Espuma di patate al tartufo con panna acida e caviale Amur. Si fanno ricordare le Lasagnette all’amatriciana, una libera interpretazione del grande classico italiano, la Rana pescatrice cotta all’extravergine e l’Agnello pre-salè con verdurine e salsa alla menta. Tra i piatti più riusciti, i Tortelli al Poullard de Bresse con tè verde e il Piccione Royal con salsa alla vaniglia, e foie gras. Sontuosa la carta dei vini che conta una delle più belle raccolte di etichette francesi della provincia.

Chef

Martin Obermarzoner

Sous-chef

Yoshikasu Nishikawa

Ai dolci

MArtin Obermarzoner

In sala

Marlies Obermarzoner

In cantina

Marlies Obermarzoner

Contatti

+390472847448

via Gries, 4
39043 - Chiusa (Bolzano)
bischofhof.it
info@bischofhof.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
martedì; a pranzo aperto solo domenica
Ferie
variabili ad aprile e novembre
Prezzo medio vino escluso
140 euro
Menu degustazione
135 e 160 euro

Perché fermarsi
per osservare le evoluzioni di un'ex enfant prodige - ora certezza - della cucina altoatesina
Identità Golose
Identità Golose

articolo a cura degli autori Identità Golose